€ 7.99€ 8.50
    Risparmi: € 0.51 (6%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Nebbia

Nebbia

di Miguel de Unamuno

5.0

Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Pubblicato per la prima volta nel 1914, "Nebbia" è senz'altro il capolavoro del grande scrittore e filosofo basco, un libro nel quale è felicemente condensata la sua visione del mondo e del legame che unisce realtà e immaginazione. Nel narrare la storia di Augusto Perez, un giovane ricco e svagato che si innamora della bella e povera Eugenia, a sua volta innamorata di Maurizio, Unamuno genera un congegno narrativo che mette in torsione le canoniche categorie del romanzo. Ne discende un esempio di romanzo sul romanzo, un gioco di specchi all'interno del quale autore personaggi e lettore si confondono in una narrazione che è fatta con la materia dei sogni.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Miguel de Unamuno:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Nebbia e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  5.0 (5 di 5 su 2 recensioni)

5.0Nebbia, 14-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Lo scrittore spagnolo è conosciuto al grande pubblico per la sua intepretazione del Don chisciotte. Questa sua lunga novella del 1914, lo scritto di maggior successo dell'autore dalla penna assai prolifica e multiforme, rappresenta (e mai verbo risulta più caratterizzante la complessità rifrangente della scrittura e del pensiero del nostro) una via sperimentale al romanzo filosofico. Sperimentale perché Unamuno, unico e più vero (? ) erede della tradizione calderoniana della Vita intesa quale Sogno di Vita, si propone di rendere dianoetico quel che in apparenza (!) non lo è, a dirimere confondendo il comune sentimento, la corriva percezione del reale. Il reale, per l'autore potrebbe essere (e quindi, di necessità è ma al contempo non è) illusorio tanto quanto l'illusione è reale. E questo continuo ricorrere ad argomentazioni kantianohegeliane s'iscrive però in una vicenda picaresca ove il presunto protagonista dell'intreccio, l'oblomoviano Antonio Perez giunge persino a far visita al proprio padre autore e creatore (in un ritratto potente e solennemente freudiano) proprio quell'Unamuno che da deus ex machina diviene egli stesso finzione (?) narrativa. E a metafora, epitome della perpetua, buffonesca tragicità dell'uomo sospeso grazie al sogno sull'abisso del mondo l'autore identifica l'Amore, la più equivoca e proteiforme delle passioni, tanto più razionale quanto meno reale e viceversa. Da segnalare di corredo la postfazione di Unamuno stesso che rivela alcuni gustosi retroscena sulla genesi di questo suo romanzo breve o lunga novella. Meglio sarebbe però ricorrere al neologismo di "Nivola" ovvero di novella che si dipana con ritmo proprio tra le brume e la nebbia dell'esistenza, neologismo che dalle sapienziali parole di un personaggioalter ego dell'autore assurge a rigorosa e per questo tanto più inefficace categoria interpretativa del "multi"verso di Unamuno, Pirandello di Spagna.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0La nebbia dell'esistenza, 07-07-2010, ritenuta utile da 3 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
"Nebbia" di Unamuno è la storia di Augusto, un uomo qualunque che vive una vita normale. Un giorno, passeggiando per la strada, incontra una ragazza e si innamora di lei. Qui cominceranno i problemi di Augusto: rifiutato dalla ragazza e vittima di un inganno, Augusto decide di intraprendere un singolare viaggio alla volta di Salamanca, dove abita il signor Miguel de Unamuno, l'autore di questa storia. Augusto dovrà fare i conti con la nebbia, il dubbio dell'esistenza umana.
Un'opera singolare ed innovativa dove l'autore diventa personaggio.
Ritieni utile questa recensione? SI NO