€ 6.55€ 6.90
    Risparmi: € 0.35 (5%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
La nascita della tragedia

La nascita della tragedia

di Friedrich Nietzsche

4.5

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  4.5 (4.5 di 5 su 10 recensioni)

5.0La crescita di un matto, 28-01-2014
di - leggi tutte le sue recensioni
Con questo libro, il filologo-filosofo Nietzsche si aggiudica il titolo di scrittore di tutto rispetto, diventando anche il mio scrittore preferito. Un libro con una concezione marcata, euforico e tagliente al punto giusto. Sottolineando tutte le sfumature della tragedia Greca, lo scrittore dipinge ogni divinità arrivando quasi all'assurdo, mettendo poi in risalto anche la nascita della musica, a volte insultata e a volte elogiata.
Un misto di concezioni che in ogni pagina da al lettore del filo da torcere. Il libro della nascita di una mente alquanto spostata, ma filosoficamente geniale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Fondamentale, 04-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Opera prima del filosofo tedesco, "La nascita della tragedia" è un testo anche di facile comprensione e accessibile non solamente agli studiosi, ma ai comuni mortali. Nietzsche mette in evidenza la dicotomia di Apollineo e Dionisiaco, delineandone per entrambi le caratteristiche peculiari, arrivando così a spiegare qual è la nascita della tragedia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Tragedia antica, 08-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
la prima opera del grande filosofo, in cui si ha la riscoperta dell'essenza della tragedia antica... A differenza dei pensatori a lui contemporanei egli ritiene essenziale il dio Dioniso, dio del dolore, dell'ebbrezza... Il tragico è l'essenza della condizione umana... Dioniso contrapposto ad Apollo, dio dell'armonia. Vi è una nuova visione della tragedia greca.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Non male. Wagneriano direi, 14-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Consigliato a tutti i musicisti amanti di Wagner (anche se poi F. W. N si distaccherà dal grandissimo). Nelle sue opere musicali infatti il Nietzsche vede la rinascita della tragedia greca. Superbo il confronto dionisiacoapollinneo.
Lo spirito dionisiaco è privilegiato da Nietzsche perché rappresenta la dinamicità della vita: diciamo sì alla vita!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0La nascita della tragedia, 28-07-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Vecchissimi ricordi della mia giovinezza sono legati a questo saggio di Nietzsche. In un'altra scuola, tanto, tanto tempo fa, quando Fioroni faceva ancora il medico, la prof di greco ci spiegò la tragedia attica a partire dal testo di Nietzsche, che tutti fummo obbligati ad acquistare, a leggere e, ovvio, a studiare. In quinta ginnasio. Ancora grazie, 'starda.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0La treagedia greca secondo Nietzsche, 26-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Secondo il filosofo Friedrich Nietzsche, le tendenze apollinea e dionisiaca (l'armonia ascetica contro il dinamismo sensuale) si svilupparono in maniera diversa nei vari periodi della tragedia greca. La vittoria dello spirito apollineo con Socrate ed Euripide è al centro dell'analisi di Nietzsche. Ottimo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Gli spiriti della tragedia, 25-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Opera "giovanile" di Friedrich Nietzsche, "La nascita della tragedia" è un brillantissimo saggio che espone, tra l'altro, uno dei concetti alla base del pensiero di Nietzsche, cioè la contrapposizione tra spirito apollineo e spirito dionisiaco: armonia statica contro dinamismo, ascesi contro appagamento degli istinti. Prendendo come esempi Sofocle ed Euripide, Nietzsche descrive la parabola della tragedia greca.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0La nascita della tragedia, 04-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Straordinario questo primo Nietzsche, che si confronta con le due grandi forze della grecità: dionisiaco ed apollineo, che stanno alla base delle arti e della cultura dell'occidente moderno: un gran testo, che, anche se superato da opere successive, resta lettura imprescindibile e classico del pensiero europeo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Una buona edizione, 06-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Consiglio questa edizione a chi si vuole avvicinare al pensiero giovanile di Nietzsche. Quest'opera ha fatto discutere molto e ha attirato al giovane filosofo le critiche dei grecisti dell'epoca, che ne avevano frainteso il senso. Non si tratta infatti di una ricostruzione storica del teatro antico, ma del tentativo di rievocarne lo spirito, di liberare il lato oscuro dell'animo umano ( e quindi anche dell'animo greco) riequilibrando l'immagine troppo razionale, rassicurante, "apollinea" che del mondo greco ci ha trasmesso la scultura.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Apollineo e Dionisiaco, 19-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Apollineo e Dionisiaco, due volti dello spirito umano che nell'opera di nietzsche si presentano come incarnazioni autentiche del dramma greco, un dramma che inizialmente conservava una natura molto Dionisiaca e che in seguito, specialmente dal tempo di Socrate, ha visto la netta supremazia dell'Apollineo, della ragione: lo spirito tragico si smarrisce...
Ritieni utile questa recensione? SI NO