Una mutevole verità

Una mutevole verità

2.5

di Gianrico Carofiglio


  • Prezzo: € 12.00
  • Nostro prezzo: € 10.80
  • Risparmi: € 1.20 (10%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Un buon investigatore deve essere capace di costruire una storia, immaginare che cosa è successo prima e dopo il crimine, come in un romanzo. Poi, costruita la storia, deve andare in cerca di ciò che la conferma e la contraddice. Così pensa il maresciallo dei carabinieri Pietro Fenoglio, piemontese trapiantato a Bari, che si trova a indagare su un omicidio dove tutto appare troppo chiaro fin dall'inizio. Non fosse che al principale sospettato, su cui si concentra ogni indizio, mancava qualsiasi movente per commettere il delitto.

Note sull'autore

Gianrico Carofiglio è nato a Bari il 30 maggio del 1969. Oltre ad essere uno scrittore ricoprì anche il ruolo di magistrato e di senatore della Repubblica Italiana. Esordì nella narrativa con il libro Testimone inconsapevole (Sellerio, 2002). Nel settembre del 2005 vinse il premio Bancarella con il romanzo Il passato è una terra straniera (Rizzoli, 2004). Con la sua attività di scrittore ha venduto più di cinque milioni di libri.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Una mutevole verità acquistano anche La regola dell'equilibrio di Gianrico Carofiglio € 16.15
Una mutevole verità
aggiungi
La regola dell'equilibrio
aggiungi
€ 26.95

Prodotti correlati:

I libri più venduti di Gianrico Carofiglio:


Dettagli del libro

  • Titolo: Una mutevole verità
  • Editore: Einaudi
  • Collana: Einaudi. Stile libero big
  • Data di Pubblicazione: giugno 2014
  • ISBN: 8806220527
  • ISBN-13: 9788806220525
  • Pagine: 118
  • Reparto: Gialli
  • Formato: brossura

Voto medio del prodotto:  2.5 (2.7 di 5 su 6 recensioni)

3.0Stile anni Sessanta, 05-03-2015, ritenuta utile da 3 utenti su 3
di G. Casanova - leggi tutte le sue recensioni
Un racconto gradevole, scritto bene come è tipico di Carofiglio, si legge in mezza giornata, per quanto scorrevole! I giudizi contrastanti di chi mi ha preceduto si possono spiegare un po' con le differenti dalle aspettative personali dei vari lettori (non è che un autore possa sempre sfornare capolavori) molto forse con lo stile leggermente retro che accompagna lo svolgimento del racconto. Lo stile ricorda quello di Soldati (i racconti del maresciallo): ritmo calmo, lento, il buon maresciallo è quasi un padre di famiglia della comunità, il ladro è pure un apprensivo genitore, la storia è semplice e banale come tutte le vere storie di omicidio (senza le fioriture mediatiche dei tempi attuali, vedi giornali e televisioni che sezionano, spingono, colpevolizzano, giudicano). Ci sono ancora le lire e c'è un giovanissimo avvocato Guerrieri, quindi la storia potrebbe essere datata nei primi anni Ottanta, ma a giudicare da come è scritta potrebbe essere una storia degli anni Sessanta. Un romanzo tutto sommato piacevole, anche se non si ricorderà a lungo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Mediocre, 08-12-2014, ritenuta utile da 1 utente su 2
di D. Ottolenghi - leggi tutte le sue recensioni
Onestamente mi aspettavo di meglio da questo autore, del quale ho letto diversi altri libri che mi erano piaciuti parecchio. Ammetto che fino all'ultimo non si capisce bene chi sia l'assassino, ma mi ero abituata allo stile pieno di umorismo, che a me piace molto, di Carofiglio, e che qui traspare solo di tanto in tanto. I pregi di questo libro? La sua scorrevolezza, perché si legge davvero tutto d'un fiato, la creazione del maresciallo Fenoglio, figura simpatica, e la brevità del racconto, che si legge in una sera.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1.0Noioso, 26-11-2014
di R. Torchia - leggi tutte le sue recensioni
Penso che sia in assoluto il libro più brutto che abbia mai letto! Se non fosse per l'amore che nutro per i libri e per i 10 euro inutilmente spesi, lo avrei già buttato nell'immondizia! Banale, per nulla coinvolgente, Carofiglio si è limitato a descrivere un fatto realmente accaduto comportandosi come un giornalista, non come uno scrittore. Noia dalla prima all'ultima pagina... la lettura è stata una delusione totale! Lo sconsiglio vivamente!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1.0Un racconto breve , 25-08-2014, ritenuta utile da 2 utenti su 4
di S. FORTUNATO - leggi tutte le sue recensioni
Ho trovato questo libro banale, e mi pare ingiustificato il prezzo di 12 euro per un racconto breve di sole 100 pagine scritte a caratteri grandi. La scrittura è essenziale, e sono presenti solo dialoghi e brevi narrazioni. Mancano del tutto la descrizione dei luoghi e l'introspezione psicologica dei personaggi. A mio parere un testo del genere dovrebbe essere inserito in una raccolta di racconti e non essere considerato come un romanzo autonomo. Tra l'altro la vicenda è realmente accaduta, quindi l'autore si è limitato a esporre come un giornalista la successione dei fatti. Non lo consiglio.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Da leggere!, 14-08-2014, ritenuta utile da 1 utente su 2
di A. ORLANDI - leggi tutte le sue recensioni
Consiglio vivamente la lettura di questo libro: bellissima scrittura, asciutta, precisa, essenziale; intensi i personaggi, primo di tutti il maresciallo Fenoglio che si pone con chi ha di fronte su un piano di comprensione e non di giudizio, compassionevole verso l'umanità che incontra, come nei confronti del rapinatore che è andato ad arrestare ma a cui consente di accompagnare il figlio a fare una Tac prima di prelevarlo. Il maresciallo è affiancato dal carabiniere scelto Montemuro, dubbioso rispetto al percorso scelto, desideroso di capire e imparare, a cui insegna con lievità e ironia. La trama non è particolarmente intrigante, benché ben costruita e convincente, ma straordinaria è la capacità dell'autore di dar vita ai suoi personaggi, con pochi tratti e con uno sguardo pieno di umanità.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Ringraziamenti, 30-06-2014, ritenuta utile da 6 utenti su 9
di A. Alpori - leggi tutte le sue recensioni
Grazie per il personaggio del maresciallo Fenoglio, sintesi perfetta tra il maresciallo Cecchini e don Matteo, particolarmente simpatico perché lettore e letterato. Gradito il ritorno dell'avvocato Guerrieri: è l'annuncio di storie future con questo personaggio come protagonista? Speriamo, sarebbe un graditissimo ritorno. "Una mutevole verità" è il classico racconto che vorresti finire subito, ma che – appena sei giunto alla fine – ti dispiace di aver già finito.
Ritieni utile questa recensione? SI NO