€ 4.60
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Mucchio d'ossa

Mucchio d'ossa

di Stephen King

4.0

Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Mondadori
  • Collana: I miti
  • Traduttore: Dobner T.
  • Data di Pubblicazione: 2002
  • EAN: 9788804508069
  • ISBN: 880450806X
  • Pagine: 608
Mike Noonan - quarant'anni, autore di best-seller - è un privilegiato: un discreto successo, un buon conto in banca, la consapevolezza di sentirsi arrivato; tutte cose che ovviamente non hanno alcun senso se l'unica persona a cui tieni un giorno esce di casa e non ritorna più, folgorata per strada dalla morte. Quattro anni dopo è uno scrittore finito, afflitto da un'esistenza vuota. E' alla resa dei conti ma è anche angosciato dalla sensazione che "qualcos'altro", oltre a lui, non sappia rassegnarsi all'ineluttabile di un'esistenza troncata, qualcosa che si fa strada nella sua mente insinuando dubbi tormentosi, procurando incubi che travalicano i limiti del reale.

Note su Stephen King

Il maestro dell'horror è nato a Portland, nel Maine, nel settembre del 1947. Il padre, ex capitano della Marina Mercantile durante la Seconda Guerra Mondiale, scompare due anni dopo la nascita di Stephen, e la famiglia King, è costretta, per il lavoro della madre, a spostarsi tra Maine, Massachusetts, Wisconsin, Indiana, Illinois e Connecticut.
Oltre all'abbandono del padre, l'infanzia di King è segnata da un altro evento tragico: a soli quattro anni, assiste alla morte dell'amico, travolto da un treno mentre i due giocano sulle rotaie. Il piccolo Stephen torna a casa sconvolto ma senza ricordare nulla.
A partire dai primi anni delle elementari inizia a leggere da solo tutto ciò che gli capita tra le mani; è di questo periodo anche il suo primo racconto. Anni dopo trova nella soffitta della zia i libri del padre, amante dei racconti di Edgar Allan Poe, H.P. Lovercraft e Richard Matheson. Nel 1962 comincia a frequentare la Lisbon Falls High School e poco dopo viene contattato per lavorare al Lisbon Enterprise, settimanale di Lisbon.
Studia letteratura presso l'Università del Maine, dove tiene una rubrica sul giornale universitario. Per pagarsi gli studi, King lavora e vende alcuni suoi racconti. Nell'estate del 1969 conosce Tabitha Jane Spruce, giovane poetessa e laureanda in storia che diventerà sua moglie due anni più tardi. Conseguita la laurea, comincia ad insegnare lettere in una scuola superiore.
Il successo, e la prima vera pubblicazione, arriva con Carrie nel 1974, che supera il milione di copie vendute. Le notti di Salem (1975) e Shining (1977) riscuotono ancora più successo, con i rispettivi tre milioni e quattro milioni di copie vendute. Nel 1970 nasce la figlia Naomi Rachel e due anni dopo il figlio Joseph Hillstrom.
Due eventi tragici colpiscono lo scrittore negli anni a seguire: lo scrittore comincia ad avere seri problemi di dipendenza da alcol e droga, da cui uscirà solo dopo un processo di disintossicazione durato più di un anno. Nell'estate del 1999, inoltre, durante una passeggiata King viene travolto da un'auto subendo pesanti traumi. Sottoposto a numerosi interventi, ci vorranno mesi prima che King si riprenda totalmente.
Nell'arco della sua carriera, Stephen King ha venduto oltre 500 milioni di copie e dai suoi libri sono state tratte oltre 40 pellicole cinematografiche.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Stephen King:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Mucchio d'ossa e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

4.0Uno dei migliori libri del maestro dell'orrore, 08-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
"Mucchio d'ossa" è di diritto uno dei migliori romanzi mai scritti da Stephen King; in esso troviamo molti temi che caratterizzano altri lavori dello scrittore del Maine, che-tuttavia- vengono approfonditi e rivisti alla luce dell'esperienza ultraventennale dello romanziere. Le vicende del protagonista Mike Noonan servono ad evidenziare la tematica del blocco dello scrittore, già proposto in un masterpiece come "Shining". La storia dell'abitazione sul lago è funzionale allo sviluppo della tematica della memoria, intesa non come semplice ricordo degli eventi, ma come compassione (cum patire= partecipare al patimento altrui) degli eventi dolorosi della vita degli altri, in particolare della cantante afro-americana Sara Laughs, uccisa in quel luogo un secolo prima. Infine vi è la classica lotta tra le forze del bene ( impersonate dalla giovane vedova Mattie devore e dalla figlia Kyra) e quelle del male ( il milionario Max Devore e sua moglie ).
Ne risulta dunque un capolavoro della narrativa di King, oltre ad una piacevole lettura.
Ritieni utile questa recensione? SI NO