La mossa del cavallo

La mossa del cavallo

4.5

di Andrea Camilleri


  • Prezzo: € 8.90
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

"Questa vicenda prende lo spunto da una nota di Raimondo Franchetti per la sua inchiesta controgovernativa sulle condizioni socio-economiche della Sicilia nel 1876. L'elaborazione romanzesca accentua alcuni dati che rendono appunto la storia di allora storia dei nostri giorni. La trama del libro è largamente definibile gialla e dal sapore paradossale, considerata l'ambientazione in una società nella quale il gioco di prestigio di una realtà di continuo manipolata rende difficile l'accertamento delle verità individuali e collettive". (Andrea Camilleri)

Prodotti correlati:

Altri utenti hanno acquistato anche:


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  4.5 (4.3 di 5 su 13 recensioni)

5.0La mossa del cavallo, 23-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Nella Sicilia dell'Ottocento il novello ispettore capo ai mulini assiste ad un omicidio, ingiustamente accusato di averlo egli stesso compiuto dovrà cercare si scagionarsi.
Camilleri crea un giallo storico di magnifica fattura dotato di un intreccio appassionante e di un humour pungente.
L'abilità dell'autore di creare personaggi credibili rende il lettore ancor più partecipe.
Il sapiente misto fra dialetto siciliano e dialetto genovese (anche se questo risulta inizialmente un po' ostico) da un tocco in più ad un romanzo sicuramente imperdibile per tutti gli amanti di Camilleri dei buoni gialli.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Ingegnoso, 24-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
E' il primo libro di camilleri che ho letto, trovato per caso in un'edicola al mare, molto prima dei fasti televisivi di Montalbano. La lettura si rivelò esaltante, non riuscivo a capire come non avessi mai sentito parlare di uno scrittore così bravo. C'è un largo uso dei dialetti, siciliano e ligure, che rendono la lettura un po' faticosa, ma d'altronde aumentano la soddisfazione di leggere, una volta che ci si è fatta l'abitudine. La storia secondo me resta la più interessante tra i vari libri di Camilleri che poi ho letto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0La mossa del cavallo, 20-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo romanzo è davvero molto bello un giallo originale che trova la sua chiave di svolta nella riscoperta della lingua delle proprie origini, il grande maestro Camilleri sa creare atmosfere sempre dense e molto gustose e il ritratto della Sicilia che ne emerge è a dir poco presente. L'immaginazione non fatica a creare quei paesaggi e quella realtà.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0L'ispettore dei mulini., 13-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Storia ambientata nell'Ottocento siciliano ma molto attuale nella tematica: il signorotto locale che detta legge, una trappola che sembra eliminare definitivamente il rappresentante della legge ispettore dei mulini, siciliano di nascita cresciuto al Nord. Il recupero del suo dialetto d'origine lo porterà a uscire vittorioso dalla difficile situazione in cui è finito. Primo libro di Camilleri che leggo per intero, per una sorta di antipatia istintiva. Il racconto è avvincente devo dire. È vero che l'uso del dialetto avvicina ai personaggi e li rende più veri, è anche vero che la lettura è spesso difficile per chi questo dialetto non lo conosce, anche se i concetti alla fine sono comprensibili. Sono quindi un po' scettica su quest'uso eccessivo del dialetto (tra l'altro in questa storia i dialetti sono due: siciliano e genovese!)
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0La mossa del cavallo, 30-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro molto bello e scorrevole, che affronta una vicenda della Sicilia dell'ottocento in chiave romanzesca, rendendola così attualissima. Un romanzo diverso, che parla della politica dell'epoca e delle sue storture in un miscuglio di linguaggi e diletti differenti. Una differente visione dell'unificazione dell'Italia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0La mossa del cavallo, 04-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Libro molto scorrevole fin dalle prime pagine che ti prende e non vedi l'ora di finire! Storia quindi coinvolgente con quel dialetto tipico della scrittura di Camilleri! Quando tutto sembra perduto ecco il risvolto della medaglia! Storia tipicamente siciliana dove nessuno vede e nessuno sente!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Da apprezzare, 11-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Libro molto bello, intrigante, forse un po' difficile da leggere perchè molto è scritto in siciliano. Trama avvincente che mostra la condizione dei contadini siciliani di fine '800.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0il dialetto è arte, 26-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Camilleri dimostra di usare il dialetto per avvicinare il lettore ai suoi persoanggi, in questo libro mi ha meravigliato l'uso del dialetto genovese e devo dire che l'effetto che mi ha fatto è stato quello di rendere meglio l'immaigne del protagonista.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Un ligure in Sicilia, 13-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Romanzo storico ambientato nella seconda metà dell'800. Un ispettore di mulini, si trova a sostituire due colleghi morti ammazzati uno dietro l'altro. Ricostruisce gli avvenimenti e invia denunce e richieste che sembrano incontrare un muro di gomma. Curiosa la corrispondenza, a circa metà libro. Curioso il dialetto ligure che si alterna e si sostituisce a quello siciliano, nella mente del nuovo ispettore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Vigáta mon amour, 28-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Vigáta fine Ottocento. Un prete corrotto morto ammazzato. Un siciliano che parla genovese, accusato dell'omicidio, che per difendersi dovrá "ricordare" come si parla e si pensa in Sicilia. Un romanzo a dir poco coinvolgente che trae spunto da un fatto di cronaca reale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Da apprezzare, 26-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Libro molto bello, intrigante, forse un po' difficile da leggere perchè molto è scritto in siciliano. Trama avvincente che mostra la condizione dei contadini siciliani di fine '800.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Il titolo dice tutto, 08-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Che Camilleri sia un genio si sa. Che sappia scrivere gialli si sa. Che usi il siciliano, anche. Ma in questo libro si supera: mescia (= mescola, in genovese) zeneize (= genovese) e sicilianu. Il risultato è perfetto, rende completamente l’idea delle ulteriori difficoltà che incontra nella sua indagine l’ispettore capo ai molini e come nord e sud siano profondamente diversi, e unici.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su La mossa del cavallo (13)