La morte asciutta

La morte asciutta

3.0

di Anatole Broyard


  • Prezzo: € 8.60
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

La lenta agonia di un uomo a cui viene diagnosticato un cancro mortale. E un figlio che, pur standogli accanto, ha perso la capacità di piangere. Niente sentimentalismi, solo un lucido e freddo distacco, scopre in sé il protagonista con impotente strazio nel racconto che apre questa raccolta. Al centro del secondo c'è uno strazio analogo, provato durante le visite domenicali ai genitori, quando l'aria è satura d'un amore informe e ingombrante, che si incanala in una malinconica e quasi insostenibile tenerezza. Scritti nel 1954, questi due racconti avrebbero dovuto essere il nucleo di un romanzo, dalla storia apertamente autobiografica, che non vide mai la luce. Quando, nel 1989, a Broyard viene diagnosticato lo stesso cancro del padre è come se quella storia si compisse: risoluto a farsi trovar vivo dalla morte, in un piccolo saggio, che costituisce una sorta di capitolo conclusivo, l'autore medita sul proprio male con serenità, comicità, euforia.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  3.0 (3 di 5 su 1 recensione)

3.0Due racconti, 15-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Una famiglia: padre, madre e figlio. Una malattia: cancro, incurabile. Gli ultimi mesi di vita del padre, prima a casa, poi in ospedale. Poche pagine per raccontare l'esperienza drammatica di perdere un genitore ammalato. Poche parole, una prosa "asciutta", distaccata.
Nel secondo racconto un pranzo domenicale, un figlio grande in visita ai suoi vecchi. C'è in casa un'atmosfera malinconica. Un certo imbarazzo tra i tre, sospesi tra la voglia di sapere e la timidezza di chiedere troppo, tra l'antica familiarità con il bambino e il ragazzo e la nuova distanza dall'uomo. E la difficoltà ad esprimere l'amore che tutti e tre provano l'uno per l'altro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO