€ 11.50
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Moon Palace

Moon Palace

di Paul Auster

4.5

Prodotto momentaneamente non disponibile
Un moderno Tom Sawyer cerca la propria identità nella storia di tre generazioni di americani. Orfano, solo, Marco Stanley Fogg è un figlio degli anni '60 che decide di intraprendere un viaggio alla ricerca delle proprie origini a cominciare da un padre mai conosciuto. E' un viaggio nel tempo e nello spazio, condotto con l'incoscienza di un moderno picaro e con la tenacia di un detective. Tra coincidenze, episodi comici e tragedie esorcizzate con l'ironia, Fogg procede lungo l'arco di tre generazioni, dall'inizio del secolo alle imprese spaziali.

Note su Paul Auster

Paul Auster è nato da una famiglia ebrea di origini polacche a Newark, nello Stato americano del New Jersey, il 3 febbraio 1947. Suo padre, Samuel Auster, era proprietario di alcuni edifici di Jersey City. Sua madre aveva circa 13 anni in meno del marito. Il loro, fin dai primi giorni, non è stato un matrimonio felice. Paul Auster è cresciuto a Newark, assieme alla sorella, più piccola di lui di circa tre anni e affetta da forme di squilibrio mentale. La situazione famigliare ha segnato la vita di Paul Auster, come rivela lui stesso nel suo memoir dal titolo “Hand to Mouth” (1997). Paul inizia a nutrire una forte passione per la letteratura fin da giovane. Dopo le scuole superiori, inizia a viaggiare per l’Europa, visitando l’Italia, la Spagna, Parigi e Dublino, la città di James Joyce. Tornato negli Stati Uniti, si iscrive alla Columbia University. Nel 1966 conosce la scrittrice Lydia Davis, con la quale si sposerà il 6 ottobre 1974 e da cui avrà un figlio. Nel 1969, dopo aver conseguito la laurea, si imbarca su una petroliera e viaggerà per un anno. Poi è di nuovo in Francia, dove resta per tre anni, dal 1971 al 1974. Tornato negli Stati uniti, pubblica due volumi di versi: “Unhearth” e “Wall Writing”. Il suo primo romanzo è del 1979, “L’invenzione della solitudine”, un romanzo autobiografico incentrato sul suo rapporto con il padre, deceduto poco tempo prima. Nel 1985 ottiene il successo a livello internazionale con la trilogia di New York composta da “Città di vetro”, “Fantasmi” e “La stanza chiusa”. Da questo momento in poi, scriverà altri numerosi romanzi e alcune sceneggiature per il cinema. Dopo aver divorziato dalla Davis, nel 1981 si è sposato con la scrittrice Siri Hustvedt, da cui avrà una figlia, Sophie.
 

Prodotti correlati:

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Paul Auster:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Moon Palace e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.5 di 5 su 4 recensioni)

5.0Non delude mai, 04-10-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
È possibile costruire una storia improbabile, visionaria facendo uso di una tecnica apocalittica e di una padronanza magistrale della scrittura e riuscire non solo a coinvolgere il lettore ma assecondarlo nella storia come se gli eventi fossero la cosa più banale e come se il caso che guida ogni atto fosse l'esistenza stessa? SI. A patto di essere Paul Auster.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Storie dentro la Storia, 12-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
E' possibile comporre una storia improbabile, surreale facendo uso di una tecnica visionaria e di una padronanza superba della scrittura e riuscire non solo a coinvolgere il lettore ma guidarlo nella storia come se gli eventi fossero la cosa più scontata e come se il caso che conduce ogni atto fosse la vita stessa ? SI. A patto di chiamarsi Paul Auster.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Moon Palace, 29-08-2010, ritenuta utile da 2 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Cronaca in prima persona di un giovane squattrinato, della sua assurda storia, degli incontri con un vecchio cieco e un grasso professore che, raccontando le loro improbabili storie a loro volta, metteranno in discussione il suo passato e il suo punto di vista.
Splendido romanzo di formazione, l’intreccio è pazzesco e regala veramente bei momenti, divertenti, tristi e anche avventurosi; si finisce (anzi, si comincia da subito) a voler bene a tutti i personaggi, uno di quei romanzi che semplicemente ti danno un gran piacere mentre li leggi.
Gran comunicatore Auster, mi ha conquistato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0lettura consigliata, 23-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Il primo libro che ho letto di Paul Auster, qui impegnato in una delle sue opere più riuscite; surreale, malinconica e assolutamente coinvolgente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO