€ 9.00€ 20.00
    Risparmi: € 11.00 (55%)
Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Il mito dell'intelligenza ebraica

Il mito dell'intelligenza ebraica

di Sander L. Gilman


Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativi
  • Editore: UTET
  • Traduttore: Spinoglio C.
  • Data di Pubblicazione: novembre 2007
  • EAN: 9788802078717
  • ISBN: 8802078718
  • Pagine: VIII-211
  • Formato: brossura
Il mito dell'intelligenza ebraica affronta una delle teorie più controverse di oggi: i presunti rapporti tra razza (o etnia), intelligenza e virtù. Riprendendo la lunga storia di queste teorie, sotto certi aspetti inquietante e imbarazzante, Sander L. Gilman analizza una serie impressionante di testi trattati scientifici e filosofici e opere letterarie - che pretendono di dimostrare l'esistenza di un'intelligenza superiore negli ebrei (spesso accompagnata da un livello inferiore di virtù o di valore morale). Il libro esamina criticamente le prospettive che emergono nel bestseller "The Bell Curve", assai dibattuto e molto controverso, e riprende le teorie "scientifiche" sull'intelligenza superiore degli ebrei che sono emerse nel corso del XIX secolo e all'inizio del XX. Si analizzano poi le reazioni a queste teorie di scienziati e intellettuali ebrei, quali Freud, Wittgenstein e von Hoffmansthal. La parte conclusiva del libro illustra l'emergenza e l'influenza di queste idee nella narrativa moderna e nel cinema, da "Gli ultimi fuochi" di Scott Fitzgerald a "Schindler's List" di Steven Spielberg e "Quiz Show" di Robert Redford. Gilman dimostra a che punto gli stereotipi possono invadere una società, penetrando ovunque, dai lavori scientifici alla cultura popolare. E rivela che l'attribuzione di un'intelligenza superiore agli ebrei, apparentemente molto lusinghiera, in realtà ha contribuito all'isolamento degli ebrei e al loro discredito.

Altri utenti hanno acquistato anche: