€ 8.93€ 9.50
    Risparmi: € 0.57 (6%)
Disponibilità immediata Metti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Il miracolo. Spagna, 1640: indagine sul più sconvolgente prodigio mariano

Il miracolo. Spagna, 1640: indagine sul più sconvolgente prodigio mariano

di Vittorio Messori

5.0

Disponibilità immediata
Nel 1640 a Calanda, uno sperduto villaggio dell'Aragona, un giovane contadino a cui era stata amputata una gamba appena sotto il ginocchio chiede alla Virgen del Pilar di Saragozza il miracolo impossibile. La sua fede viene ricompensata: una mattina si risveglia con la gamba ricresciuta. Dunque, secondo Messori, almeno una volta nella storia si è verificato il prodigio per eccellenza, quello sempre negato dai razionalisti, disposti a considerare i miracoli al massimo come fenomeni psicosomatici.

Note su Vittorio Messori

Vittorio Messori è nato a Sassuolo, in provincia di Modena, il 16 aprile del 1941. Suo padre Enzo era un poeta, che dopo aver combattuto durante la seconda guerra mondiale, ha portato la famiglia prima nel bresciano e poi a Torino, dove ha iniziato a lavorare per l’Italgas. Vittorio Messori ha frequentato il liceo classico d’Azeglio di Torino e dopo la maturità si è iscritto alla facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Torino, laureandosi nel 1965. Pur appartenendo ad una famiglia anticlericale, Messori nel 1964 si convertì al cattolicesimo e tra il 1966 e il 1967frequentò i corsi dell’Istituto di Cristologia per laici della Pro Civitate Christiana, ad Assisi. Qui conobbe Rosanna Brichetti, che sposò nel 1996. Dopo gli studi, tornò a Torino einiziò a lavorare per la Società Editrice Internazionale. Parallelamente cominciò la sua collaborazione con alcuni quotidiani e si dedicò alla ricerca di informazioni per il suo primo libro, “Ipotesi su Gesù”, che vide la luce nel 1976. Nel 1970 entrò a far parte della redazione di Stampa Sera e poi fu uno dei tre giornalisti che svilupparono il settimanale culturale Tuttolibri. In seguito fu chiamato da Giuseppe Zilli, direttore di Famiglia Cristiana, per lanciare Jesus, nuovo periodico di informazione religiosa. Accanto al lavoro alla redazione di Jesus, Messori continuò a dedicarsi alla scrittura di libri. Nel 1982 pubblica “Scommessa sulla morte” e nel 1984, dopo un’intervista all’allora cardinale Joseph Ratzinger, scrive “Rapporto sulla fede”. Dal 1990 lasciò Milano e si trasferì con la moglie a Desenzano del Garda. Dalla casa di Desenzano Vittorio Messori ha continuato a scrivere e a collaborare con quotidiani e riviste.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Il miracolo. Spagna, 1640: indagine sul più sconvolgente prodigio mariano acquistano anche LegGender metropolitane di Renzo Puccetti € 14.25
Il miracolo. Spagna, 1640: indagine sul più sconvolgente prodigio mariano
aggiungi
LegGender metropolitane
aggiungi
€ 23.18


Voto medio del prodotto:  5.0 (5 di 5 su 1 recensione)

5.0Bellissimo libro!, 18-02-2011, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Bellissimo libro! Quest'opera di Messori ha come soggetto il miracolo avvenuto nel 1640 in Spagna, dove ad un uomo viene amputata la gamba che poi dopo 2 anni e mezzo gli verrà miracolosamente "riattaccata" per intercessione della Madre di Dio. La documentazione sulla veridicità del miracolo è talmente abbondante e autenticata da diversi notai del tempo (che rogano veri e propri atti pubblici), che la sua sicurezza è annoverata nei fatti storici reali e autentici. Infatti questo miracolo viene riconosciuto sia da parte delle autorità civili e sia anche dalle autorità ecclesiastiche della chiesa cattolica, che attraverso un processo esemplare con molti testimoni oculari, constatano la verità oltre ogni dubbio dell'evento.
Per negare questo miracolo bisogna avere una fede incrollabile da fondamentalismo scettico, facendo del dubbio il proprio dio assoluto, una posizione ovviamente illogica e faziosa. La ciliegina sulla torta è infine il parere di un primario di chirurgia che espone le ragioni del perché avvalla sicuramente la verità di questo grande miracolo. Insomma è un libro da comprare e da regalare.
Ritieni utile questa recensione? SI NO