Alla mia sinistra. Lettera aperta a tutti quelli che vogliono sognare insieme a me

Alla mia sinistra. Lettera aperta a tutti quelli che vogliono sognare insieme a me

di Federico Rampini


  • Prezzo: € 18.00
  • Nostro prezzo: € 16.92
  • Risparmi: € 1.08 (6%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

In sintesi

Alla mia sinistra è un saggio che riprende alcune idee che appartengono alla sinistra più tradizionalista. Il giornalista Federico Rampini racconta il suo punto di vista sull'attuale situazione sociale ed economica del nostro Paese, facendo marcia indietro rispetto alla visione che aveva nel 2000, cioè nel periodo che ha preceduto la crisi economica. In quei tempi non sospetti, infatti, molti economisti e intellettuali di sinistra avevano sposato alcune idee di liberismo e progresso che storicamente appartenevano alla destra. Purtroppo però la terribile crisi economica che si è abbattuta sui mercati di tutto il mondo nel 2008 ha spazzato via quella corrente di pensiero. La bolla finanziaria, infatti, è scoppiata colpendo quasi esclusivamente le fasce medie e basse della popolazione, distruggendo al tempo stesso le velleità di continuare a percorrere la strada del liberismo progressista.
Secondo Rampini ora il mondo occidentale dovrebbe fare un passo indietro, tornando ad un ideale di sinistra più tradizionale, cercando il benessere della società e attuando politiche energetiche che tendano a preservare il verde, l'ambiente e le energie rinnovabili. Porta come esempi da seguire i modelli politici perseguiti dal presidente del Brasile Lula e dagli Stati Uniti di Obama, in cui la crescita economica va di pari passo con l'integrazione sociale, modelli di gestione che promuovono il consumo sostenibile e sostengono il progresso attraverso forti finanziamento dello Stato al settore ricerca e sviluppo.
Federico Rampini con Alla mia sinistra, racconta la sua redenzione, il suo ritornare alle vecchie idee di sinistra, al fine di evitare un lento ed inesorabile declino.

Note sull'autore

Federico Rampini è nato a Genova il 25 marzo del 1956. Ha studiato presso L'École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi, dove è stato allievo del sociologo liberale francese Raymond Aron e ha conseguito la laurea in Economia presso l’Università Bocconi, sotto la guida di Mario Monti. Fin da giovane è iscritto al Partito Comunista Italiano. All’età di 21 anni, nel 1977, inizia ad occuparsi di giornalismo, lavorando nella redazione di Città Futura, settimanale promosso dalla Federazione Giovanile Comunista Italiana (FGCI) il cui segretario generale era Massimo D’Alema. Due anni dopo, nel 1979, inizia a collaborare con “Rinascita”, il mensile politico del PCI fondato da Togliatti nel 1944. Nel 1982, in seguito alla pubblicazione di una sua inchiesta relativa alla corruzione tra le fila del PCI, è costretto ad abbandonare la redazione della rivista. Dopo il suo allontanamento, Rampini inizia a collaborare con Il Sole 24 Ore, diventandone prima vicedirettore e poi capo della redazione di Milano. Successivamente passa alla redazione del quotidiano la Repubblica, per il quale farà l’inviato a Parigi, Bruxelles, San Francisco e Pechino. Durante queste esperienze in qualità di corrispondente estero, seguirà le vicende relative alla Silicon Valley e aprirà l’ufficio di corrispondenza di Pechino. Ha svolto anche l’attività di insegnante, tenendo alcune lezioni presso la Berkeley University e all’Università Jiao Tong di Shanghai. Ha iniziato la sua attività come scrittore negli anni Novanta. E’ autore di numerosi saggi, tra cui: "Il crack delle nostre pensioni" (1994), “Le paure dell'America” (2003), “Tutti gli uomini del presidente. George W. Bush e la nuova destra americana” (2004), “Il secolo cinese” (2005), “L’impero di Cindia” (2006) , “L’ombra di Mao” (2006), "Slow Economy” (2009) "Occidente estremo” (2010), “Alla mia sinistra” (2011). Federico Rampini attualmente è corrispondente a New York per la Repubblica, è sposato e ha due figli. 

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Alla mia sinistra. Lettera aperta a tutti quelli che vogliono sognare insieme a me acquistano anche «Non ci possiamo più permettere uno stato sociale». Falso! di Federico Rampini € 7.65
Alla mia sinistra. Lettera aperta a tutti quelli che vogliono sognare insieme a me
aggiungi
«Non ci possiamo più permettere uno stato sociale». Falso!
aggiungi
€ 24.57


Dettagli del libro