€ 11.05€ 13.00
    Risparmi: € 1.95 (15%)
Disponibilità immediata solo 1pz.
Ordina entro 27 minuti e scegli spedizione espressa per riceverlo lunedì 27 marzo   Scopri come

Disponibile in altre edizioni:

Mi sa che fuori è primavera
€ 8.00 € 6.80
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Mi sa che fuori è primavera

Mi sa che fuori è primavera

di Concita De Gregorio


Disponibilità immediata solo 1pz.
  • Editore: Feltrinelli
  • Collana: I narratori
  • Data di Pubblicazione: giugno 2015
  • EAN: 9788807031588
  • ISBN: 8807031582
  • Pagine: 122
  • Formato: brossura
Ferite d'oro. Quando un oggetto di valore si rompe, in Giappone, lo si ripara con oro liquido. È un'antica tecnica che mostra e non nasconde le fratture. Le esibisce come un pregio: cicatrici dorate, segno orgoglioso di rinascita. Anche per le persone è così. Chi ha sofferto è prezioso, la fragilità può trasformarsi in forza. La tecnica che salda i pezzi, negli esseri umani, si chiama amore. Questa è la storia di Irina, che ha combattuto una battaglia e l'ha vinta. Una donna che non dimentica il passato, al contrario: lo ricorda, lo porta al petto come un fiore. Irina ha una vita serena, ordinata. Un marito, due figlie gemelle. È italiana, vive in Svizzera, lavora come avvocato. Un giorno qualcosa si incrina. Il matrimonio finisce, senza traumi apparenti. In un fine settimana qualsiasi Mathias, il padre delle bambine, porta via Alessia e Livia. Spariscono. Qualche giorno dopo l'uomo si uccide. Delle bambine non c'è più nessuna traccia. Pagina dopo pagina, rivelazione dopo rivelazione, a un ritmo che fa di questo libro un autentico thriller psicologico e insieme un superbo ritratto di donna, coraggiosa e fragile, Irina conquista brandelli sempre più luminosi di verità e ricuce la sua vita. Da quel fondo oscuro, doloroso, arriva una luce nuova. La possibilità di amare ancora, l'amore che salda e che resta.

Note su Concita De Gregorio

Concita De Gregorio è nata a Pisa il 19 novembre del 1963. Sua madre è proveniente da Barcellona, mentre suo padre è toscano. Trascorre i primi anni della sua vita a Livorno. Studia presso il Liceo Niccolini Guerrazzi, dove consegue la maturità classica. Si iscrive poi alla facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Pisa, dove ottiene la laurea. Dopo aver iniziato a lavorare per alcune raio e televisioni locali, nel 1985 entra a far parte de Il Tirreno e per otto anni lavora presso le redazioni di Piombino, Livorno, Lucca e Pistoia. Inizia a collaborare con la Repubblica nel 1990, seguendo i fatti di cronaca e di politica interna. Il suo esordio come scrittrice avviene nel 2002, quando pubblica il volume dal titolo “Non lavate questo sangue”, in cui racconta i fatti relativi ai disordini avvenuti durante il G8 di Genova. A questa prima opera ne sono seguite molte altre, tra cui “Una madre lo sa” (2006), finalista del Premio Bancarella dell’edizione 2007. Nel 2008 Concita De Gregorio è stata al centro di una polemica relativa al suo passaggio, dal quotidiano la Repubblica, a l’Unità. La polemica è scaturita in seguito ad un articolo pubblicato sulla rivista Prima Comunicazione, in cui la stessa De Gregorio anticipa la notizia, che non era ancora stata ufficializzata presso la redazione de l’Unità, di aver accettato la proposta di diventare direttrice del quotidiano, spiegando inoltre quelle che saranno le sue linee editoriali. Rimane presso l’Unità fino al 2011, anno in cui torna presso la redazione de la Repubblica. Concita De Gregorio è sposata con il giornalista Alessandro Cecioni ed è madre di quattro figli maschi.
 

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Mi sa che fuori è primavera acquistano anche Uomini senza donne di Haruki Murakami € 16.15
Mi sa che fuori è primavera
aggiungi
Uomini senza donne
aggiungi
€ 27.20

Prodotti correlati:

Altri utenti hanno acquistato anche: