La metamorfosi e altri racconti

La metamorfosi e altri racconti

4.5

di Franz Kafka


  • Prezzo: € 10.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 


Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Altri utenti hanno acquistato anche:


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  4.5 (4.6 di 5 su 5 recensioni)

4.0Fantastica immaginazione, 15-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Adoro Kafka paragonarsi ad un insetto. Nel racconto principale, La metamorfosi, dobbiamo focalizzare il racconto in ogni minimo dettaglio se vogliamo cogliere il carattere del protagonista e i profondi problemi che ha con se stesso e verso il mondo esterno. Anche se è un po' triste mi piace come è stato scritto questo racconto. Trovo interessante anche i piccoli racconti e gli spezzoni presenti nel resto di questo libro, soprattutto "conversazione con l'uomo che prega".
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Interessante , 07-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
E' il libro in cui si manifesta al massimo grado l'estro di Franz Kafka. In queste pagine troviamo situazioni assolutamente paradossali prendere vita con una leggerezza e normalità solo apparente. L'autore è molto bravo in questa situazione a tessere una storia comunque piacevole e piena di spunti di riflessione
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0La metamorfosi, 13-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
L'assurdo e il grottesco raggiungono qui il grado più alto di concretezza; il tutto però è inserito in una lucidissima geometria stilistica. Romanzo scritto nel 1912 e che assieme a "Lettera al padre" e "Il verdetto" tende inequivocabilmente a formare una sorta di trilogia della disperazione e del dolore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Kafka , 27-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
I personaggi kafkiani ci gettano in un delirio psichedelico: la terribile condanna del padre ("La condanna"), la metamorfosi più famosa del mondo e il terribile erpice che scrive le condanne sulla pelle dei colpevoli ("Nella colonia penale") sono solo degli esempi (ma per me i più importanti e significativi) tratti dalla raccolta dei racconti.
Kafka rispecchia se stesso in questo suo mondo letterario, grigio, povero e triste. L'uomo è solo di fronte al mondo: è condannato ad essere solo nonostante l' "altro". "Altro" che viene designato con un impersonale "lui" (Gregor Samsa, una volta divenuto insetto, non viene più chiamato per nome).
Non è un caso: Kafka pativa la mancanza di affetto e amore del suo prossimo, il "più" prossimo per lui, il padre. La difficile situazione si rispecchia perfettamente nei suoi scritti carichi di personaggi "colpevoli" ("Il processo") o "condannati" ("America", "Il castello").
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Capolavoro, 12-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
"Quando Gregor Samsa si svegliò un mattino da sogni inquieti, si trovò trasformato, nel proprio letto, in un immenso insetto". Inizia così questo romanzo, lucida metafora della condizione umana; vediamo un uomo disumanizzato e posto agli stessi livelli di una bestia, specchio della sua condizione interiore e dei rapporti con la società in cui vive, condannatosi da solo alla solitudine e all'incomunicabilità. Kafka è difficile quanto sorprendente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO