€ 15.30€ 18.00
    Risparmi: € 2.70 (15%)
Disponibilità immediata
Ordina entro 40 minuti e scegli spedizione espressa per riceverlo martedì 28 febbraio   Scopri come
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Il mestiere dello scrittore

Il mestiere dello scrittore

di Haruki Murakami


Disponibilità immediata
  • Editore: Einaudi
  • Collana: Frontiere Einaudi
  • Traduttore: Pastore A.
  • Data di Pubblicazione: febbraio 2017
  • EAN: 9788806232146
  • ISBN: 8806232142
  • Pagine: 186
  • Formato: rilegato
Come si impara a scrivere? Esistono dei veri e propri esercizi per l'aspirante romanziere? Cosa determina l'originalità di un libro? È giusto assegnare ai premi letterari tanta importanza? Uno scrittore dove «trova» i personaggi da mettere in scena? La scuola prepara davvero alla vita o serve solo a rendere i ragazzi conformisti? Qual è l'importanza della forma fisica per un romanziere? E soprattutto: per chi si scrive? Con "Il mestiere dello scrittore "Murakami Haruki compie un gesto straordinario e inaspettato: fa entrare i suoi lettori nell'intimità del suo laboratorio creativo, li fa accomodare al tavolo di lavoro e dispiega davanti a loro i segreti della sua scrittura. Sono «chiacchiere di bottega», confidenze, suggerimenti, che presto però si aprono a qualcosa di piú: una riflessione sull'immaginazione, sul tempo e l'identità, sul conflitto creativo tra forma e libertà. In questo senso "Il mestiere dello scrittore" è anche un'autentica autobiografia letteraria di uno degli autori più schivi del pianeta. È un libro pieno di curiosità e rivelazioni sul mondo di Murakami: dal fatto che la sua prima e più importante editor è la moglie, che legge tutto quello che scrive e di cui lui ascolta tutti i consigli; a quando riscrisse "Dance Dance Dance" due volte: la prima a Roma, in una stanza d'albergo confinante con una coppia un po' troppo focosa, la seconda a Londra quando si accorse che il dischetto su cui aveva salvato il file del romanzo si era cancellato - mesi dopo però, per le bizze a cui i computer ci hanno abituato, la prima versione rispunta fuori e Murakami deve ammettere che la seconda, che senza l'inghippo informatico non avrebbe mai scritto, è molto migliore della prima. Murakami regala ai suoi lettori un libro pieno di confidenze, dettagli biografici, ammissioni di passi falsi, insomma: di umanità.
Il mondo lo conosce come l’autore di Norvegian Wood e di altri straordinari romanzi. Per questo Haruki Murakami ha voluto raccontare la sua arte in Il mestiere di scrivere. In questo libro troviamo così l’uomo e lo scrittore a confronto e quella linea che conduce l’uno all’altro. Per Murakami scrivere diventa così come correre una maratona, con la necessità di trovare continuamente una motivazione, uno stimolo interiore e preciso, che non cerca conferma in un giudizio esterno. Il carattere e la determinazione necessari alla scrittura, che è una pratica assolutamente individuale e sedentaria che potrebbe facilmente sfiorare nel nulla, trovano nell’autore di Tokyo Blues forza e si alimentano grazie ad una rigida scala di priorità che egli stesso si autodefinisce. La solitudine che accompagna la vita dello scrittore è strana perché allo stesso tempo permette di parlare con un ipotetico interlocutore che è poi il lettore stesso. Per l’autore, una volta usciti dalla prima giovinezza, è necessario stabilire delle priorità. Una sorta di graduatoria che permetta di distribuire al meglio tempo e energia. Se entro una certa età non si definisce in maniera chiara questa scala dei valori, l’esistenza finisce col perdere il suo punto focale, e di conseguenza anche le sfumature. Il segreto così è la capacità di mantenere costante la motivazione intrinseca, una spinta interiore non legata ai risultati ottenuti, ma al senso di soddisfazione per il lavoro svolto. E così, per Murakami, si fa largo la necessità di condurre una vita tranquilla in cui potersi concentrare nella scrittura e avere tanti amici in carne ed ossa diventa solo una secondaria priorità. L’assoluto è stabilito dal lettore, dal rapporto intrinseco che lo scrittore stabilisce con lui. Il punto di vista e le convinzioni di questo straordinario autore giapponese vengono così tutte raccolte in Il mestiere di scrivere che non solo è un vademecum per gli appassionati, ma è anche una lezione di vita.

Note su Haruki Murakami

Haruki Murakami nasce a Kyoto, il 12 gennaio 1949. Nel corso dell’anno successivo i suoi genitori, entrambi insegnanti di letteratura giapponese, si trasferiscono a Kobe, dove lo scrittore trascorre gli anni dell’infanzia e dell’adolescenza in un clima vivace e pieno di stimoli culturali. Da sempre diviso fra due grandi passioni – la musica e la letteratura – dopo essersi laureato alla prestigiosa Università Waseda, apre a Tokyo insieme alla moglie un piccolo jazz club, il Peter Cat. La vocazione alla scrittura arriva soltanto qualche anno dopo, verso la fine degli anni '70: da quel momento comincia per Murakami un nuovo percorso, che lo porta ad essere riconosciuto oggi come uno dei più grandi narratori contemporanei, letto e tradotto in tutto il mondo e amato da un’intera generazione per la complessità e la profondità quasi onirica delle sue storie.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Il mestiere dello scrittore acquistano anche L' imbecillità è una cosa seria di Maurizio Ferraris € 10.20
Il mestiere dello scrittore
aggiungi
L' imbecillità è una cosa seria
aggiungi
€ 25.50

I libri più venduti di Haruki Murakami:


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

4.0Confidenze di uno scrittore ai suoi lettori, 12-02-2017
di - leggi tutte le sue recensioni
Ho letto e trovato molto onesta e piuttosto rilassante la scrittura di questo nuovo libro di Murakami, sicuramente uno degli scrittori contemporanei più noti nel mondo. Si tratta di un ribaltamento tra il ruolo di chi scrive e quello di chi lo legge: sono tante le domande che Murakami si pone e ci pone, soprattutto quella che riguarda l'intreccio tra il complesso mestiere dello scrittore e quella che poi è la vita reale, quella di tutti i giorni, composta essenzialmente dalla continua ricerca di una tranquillità ed equilibrio interiore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO