Memorie di un esorcista. La mia vita in lotta contro Satana

Memorie di un esorcista. La mia vita in lotta contro Satana

3.0

di Gabriele Amorth, Marco Tosatti


  • Prezzo: € 15.00
Fuori catalogo - Non ordinabile

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

I più lo conoscono come il più famoso esorcista al mondo, cui sono stati dedicati numerosi libri, decine di trasmissioni televisive, migliaia di pagine internet. Questo è Padre Gabriele Amorth, sacerdote paolino. Pochi sanno però che, prima di diventare sacerdote, ha fatto la guerra, è stato partigiano e si è laureato in giurisprudenza. Fine teologo mariano, è stato per molti anni direttore della prestigiosa rivista paolina "Madre di Dio". Poi, l'incredibile svolta. È il cardinale Ugo Poletti che, a Roma, lo invita ad affiancare quel grande esorcista che era Padre Candido, affidando a Padre Amorth l'incarico ufficiale di esorcista. È l'inizio di quella che lui stesso definisce la sua "professione", che lo pone a tu per tu con il demonio ogni giorno, attraverso riti esorcistici e preghiere di liberazione che cercano di recare sollievo alle numerose persone che a lui, continuamente, si rivolgono. Una pratica quotidiana di lotta contro Satana che ha fatto di Padre Amorth, attraverso l'esperienza di decine di migliaia di esorcismi, il massimo esperto riconosciuto in tema di esorcismo e lotta al maligno. Attraverso la testimonianza in prima persona dell'esorcista più famoso al mondo, emerge una serie impressionante di storie che si fanno leggere d'un fiato e testimoniano quanto sia potente il male. E quanto più potente ancora sia l'attività di quei ministri di Dio che, come Padre Amorth, hanno fatto della propria vita una quotidiana lotta contro Satana.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  3.0 (3 di 5 su 2 recensioni)

2.0Memorie di un esorcista, 29-10-2010, ritenuta utile da 1 utente su 4
di - leggi tutte le sue recensioni
Pensavo di trovarvi non dico un trattato di demonologia, ma almeno un ragionamento sulla persistenza del male: invece non si va molto più in là della chiacchiera paratelevisiva, e tutto è ridotto all'aneddoto. In filigrana, si intuisce la grandezza del personaggio di padre Amorth - al di là del coté religioso e della possibilità di credere o meno a tutto quello che dice -, ma manca del tutto lo spessore. Ci sono qua e là delle autentiche perle tipo: "La grande disgrazia di un giovane è incontrare degli amici che per esempio si drogano. E poi si scopre che fanno culti satanici, messe nere".
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Discontinuo ma interessante, 15-09-2010, ritenuta utile da 3 utenti su 4
di - leggi tutte le sue recensioni
L'ultimo libro di padre Amorth è più una raccolta di riflessioni sotto forma di interviste che un vero libro, ma ciò non ne riduce il valore per un lettore che crede alle sue parole. Dopo venti anni dalla pubblicazione del suo primo libro, padre Amorth fa un resoconto delle sue attività da allora, e ci avverte di come molti dei mali che denunciò all'epoca sono ancora in mezzo a noi, sebbene credo che molti fedeli ne siano ora più consapevoli grazie agli sforzi suoi e dei suoi emuli.
Suggerisco la lettura del suo primo libro "Un Esorcista Racconta" prima di iniziare "Memorie di un Esorcista", ma state certi che anche questo è un libro godibilissimo e di facile lettura, seppur inquietante.
Ritieni utile questa recensione? SI NO