€ 11.50
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
La manutenzione degli affetti

La manutenzione degli affetti

di Antonio Pascale

4.0

Prodotto momentaneamente non disponibile
Un uomo si aggira nel buio della sua casa, di notte; i bambini dormono, sua moglie prima di uscire ha lasciato in bagno un rossetto aperto, una scia di profumo, le tracce di un desiderio di sedurre certamente non dedicato a lui. A volte le emozioni sgocciolano come rubinetti vecchi, a volte i legami si sfarinano come intonaci esposti al sole: la manutenzione degli affetti è compito arduo e complesso, è un esercizio infinito di duttilità. La scrittura di Pascale delinea in questi racconti un ceto medio distratto, vagamente meridionale, alle prese con i cambiamenti della società e i privatissimi scacchi individuali.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Antonio Pascale:


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 3 recensioni)

4.0Sapore minimalista, 07-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Sono racconti brevi, minime, grandi storie che profilano i contorni di una società, quella della fine degli anni Novanta, che, effettivamente non poteva far altro che portarci al punto dove siamo ora. Insomma, annunci di un disastro sociale che l'Istat chiama "società mucillagine" e Baugman "società liquida"; forse solo un posto senza regole e punti di riferimento, dove regna sovrana la solitudine.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0La manutenzione degli affetti, 03-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Ce ne vuole di pazienza per portarlo a termine. Pascale è molto bravo, il libro molto bello. Si tratta di una raccolta di racconti, molti dei quali collegati da un filo sotterraneo (cosa olto molto apprezzabile).
Lo stile dell'autore non si mostra ma c'è e funziona.
Sono rimasto molto colpito sia da La manutenzione degli affetti (primo racconto) sia da Sai serena che ne capovolge la prospettiva, ma anche mi vidi la schiena, spettabile ministero sono racconti molto forti e mi sono piaciuti moltissimo. Gli altri racconti mi hanno un po' annoiato a esser sincero, forse la mia sensibilità non è fina a sufficienza, forse troppo lontane le esperienze di vita. Infine, noi che parliamo da soli, ultimo racconto, è un ottimo spunto di riflessione per chiunque scriva.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0La manutenzione degli affetti, 02-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Il racconto più significativo, quello che più mi ha colpito perchè non si limita ad inquadrare il "napoletano" ma "l'italiano" in generale, è l'ultimo, come se l'autore volesse lasciarci con questa chiosa veritiera ma imbarazzante: leggendo Noi che parliamo da soli ci sentiamo scoperti, messi a nudo, vulnerabili perchè leggiamo ciò che siamo: siamo un popolo che ama parlare distorcendo la realtà delle cose e delle persone, tendiamo a rappresentarci come macchiette, come personalità portate all'estremo e alla fine non si capisce più se questo nostro modo di fare sia espressione di derisione oppure di ammirazione...ci confondiamo da soli!

Dovrei ringraziare l'autore per aver dato voce ad un pensiero che avevo già dentro ma che non sarei riuscita ad esprimere: Pascale lo fa per ognuno di noi, prendendo la teoria che tutti ci portiamo addosso e rendendola leggibile, concreta per una volta.

Nel complesso ogni racconto esprime l'incontro-scontro tra le aspettative interiori e personali di ognuno e la realtà oggettiva - che comprende anche le altrui aspettative ed esigenze viste dall'esterno - che faticano a trovare un punto di contatto per stabilire una coesione duratura: ci vuole una manutenzione costante, non c'è dubbio!
Ritieni utile questa recensione? SI NO