€ 9.50
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Mani nude

Mani nude

di Paola Barbato

4.0

Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Rizzoli
  • Collana: Rizzoli best
  • Data di Pubblicazione: aprile 2008
  • EAN: 9788817021692
  • ISBN: 8817021695
  • Pagine: 429
  • Formato: rilegato
Davide Bergamaschi. Occhi da bambino, corpo da adulto, forte e vivo come lo si è solo a sedici anni. Di fronte a lui, invisibile tra una folla di persone che ballano e bevono, un uomo anziano, stanco e pericoloso, lo osserva. E lo sceglie. Il ragazzo viene rapito, scaraventato a forza su un camion e costretto a lottare a mani nude contro uno sconosciuto. È il suo ingresso nel mondo dei combattimenti clandestini all'ultimo sangue: o uccidi o vieni ucciso. All'inizio Davide piange, protesta, si ribella: cresciuto in una quotidianità ovattata e rassicurante, non sa cosa sia la violenza. Ma il suo corpo conosce l'istinto, e vince i primi incontri. L'uomo, il suo rapitore, scorge in lui il potenziale di un combattente diverso da tutti gli altri, e forse anche qualcosa di più, una sorta di erede a cui trasmettere la sua conoscenza, i suoi valori e le sue personalissime leggi morali. Lo aiuterà a sopravvivere in un mondo disumano, gli insegnerà che la prigionia, i soprusi, l'omicidio e la morte possono diventare accettabili, una nuova "normalità". Dopo 1442 giorni, un centinaio di omicidi alle spalle e la perdita di ogni inibizione o moralità, di Davide Bergamaschi non sarà rimasto più niente e dalle sue ceneri sarà nato Batiza, il più feroce degli assassini. Il secondo romanzo di Paola Barbato è l'educazione alla violenza di un moderno gladiatore in un inferno popolato da sadici con il colletto bianco.


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Mani nude e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (3.8 di 5 su 5 recensioni)

4.0Mani nude, 16-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Davide, 16 anni, un corpo da adulto ma ancora un ragazzino, viene rapito e introdotto nel mondo dei combattimento clandestini. Tolto alla sua vita da adolescente e alla sua famiglia, Davide trova in Minuto, l'uomo che l'ha rapito, il suo strano Pigmalione. Minuto
Lo istruirà insegnandogli la violenza, il dolore, la morte. Un libro estremamente crudo, violento, diretto e, come gli altri, estremamente originale. Non è quello della Barbato che ho preferito, ma io suoi libri sono sempre e comunque un pugno al cuore: colpiscono duro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Mani nude, 02-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
"Fight club" per i fan di Beautiful. Sangue, mazzate e amicizie virili con dialoghi e personaggi da soap opera. Malgrado le sbavature della prosa e cento pagine di troppo, il mix è spesso divertente. Ma credo che l'autrice mirasse più in alto. Molto più in alto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Tanta violenza, ma perchè???, 09-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Una storia senza perchè. Non è chiaro se l'obiettivo della Barbato sia una denuncia (di cosa esattamente?) oppure un'esaltazione della violenza come senso ultimo. E' un libro che lascia interdetti, sconvolti, fino alla fine in cerca di un riscatto o di una spiegazione che non arriva.
Sconsigliato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Secondo romanzo della Barbato, 06-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Il secondo romanzo della Barbato, comprato dopo averne apprezzato l'opera prima e col ricordo fresco di alcune sue storie su Dylan Dog: è una storia in cui i personaggi sono magnificamente descritti, pur essendo prevedibili un paio di colpi di scena riesce comunque a stupire e a colpire (a mani nude) il lettore, inoltre ce da dire che lo stile narrativo della Barbato si è evoluto rispetto al suo primo, non che prima non fosse eccellente ma con questa seconda prova migliora esponenzialmente, concludendo: una lettura decisamente piacevole.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Nudo e crudo, 22-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
A mani nude ci si sporca con il sangue dell'altro mentre lo si pesta a morte. Una scoperta inattesa, un pugno nello stomaco, ma davvero un bel libro. Meritatamente vincitore del premio Scerbanenco.
Ritieni utile questa recensione? SI NO