Mangia prega ama

Mangia prega ama

3.0

di Elizabeth Gilbert


  • Prezzo: € 13.00
  • Nostro prezzo: € 11.05
  • Risparmi: € 1.95 (15%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
 Questo prodotto appartiene alla promozione  Rizzoli


Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Liz è bella, bionda, solare; ha una grande casa a New York, un matrimonio perfetto, un lavoro invidiabile. Eppure, in una notte autunnale, si ritrova in lacrime sul pavimento del bagno, con l'unico desiderio di essere mille miglia lontana da lì. Quella notte, Liz capisce di non volere niente di tutto quello che ha, e fa qualcosa di cui non si sarebbe creduta capace: si mette a pregare. Come reagireste se Dio (o qualcosa che gli assomiglia) venisse a toccarvi il cuore e la mente, non per invitarvi alla pazienza e alla rassegnazione, ma per dirvi che avete ragione, quella vita non fa per voi? Probabilmente fareste come Liz: tornereste a letto, a pensarci su. A raccogliere le forze, perché il bello deve ancora venire. Un amarissimo divorzio, una tempestosa storia d'amore destinata a finir male e, in fondo, uno spiraglio di luce: un anno di viaggio alla scoperta di sé. In questo irresistibile diario-confessione, Elizabeth Gilbert ci racconta le tappe della sua personalissima ricerca della felicità: l'Italia, dove impara l'arte del piacere, ingrassa di 12 chili e trova amici di inestimabile valore; l'India, dove raggiunge la grazia meditando in compagnia di un idraulico neozelandese dal dubbio talento poetico; e l'Indonesia, dove uno sdentato sciamano di età indefinibile le insegna a guarire dalla tristezza e dalla solitudine, a sorridere e a innamorarsi di nuovo. "Mangia prega ama" è la storia di un'anima irrequieta, con cui è impossibile non identificarsi.

Note sull'autore

Elizabeth Gilbert è nata a Waterbury, nel Connecticut, il 18 luglio del 1969. Suo padre era un ingegnere chimico, la madre un'infermiera. E’ cresciuta con i genitori e con la sorella, la scrittrice Catherine Gilbert Murdock, in una piccola fattoria a Litchfield, nel Connecticut. La famiglia viveva in campagna, in un luogo isolato, e non possedeva televisori o giradischi. Per passare il tempo lei e la sorella si divertivano scrivendo racconti brevi e opere teatrali. Ha studiato presso l’Università di New York, dove nel 1991 ha conseguito la laurea in Scienze Politiche. Dopo la laurea ha lavorato come cuoca, cameriera e impiegata presso una rivista. Il suo primo racconto viene pubblicato nel 1993 sul mensile Esquire. Il titolo del racconto era “Pilgrims” e come sottotitolo il mensile aveva scelto: “Il debutto di una scrittrice americana”. Il successo suscitato dal racconto spinse numerose riviste ad offrirle lavoro come giornalista. Elizabeth iniziò a lavorare come giornalista freelance per numerose riviste nazionali, tra cui GQ, The New York Times Magazine e Allure. Il primo libro di Elizabeth Gilbert, “Pilgrims”, viene pubblicato nel 1997 ed è una raccolta di racconti brevi. Ma è nel 2006 che lo spessore della scrittrice si rivela al mondo, con la pubblicazione del romanzo “Mangia, prega, ama – Una donna cerca la felicità”. Il romanzo è un’ autobiografia che racconta le esperienze vissute dalla scrittrice durante il viaggio intorno al mondo da lei intrapreso in seguito al divorzio con il marito. La scrittrice trascorre quattro mesi in Italia, godendosi la vita ("Mangia"). Dopo, trascorre tre mesi in India, trovando la propria spiritualità ("Prega"). Infine, termina il proprio viaggio in Indonesia, trovando l'amore ("Ama"). Il libro è rimasto nella classficia dei libri più venduti del New York Times per ben 187 settimane. Dal romanzo è stato tratto un omonimo film, in cui la protagonista è Julia Roberts.

Prodotti correlati:

Altri utenti hanno acquistato anche:


Dettagli del libro


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Mangia prega ama e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  3.0 (3.2 di 5 su 44 recensioni)

3.0Più che altro..., 27-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
... Sembra solo la trama di un film già sentito o letto, o per l'appunto visto. Si perde nella sua banalità, senza raccontare veramente qualcosa di più profondo che una commedia romanzata. Semplice e passabile. Consigliato a chi cerca un alettura estiva o di passaggio, anche perchè un vero e proprio spessore non lo possiede.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Deludente, 26-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Avevo moltissime aspettative riguardo questo libro e purtroppo non sono state soddisfatte.
Ho trovato la storia un po' troppo fine a sé stessa, in più punti ho dovuto saltare interi paragrafi e alla fine ho abbandonato il libro.
Non mi ha lasciato nulla.
Lo stile narrativo dell'autrice è buono ma purtroppo sono i fondamenti della storia ad essere fallaci.
Non lo consiglio.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Deludente, 30-04-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Delle volte uno si aspetta chissà cosa, invece niente! Un libro noioso, poco coinvolgente, dispersivo e banalissimo. Tratta tematiche importanti con molta superficialità, si perde in dettagli che, a parer mio, sono inutili e noiosi al punto tale che ti fanno perdere il filo della lettura. Non lo consiglio assolutamente a nessuno.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Mangia prega ama, 20-04-2012, ritenuta utile da 1 utente su 40
di - leggi tutte le sue recensioni
Libretto anonimo che non dice niente al lettore. Famoso solo perchè hanno deciso di girare un film con Julia Robrts nei panni della protagonista. Non è proprio illeggibile, ma devo ammettere che a sprazzi ho veramente fatto fatica a resistere all'impulso di abbandonarlo data la banalità, ma ho resistito e devo dire che ho letto di peggio. Non lo consiglio ma neanche lo sconsiglio.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1.0Mangia prega ama, 17-04-2012, ritenuta utile da 1 utente su 15
di - leggi tutte le sue recensioni
Non amo il genere, ma il film non mi era dispiaciuto, quindi mi sono convinto a leggerlo. Troppo lento, intriso di banalità e luoghi comuni per appassionarmi, ma io non faccio testo, credo che ad un pubblico femminile possa piacere maggiormente. Quindi io non lo consiglio perchè non mi è proprio piaciuto, l'ho abbandonato che non ero neanche a metà...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1.0Classico roomanzo d'amore, 29-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Libro datomi da un'amica (come il seguito) . Le premesse erano buone, anche per la trasposizione cinematografica con Julia Roberts e Javier Bardem. Un romanzo che sa di fiction e romanzo rosa stile harmony. Non è proprio da buttare ma, tranne i due protagonisti descritti a tutto tondo, ho trovato molte banalità e luoghi comuni. Interessante e che solletica il riso la descrizione "americana" di Roma. Ho trovato ben descritte le varie portate, molto numerose all'interno del romanzo.
Bella la visione "abbandono il mondo e dedico tutto al mio io". Dopo di questo non rimane molto. Romanzo non eccelso e un po' piatto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1.0Mangia prega ama, 01-02-2012, ritenuta utile da 10 utenti su 132
di - leggi tutte le sue recensioni
Cosa ci troverà la gente in questo libro non l'ho proprio capito. Non che sia pessimo e illeggibile, ogni tanto c'è anche qualche frase ironica, ma l'idea di fondo non mi ha conquistata sin dalle prime pagine. A parte la classica descrizione americana e senza personalità dell'Italia, trovo che non sia assolutamente necessario un anno sabatico in giro per il mondo per rirovare se stessi. Può piacere o no, e a me di sicuro NO!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1.0Non va giù questa storia..., 20-01-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Non mi sorprendono i commenti negativi. Decisamente d'accordo! Non c'è bisogno si andare in giro per il mondo per cercare se stessa... A parer mio in Italia (essendo italiana) dico che si può sia mangiare bene sia pregare e sia amare! Che poi a parte il contenuto che reputo banale, lo stile di scrittura di questa scrittice non mi cattura affatto!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Niente male!, 11-01-2012, ritenuta utile da 68 utenti su 72
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro che personalmente ho apprezzato molto, con una protagonista che veramente è un'anima inquieta e che, giunta al cosiddetto "point break-punto di rottura" decide di dare una scossa alla sua vita che, pur essendo apparentemente perfetta, non la soddisfava più. Inizierà così per lei tutt'una serie di viaggi che la porteranno dall'Italia fino all'Indonesia, passando per l'India. Un buon libro, lo consiglio.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Una donna alla ricerca di se stessa, 27-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
La protagonista ad un certo punto della sua vita, si accorge di non essere soddisfatta di ciò che ha e allora decide di mollare tutto e partire alla ricerca di se stessa. Cos'impara lungo questo viaggio a conoscersi e a capire davvero ciò che vuole. Immediata l'identificazione con la protagonista perchè nella vita frenetica di oggi è facile perdersi e perdere di vista i veri obiettivi
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Mangia prega ama, 17-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Sarà stato il momento sbagliato? Saranno state le troppe pretese? Fatto sta che le mie aspettative erano molto più alte di 3 stelline. Dalle varie osannazioni mi aspettavo un capolavoro ma così non è stato, naturalmente è il mio parere. Si è leggermente ripreso verso la fine con il viaggio in Indonesia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Bello, fa riflettere!, 16-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo libro mi è piaciuto davvero tanto. Racconta di una donna americana che prende un periodo di riflessione per capire qualcosa di se stessa e della sua vita. Dopo un matrimonio andato male che l'ha devastata e un fidanzamento dove non si sente a suo agio al 100%, parte e affronta le sue ansie e le sue paure. E' uno dei miei libri preferiti e lo consiglio davvero a tutti!
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Mangia prega ama (44)