€ 18.50
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Mangia prega ama. Una donna cerca la felicità

Mangia prega ama. Una donna cerca la felicità

di Elizabeth Gilbert


Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Rizzoli
  • Traduttore: Crepax M.
  • Data di Pubblicazione: luglio 2007
  • EAN: 9788817015608
  • ISBN: 8817015601
  • Pagine: 376
  • Formato: rilegato
Liz è bella, bionda, solare; ha una grande casa a New York, un matrimonio perfetto, un lavoro invidiabile. Eppure, in una notte autunnale, si ritrova in lacrime sul pavimento del bagno, con l'unico desiderio di essere mille miglia lontana da lì. Quella notte, Liz capisce di non volere niente di tutto quello che ha, e fa qualcosa di cui non si sarebbe creduta capace: si mette a pregare. Come reagireste se Dio (o qualcosa che gli assomiglia) venisse a toccarvi il cuore e la mente, non per invitarvi alla pazienza e alla rassegnazione, ma per dirvi che avete ragione, quella vita non fa per voi? Probabilmente fareste come Liz: tornereste a letto, a pensarci su. A raccogliere le forze, perché il bello deve ancora venire. Un amarissimo divorzio, una tempestosa storia d'amore destinata a finir male e, in fondo, uno spiraglio di luce: un anno di viaggio alla scoperta di sé. In questo irresistibile diario-confessione, Elizabeth Gilbert ci racconta le tappe della sua personalissima ricerca della felicità: l'Italia, dove impara l'arte del piacere, ingrassa di 12 chili e trova amici di inestimabile valore; l'India, dove raggiunge la grazia meditando in compagnia di un idraulico neozelandese dal dubbio talento poetico; e l'Indonesia, dove uno sdentato sciamano di età indefinibile le insegna a guarire dalla tristezza e dalla solitudine, a sorridere e a innamorarsi di nuovo. "Mangia, prega, ama" è la storia di un'anima irrequieta, con cui è impossibile non identificarsi.

Note su Elizabeth Gilbert

Elizabeth Gilbert è nata a Waterbury, nel Connecticut, il 18 luglio del 1969. Suo padre era un ingegnere chimico, la madre un'infermiera. E’ cresciuta con i genitori e con la sorella, la scrittrice Catherine Gilbert Murdock, in una piccola fattoria a Litchfield, nel Connecticut. La famiglia viveva in campagna, in un luogo isolato, e non possedeva televisori o giradischi. Per passare il tempo lei e la sorella si divertivano scrivendo racconti brevi e opere teatrali. Ha studiato presso l’Università di New York, dove nel 1991 ha conseguito la laurea in Scienze Politiche. Dopo la laurea ha lavorato come cuoca, cameriera e impiegata presso una rivista. Il suo primo racconto viene pubblicato nel 1993 sul mensile Esquire. Il titolo del racconto era “Pilgrims” e come sottotitolo il mensile aveva scelto: “Il debutto di una scrittrice americana”. Il successo suscitato dal racconto spinse numerose riviste ad offrirle lavoro come giornalista. Elizabeth iniziò a lavorare come giornalista freelance per numerose riviste nazionali, tra cui GQ, The New York Times Magazine e Allure. Il primo libro di Elizabeth Gilbert, “Pilgrims”, viene pubblicato nel 1997 ed è una raccolta di racconti brevi. Ma è nel 2006 che lo spessore della scrittrice si rivela al mondo, con la pubblicazione del romanzo “Mangia, prega, ama – Una donna cerca la felicità”. Il romanzo è un’ autobiografia che racconta le esperienze vissute dalla scrittrice durante il viaggio intorno al mondo da lei intrapreso in seguito al divorzio con il marito. La scrittrice trascorre quattro mesi in Italia, godendosi la vita ("Mangia"). Dopo, trascorre tre mesi in India, trovando la propria spiritualità ("Prega"). Infine, termina il proprio viaggio in Indonesia, trovando l'amore ("Ama"). Il libro è rimasto nella classficia dei libri più venduti del New York Times per ben 187 settimane. Dal romanzo è stato tratto un omonimo film, in cui la protagonista è Julia Roberts.

Altri utenti hanno acquistato anche: