€ 4.99
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
La mandragola-Clizia

La mandragola-Clizia

di Niccolò Machiavelli


Fuori catalogo - Non ordinabile
"La mandragola" è una commedia degli inganni dietro la cui trama si nasconde il pensiero politico del Segretario fiorentino. La bella Lucrezia è considerata dal suo spasimante Callimaco non una donna capace di volere e di amare, ma una "fortezza" per espugnare la quale ogni mezzo e raggiro, anche a suo danno, ma con la sua tacita compiacenza, risultano leciti. Un'opera apparentemente comica e grottesca dietro la quale, però, si cela la gelida filosofia del "Principe". "Clizia", che è in parte un rifacimento della "Casina" di Plauto, è invece una commedia che ha per protagonista Cleandro al quale i genitori hanno vietato di sposarsi con la trovatella Clizia.

Note su Niccolò Machiavelli

Niccolò di Bernardo dei Machiavelli nacque a Firenze il 3 maggio del 1469. Terzo figlio dei guelfi Bernardo e Bartolomea Nelli, iniziò a studiare latino quando aveva sette anni. In seguito si dedicò anche allo studio di altre discipline, tra cui la grammatica, la matematica e l’aritmetica. Fin da giovane nutrì un forte interesse per la politica, passione che lo portò a ricoprire la carica di segretario della Seconda Cancelleria della Repubblica Fiorentina, intrattenendo rapporti diplomatici con la Francia e con altri paesi stranieri e svolgendo un ruolo fondamentale nella vita politica fiorentina di quel periodo. Mantenne l’incarico fino al 1512, quando i Medici rientrarono a Firenze. Esiliato dal mondo politico, Machiavelli si dedicò alla scrittura. In questo periodo iniziò “Discorsi sulla prima Deca di Tito Livio” e scrisse quella che divenne la sua opera più conosciuta, il “De principatibus”, divenuto successivamente noto con il titolo “Il Principe”. Nonostante i numerosi tentativi di rientrare a svolgere un ruolo attivo nella politica fiorentina, tutti i suoi sforzi risultarono vani. Storico, drammaturgo, filosofo, e uno dei maggiori teorici della politica italiani di tutti i tempi, Niccolò Machiavelli morì a Firenze il 21 giugno del 1527.

 

Altri utenti hanno acquistato anche: