Le madri non sbagliano mai

Le madri non sbagliano mai

4.0

di Giovanni Bollea


  • Prezzo: € 7.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Dedicato a tutti quei genitori che si sentono confusi e disarmati di fronte ai figli, questo libro fa leva sul buon senso. L'intenzione, dichiarata, è restituire serenità e insegnare a non deformare, complicandoli inutilmente, i messaggi, spesso semplici e diretti, che i bambini ci lanciano. Il libro è suddiviso in brevi capitoletti: la madre, il padre, i figli, i fratelli, i nonni, la scuola, la TV, la lettura ecc., raccolti sotto voci generali. Bollea si rifà agli incontri con i genitori e segue lo stesso metodo della seduta, lasciando che il quadro del problema o dell'argomento si venga componendo da sé.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Giovanni Bollea:


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  4.0 (4.2 di 5 su 5 recensioni)

5.0Un sostegno psicologico al genitore, 31-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro che ho letto quando ho avuto il mio primo figlio e che consiglio a tutte le mamme e papà che si accingono in questa bellissima avventura dell'essere genitori.
Rappresenta una sorta di rinforzo positivo alla "genitoriale" perchè aiuta a sciogliere alcune ansie e insicurezze legate all'inesperienza o meglio al desiderio di "non commettere errori"... Perchè in gioco c'è ciò che di più al mondo amiamo: nostro figlio.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Da leggere!, 31-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Sono passati diversi anni da questo scritto ma alcune parti sono ancora oggi di grande attualità. Il pregio di Giovanni Bollea è stato quello di avvicinare con un linguaggio semplice e con esempi pratici anche i genitori e i non addetti ai lavori all'immenso e poco conosciuto mondo della neuropsichiatria infantile.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Manuale d'amore, 19-08-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Il libro di maggiore successo del fondatore della neuropsichiatria infantile italiana, recentemente scomparso. A questo successo ha indubbiamente contribuito l'accattivante titolo che esprime, neanche troppo velatamente, la nemesi della madre italiana al suo passaggio dalla famiglia patriarcale del dopoguerra alla svolta femminista degli anni sessanta. Tale passaggio, dimostra Bollea, non si è verificato senza un carico di angosce identitarie, di dubbi sul ruolo genitoriale e di complesse dinamiche di assestamento relazionale nella nuova famiglia, dopo la caduta dei millenari valori tradizionali. Un manuale d'amore familiare, forse a volte un po' troppo didascalico e "direttivo", a tratti addirittura semplicistico. Ma l'intento era apparentemente proprio quello: dare semplici consigli sulle svolte importanti della vita (come si comunica a un bambino la morte di un genitore? E la separazione di mamma e papà? Qual è il ruolo dei nonni nella famiglia contemporanea?) e chiarire una volta per tutte che nei rapporti familiari non c'è il giusto e lo sbagliato, ma il "sufficientemente buono".
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Temi sempre attuali, lo consiglio! , 05-12-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro utile sfatare luoghi comuni e dicerie sull'essere bravi genitori. Regole precise ma interpretate con elasticità, d'aiuto in varie situazioni, un bel decalogo alla fine, ma sopratutto un excursus completo sulle madri, sui padri e sui figli nelle diverse età, da tenere sul comodino e riguardare.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0La madre riesce a trasformare il dolore in piacere, 12-10-2010, ritenuta utile da 3 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro del quale mi ricorderò sempre con affetto, perché mi ha fatto compagnia in un periodo molto delicato ed impegnativo: l'inserimento all'asilo... Ne leggevo qualche pagina mentre aspettavo il suono della campanella e questo "nonno" saggio riusciva a tranquillizzarmi; ne conserverò un bel ricordo!
Ritieni utile questa recensione? SI NO