€ 9.30
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Le macchine del tempo

Le macchine del tempo

di Carlo M. Cipolla


Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Il Mulino
  • Collana: Intersezioni
  • Edizione: 2
  • Data di Pubblicazione: 1996
  • EAN: 9788815056788
  • ISBN: 8815056785
  • Pagine: 120
Cipolla ripercorre in questo breve saggio la storia dell'invenzione e della diffusione della prima macchina di precisione, l'orologio. E' una storia che non entra tanto nel merito tecnico dell'orologeria, ma intende mostrare la vicenda di questo progresso tecnologico nella trama di rapporti che lo uniscono alla storia sociale, economica, culturale. E' dunque la storia di una manifattura che si diffonde nell'Europa medievale e moderna, ma anche di un'esigenza di conoscenza esatta in sintonia con la Rivoluzione Scientifica, e di una necessità di regolare i tempi della vita sociale che è premessa della Rivoluzione Industriale. Diversa la ricezione in Oriente dove l'orologio non fu che un giocattolo divertente.

Note su Carlo Cipolla

Carlo Cipolla nacque a Pavia il 15 agosto del 1922. Fin da piccolo nutrì una fortissima passione per la storia e per la filosofia. Da bambino il suo sogno era di insegnare tali materie in un liceo. Dopo aver conseguito il diploma di maturità, Carlo Cipolla si iscrisse alla facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Pavia. Sotto la guida del professore Franco Borlandi, approfondì lo studio nell’ambito della storia dell’economia. Dopo aver conseguito la laurea a Pavia, proseguì gli studi alla Sorbonne di Parigi e alla London School of Economics. Studioso di talento, Cipolla ottenne la sua prima cattedra a soli 27 anni. Iniziò ad insegnare a Catania e da lì si spostò in numerose città. Insegnò a Venezia, a Torino, a Pavia, alla Scuola Normale Superiore di Pisa e a Fiesole. Nel 1953 si recò negli Stati Uniti, dove continuò la sua attività di docente. Nel 1957 fu nominato visiting professor presso la University of California Berkeley. Due anni dopo venne nominato, sempre presso la medesima università, full professor. Autore di numerosi volumi, Carlo Cipolla morì a Pavia il 5 settembre del 2000.

Altri utenti hanno acquistato anche: