€ 17.50
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Q

Q

di Blissett Luther

4.5

Fuori catalogo - Non ordinabile
In questo libro, costato anni di lavoro e di ricerca, il misterioso Luther Blissett, nome multiplo sotto il quale agisce un nucleo di destabilizzatori del senso comune, molto presente e attivo sulle reti telematiche, ha per la prima volta affrontato la forma romanzo. "Omnia sunt communia!", tutte le cose sono di tutti: il grido che aveva terrorizzato i principi tedeschi nelle rivolte contadine guidate da Thomas Muntzer risuona ancora sulle labbra degli sconfitti giustiziati dopo la disfatta di Frankenhausen del 1525. Ma chi ha spinto Thomas Muntzer all'avventurismo estremo? Chi scrive a Pietro Carafa, emissario del papa, lettere in cui gli consiglia, per contenere la rivolta, di allearsi con il maggiore nemico di Roma?

Altri utenti hanno acquistato anche:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Q e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.7 di 5 su 3 recensioni)

5.0Oggi come ieri, 24-10-2010, ritenuta utile da 14 utenti su 20
di - leggi tutte le sue recensioni
Non sopportavo il titolo. Breve e duro come una martellata nel muro, quella che serve per appendere un Q...uadro, insomma un pessimo inizio. Ma dal non capirci nulla fino a pagina 78 a diventare il libro che regalo SOLO a chi amo davvero il passo è stato breve. C'è tutto quello per cui leggo, e scrivo, e lavoro e mi "smazzo" tutto il santo giorno: amore per la persona che sono, che siamo, emozione per la forza di un ideale sconfitto e pena, infinita pena, per come riusciamo a fingere di stare bene. Oggi come ieri siamo a questo punto: il "timor di Dio" vuole spaventare, soffocare, muovere interessi meschini...come allora capire cosa fare non è facile. Partiamo da Q...ui dove siamo a trovarci più spesso, più insieme, solidali tra noi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Blisset-Q, 07-07-2010, ritenuta utile da 10 utenti su 13
di - leggi tutte le sue recensioni
Ambientato nell’Europa della prima metà del 500, nel bel mezzo dei conflitti religiosi dovuti all’avvento di nuove teorie sulla fede, quella di Lutero in primis, è la cronaca appassionata di una rivalità durata decenni, tra un eretico senza nome e una spia del cattolicesimo, tale Q del titolo.
Diviso in 3 parti, a loro volta suddivise in capitoli molto brevi che facilitano la lettura (non più di 3-4 pagine in genere), si segue la narrazione in prima persona dal protagonista, fatta di frasi corte e immediate e che punta molto a far provare al lettore le stesse sensazioni del personaggio, tra diversi piani temporali, all’inizio numerosi e confusi in un ordine non cronologico(le famose 100 pagine-ostacolo), diventano solo due nella seconda parte, tornano ad essere tanti nella terza, ma stavolta cronologicamente lineari e chiari.All’avvincente racconto si alternano occasionalmente per 2/3 del romanzo le lettere di aggiornamento che Q invia al suo padrone, il cardinale inquisitore Carafa,; successivamente, nella terza parte, si verrà invece a conoscenza dei pensieri del personaggio tramite l’esposizione sempre più frequente delle pagine del suo diario personale.
L’ho trovato molto bello, nonostante l’inizio ostico dato dalla narrazione frammentaria, si nota subito che è ben scritto e il coinvolgimento è forte. La maggior parte dei personaggi presenti sono realmente esistiti, la ricostruzione del contesto storico è accurata, come dicevo prima i sensi del lettore vengono presi di mira e si finisce davvero col sentire l’aria gelida delle città tedesche, la puzza che aleggia per le strade, la pioggia sopra la testa e il fango sotto i piedi; per non parlare di quella inebriante babilonia di volti, lingue, suoni e colori che si trovano nella Venezia di un tempo, centro di ogni commercio.
Degne di nota anche le molte allegorie che uno può vederci, riferite al contesto contemporaneo, perché comunque le tematiche trattate sono tutt’ora attuali; mai banale il proseguimento degli eventi, e la resa dei conti tra i due rivali mi ha sinceramente stupito, molto soddisfacente.
Solido, ricco, bello davvero.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Ottimo, 18-02-2010, ritenuta utile da 7 utenti su 17
di - leggi tutte le sue recensioni
Ottimo romanzo storico, ricco di emozioni e di personaggi ben studiati. Lo stile è scorrevole ma non scontato. Da consigliare
Ritieni utile questa recensione? SI NO