€ 8.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
La linea d'ombra

La linea d'ombra

di Joseph Conrad

3.5

Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Garzanti Libri
  • Collana: I grandi libri
  • Edizione: 12
  • Traduttore: Saraval L.
  • Data di Pubblicazione: febbraio 2008
  • EAN: 9788811364634
  • ISBN: 8811364639
  • Pagine: XXXVIII-126
  • Formato: brossura
La "linea d'ombra" conradiana non è solo quella che si deve oltrepassare per lasciare indietro la giovinezza e addentrarsi nella maturità. Essa affonda nell'inconoscibile, nel "perturbante", è una sottile linea di demarcazione, sempre presente, mai visibile. Il giovane capitano di mare protagonista di questo romanzo, che è ritenuto tra i migliori di Conrad, la oltrepassa per un istante quando, sedendosi nella poltrona della sua cabina di comando, vede in un lampo la lunga sequela dei volti che vi si sono seduti prima di lui. Di colpo egli coglie la propria immagine nello specchio del regresso infinito, un volto che dal passato s'inabissa nel futuro del proprio invecchiamento e lo induce a intraprendere un viaggio al cuore dell'esperienza della vita.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su La linea d'ombra e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  3.5 (3.7 di 5 su 6 recensioni)

3.0Esperienza che ti cambia, 17-06-2013
di - leggi tutte le sue recensioni
La linea d'ombra è quella che tutti dobbiamo attraversare, è il confine tra l'ultima giovinezza e l'età adulta. Non sto parlando di un confine appurato, come la fine della pubertà o il raggiungimento della maggiore età, no. La linea d'ombra è il passaggio da un modo di vivere ad un altro, da spensierato, fiducioso nel proprio futuro, sopraggiunge un evento che ci cambia dentro e, dopo, il mondo di prima non potrà mai più essere lo stesso, o meglio, il mondo è sempre quello ma lo si vede con gli occhi disillusi di un adulto. Questa è la storia di questo passaggio a cui nessuno si può sottrarre.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0La linea d'ombra, 04-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Dovevo leggerlo anni fa, forse questo l'avrebbe reso meno monotono ai miei occhi. Si merita almeno un due di stima, per il resto bocciato. La prima parte, seppur scorrevole, mi ha annoiato per l'altezzosità intellettuale del giovane protagonista. La seconda, più solitaria, perde le piume dell'arroganza aprendosi alla sperimentazione di vita, alla comprensione di ciò che l'umano offre e alla caduta di giudizi lapidari e trancianti. Forse questo era proprio l'intento dell'autore, ma su di me - oggi - non ha avuto particolare effetto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Imperdibile, 09-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Breve romanzo sul passaggio dalla gioventù ignara alla consapevolezza di sè e del proprio posto nel mondo; come sempre meravigliose le descrizioni del mare che diventa un ostacolo da affrontare per andare avanti verso nuovi orizzonti
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Meraviglioso romanzo, 04-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Cos'è la linea d'ombra?
E' quella fase della vita in cui bisogna lasciarsi alle spalle i sogni, le illusioni e la spensieratezza della gioventù per varcare la soglia della maturità, con tutto il suo carico di problemi e responsabilità. Un passaggio non facile che, pure, tocca a chiunque. Come al protagonista di questo breve romanzo (o racconto lungo) , un giovane marinaio privo di un vero obiettivo, che diventa improvvisamente capitano di una nave. Tale repentino cambiamento, oltre alle continue difficoltà del primo viaggio, lo renderenno adulto anzitempo.

Nonostante di solito non ami le storie di mare, La linea d'ombra mi è piaciuto tanto, merito di una stile particolarmente evocativo che non si perde in spesso inutili tecnicismi nautici per valorizzare piuttosto l'interiorità dei personaggi. L'incipit, inoltre, è davvero meraviglioso.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Ho sbagliato fermata, 23-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Mentre leggevo: qualcosa vorrà pur dire. All'inizio ti chiedi cosa puoi avere in comune con un giovanotto inquieto di un altro secolo che fa il marinaio. Eppure tutti affrontano qualcosa, e ti identifichi sempre di più con il percorso e le difficoltà, a volte insulse e fastidiose a volte esistenziali, e vuoi vedere come va a finire. Ho avuto dei momenti di vera commozione. Scrittura meravigliosa, un vero piacere. Uno stra classico, a ragione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1.0Forzata., 12-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Decisamente non rientra nei miei libri da leggere.
A volte perdevo la concentrazione o ne dovevo possedere davvero molta per non abbandonarlo dopo averla persa chissà quanti righi prima.
Linea d'ombra è offuscata da chissà quale mia incomprensione letteraria. Solo una volta adattatami allo stile della narrazione sono riuscita a seguirne l'evoluzione se no ci si perde senza remore. Almeno per i miei gusti!
Ritieni utile questa recensione? SI NO