Il libro del cortegiano

Il libro del cortegiano

4.5

di Baldassarre Castiglione


  • Prezzo: € 10.00
  • Nostro prezzo: € 9.40
  • Risparmi: € 0.60 (6%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Nel 1506, a Urbino, gli intellettuali riuniti alla corte della duchessa Elisabetta intavolano una discussione volta a "formar con parole un perfetto cortegiano". Da questa cornice narrativa prende le mosse "Il libro del Cortegiano", la cui prima edizione (1528) fu pubblicata quasi contemporaneamente dai più prestigiosi tipografi del tempo, Manuzio e Giunti, a testimonianza dell'attesa che la circondava. E grande fu la sua fortuna in tutte le corti d'Europa. Fino alla Rivoluzione francese, infatti, essa fu considerata la grammatica della società di corte: la sua ricetta fondamentale era il primato della "grazia" e della "sprezzatura", ossia il dissimulare lo sforzo per far apparire naturali anche i gesti e i discorsi più ricercati. Per il lettore di oggi, "Il libro del Cortegiano" ha un pregio in più: fa rivivere la civiltà colta e raffinata delle corti italiane del Cinquecento e ne rivendica l'indiscutibile e inarrivabile supremazia culturale.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Il libro del cortegiano acquistano anche L' astronauta. Pagine di filosofia tra ricerca e didattica di Domenico Sgobba € 13.00
Il libro del cortegiano
aggiungi
L' astronauta. Pagine di filosofia tra ricerca e didattica
aggiungi
€ 22.40

I libri più venduti di Baldassarre Castiglione:


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  4.5 (4.3 di 5 su 3 recensioni)

4.0La "piacevolezza" delle buone maniere, 14-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Il testo del Castiglione presenta un argomento molto interessante e caratteristico soprattutto perché descrive accuratamente tutte "qualità" necessarie per diventare un buon cortigiano. La lettura del testo può risultare un po' difficoltosa poiché esso è scritto nell'italiano cinquecentesco e dunque presuppone una conoscenza basilare dei canoni linguistici cinquecenteschi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Sulle buone maniere, 19-05-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Al pari del "galateo" di Giovanni Della Casa, questo libro ci insegna come si deve comportare e come deve porsi nella società un uomo che voglia essere definito un cortigiano (non in senso dispregiativo, ovviamente). Nel libro si narra come un gruppo di nobili sia in cerca di un gioco da svolgere in compagnia, e che alla fine si decide che ognuno debba dire la sua opinione riguardo il cortigiano perfetto. Il migliore vincerà. Buona lettura a tutti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Il libro del cortegiano, 02-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Un vino vecchio da centellinare, magari nel rezzo d'una pergola, come faceva Orazio. L'ho letto interamente tre volte negli ultimi vent'anni: come in ogni capolavoro, ciascuna lettura ne svela nuovi tesori. Temistio scriveva che i libri sono le arche in cui è racchiusa la sapienza dei secoli passati: ma certe arche hanno anche angoli e cassettini che si rivelano soltanto a chi non vi getti uno sguardo superficiale, ed è in essi che si celano i gioielli più leggiadri.
Ritieni utile questa recensione? SI NO