€ 9.50
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Il libro del buio

Il libro del buio

di Tahar Ben Jelloun

5.0

Prodotto momentaneamente non disponibile
Pubblicato in Italia nei "Supercoralli" nel 2001, "Il libro del buio" viene riproposto in edizione tascabile. Il 10 luglio 1971 un commando militare irrompe nella residenza estiva del re a Skhirate, in Marocco. Ma il colpo di stato fallisce. I soldati che avevano preso parte alla missione (molti senza neanche conoscerne l'obiettivo) vengono rinchiusi in un carcere scavato nel sottosuolo, sepolti vivi per 18 anni nelle tenebre più assolute. Tra essi c'è Salim, la voce narrante, cantastorie dalla memoria prodigiosa. Poi ci sono gli altri: Walkrine, lo specialista degli scorpioni, Ustad, l'asceta, Karim l'uomo che sa contare il tempo, Achar il cattivo che si fa scudo con la forza dell'invidia e della grettezza.

Note su Tahar ben Jelloun

Tahar ben Jelloun è nato il 1° dicembre del 1944 a Fes, in Marocco, all’epoca sotto il governo francese. Dopo aver trascorso la sua adolescenza a Tangeri, si è formato scolasticamente a Rabat. Qui iniziò a manifestare la sua passione per la scrittura, che si concretizzò nel 1971, con la pubblicazione del suo primo libro, una raccolta di poesie intitolato “Hommes sous linceul de silence”. Per un periodo si è dedicato all’insegnamento della filosofia ma poi, in seguito all’arabizzazione dell’insegnamento, dovette rinunciare, non essendo abilitato all’attività pedagogica in lingua araba. Nel 1971 si trasferisce quindi a Parigi, dove studia psichiatria e, dopo tre anni, ottiene un dottorato il psichiatria sociale, consegnando una tesi sulla confusione mentale degli immigrati ospedalizzati, successivamente pubblicata con il titolo “L’estrema solitudine. L’esperienza in qualità di psicoterapeuta, emerge anche in altre successive opere dell’autore, tra cui “La reclusione solitaria”, del 1976. Il suo primo romanzo, invece, è intitolato “Hoerrauda”, ed è stato pubblicato nel 1973. Le sue opere sono scritte in lingua francese e spesso trattano i problemi dell’immigrazione e dell’integrazione e del razzismo. E’ ad oggi uno degli autori stranieri più conosciuti in Francia. Vive tutt’ora a Parigi, collabora con il quotidiane Le Monde ed è padre di quattro figli.
 

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  5.0 (5 di 5 su 1 recensione)

5.0Voci nell'ombra, 03-03-2009, ritenuta utile da 3 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
10 luglio 1971: data fatidica da cui prende avvio la nostra storia, la vicenda di un soldato coinvolto nel fallito colpo di stato a Skirate, residenza estiva del sovrano marocchino, e sopravvissuto all'inferno di Tazmamart, una delle prigioni segrete dove venivano "seppelliti" gli oppositori politici.
Il libro del buio... Ben Jelloun trascina il lettore in un vorticoso abisso di tenebre e dolore dove le esistenze di giovani soldati vengono fermate, sospese in un presente nero senza fine, "bila madi,bila ghad", senza passato, senza domani.
Nel buio risuonano pure voci, vite rubate alla Vita e alla coscienza di una Nazione.
Salim è il narratore,tra i pochi sopravvissuti grazie ad una profonda e salvifica ricerca di sè e alla riscoperta di una sincera fede in Dio. Con i suoi racconti regala ai compagni rari e preziosi momenti di evasione, gocce di luce in un mare di tenebra e disperazione...racconti che per qualcuno sono più necessari delle lenticchie e del pane raffermo. Come per Abdel Kader, l'uomo che sognava di essere Marlon Brando.
Ci sono Karim, il "custode del tempo"; Wakrine, l'incantatore di scorpioni; Achar,anima demoniaca divorata dall'odio; Lhoucine, che si abbandona alla morte tra le braccia di Salim senza che i due possano chiarirsi e perdonarsi...forse il momento più toccante e doloroso di questa vicenda.
T.B.J. ci regala personaggi indimenticabili, voci che diventano carne. Un libro che ci conduce al cuore della nostra anima.
Ritieni utile questa recensione? SI NO