€ 8.05€ 17.90
    Risparmi: € 9.85 (55%)
Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
La libertà secondo Beezer e Boomer. Come i miei due labrador mi hanno insegnato la vita

La libertà secondo Beezer e Boomer. Come i miei due labrador mi hanno insegnato la vita

di Doug Koktavy


Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativi
  • Editore: Rizzoli
  • Collana: Varia
  • Traduttori: Carozzi M., Mazzoni E.
  • Data di Pubblicazione: maggio 2011
  • EAN: 9788817049733
  • ISBN: 8817049735
  • Pagine: 303
  • Formato: rilegato
Cosa potrebbe trasformare un rude avvocato del Colorado, tutto duro lavoro e passatempi virili, in un uomo capace di empatia e in grado di apprezzare le piccole gioie quotidiane? Solo l'amicizia di due splendidi cuccioli che irrompono nella sua vita quasi per caso e diventano fedeli compagni di scorribande, nuotate al parco e oziose chiacchierate la domenica mattina. Ma i nove anni di spensierato sodalizio si interrompono quando prima Beezer e poi Boomer si ammalano gravemente: inizia così per Doug un percorso di dolore e rabbia nel quale rischia di perdersi. Lui, che per educazione e indole non si è mai arreso, si trova per la prima volta di fronte a un bivio: continuare a lottare ostinatamente contro un destino già scritto o accettare la propria impotenza e approfittare di ogni attimo che gli rimane con i suoi due cani come se fosse un dono? Sono proprio loro a indicargli la strada giusta, costringendolo a suon di leccate, sbuffi e colpi di coda a sovvertire le priorità: godersi una gita insieme è più importante che l'ennesima visita, nessuna medicina può quanto una grigliata per "invitati speciali", la salute di un cane si misura dal suo buonumore (e dal suo appetito), non certo dagli esami del sangue, e perfino il momento della puntura può diventare pretesto per un prezioso scambio di coccole. In questo libro Doug Koktavy racconta come due improbabili maestri a quattro zampe gli hanno insegnato che la vita è bella anche nel suo lato più triste.