€ 9.35€ 11.00
    Risparmi: € 1.65 (15%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Un lento apprendistato

Un lento apprendistato

di Thomas Pynchon

3.5

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
  • Editore: Einaudi
  • Collana: Einaudi. Stile libero
  • Traduttore: Bocchiola M.
  • Data di Pubblicazione: ottobre 2007
  • EAN: 9788806178765
  • ISBN: 8806178768
  • Pagine: 203
  • Formato: brossura

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Einaudi
Un lento apprendistato include i cinque racconti (più la leggendaria introduzione a questo stesso libro) che Thomas Pynchon ha scritto tra il 1958 e il 1964. Pynchon racconta "a modo suo" storie di spionaggio, inquietanti incursioni nel cuore di tenebra dei sobborghi americani, avventure ambientate in gigantesche discariche di rifiuti e algidi esperimenti di fughe dal mondo. E dispiega con pienezza le sue tematiche ricorrenti: la critica all'imperialismo occidentale, la nevrastenia delle società opulente, gli splendori e le miserie della scienza e della tecnologia, l'ostinata difesa di chi è debole e non riesce a far risuonare la propria voce. Il tutto con quello stile che fonde insieme slang e linguaggi tecnici, dal cinema all'economia, dai fumetti ai maestri del Novecento letterario, che lo ha reso il capofila della letteratura nordamericana più innovativa, dal postmoderno fino ai nostri giorni.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Thomas Pynchon:


Voto medio del prodotto:  3.5 (3.5 di 5 su 2 recensioni)

4.0Un lento apprendistato, 14-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Calembour letterario di una decina di racconti tra il giallo e il grottesco. C'è la storia di uno strano intrigo di spie al Cairo ai primi del novecento, che però pare filmato da Charlie Chaplin. C'è il racconto di una festa di quelle che finiscono tutti ubriachi (molto attuale) , che però sotto sotto parla anche di scienza. La storia di uno che vive in una discarica (ancora più attuale). La storia dell'amicizia di alcuni ragazzini bianchi con un ragazzino nero in un quartiere che sembra emancipato e tollerante (sembra, come sembrava l'Italia finché non sono arrivati gli stranieri per davvero). Insomma, sono storie e sono belle storie, sono racconti affascinanti, e le chiacchiere astruse lasciamole a quelli che recensiscono i libri senza neanche averli letti, figuriamoci capiti, figuriamoci amati.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Pynchon giovane., 11-08-2010, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Cinque racconti minimalisti ma ancora acerbi. Consigliato a chi come me adora questo scrittore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO