€ 8.05€ 17.90
    Risparmi: € 9.85 (55%)
Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Legacy

Legacy

di Cayla Kluver

3.5

Normalmente disponibile in 3/4 giorni lavorativi
  • Editore: Sperling & Kupfer
  • Collana: Pandora
  • Traduttore: Fusari L.
  • Data di Pubblicazione: giugno 2010
  • EAN: 9788820048860
  • ISBN: 8820048868
  • Pagine: 466
  • Formato: rilegato
Una cascata di capelli scuri, occhi neri come l'ebano e l'animo inquieto di chi guarda al domani con trepidazione: è la giovane Alera, principessa di Hytanica. Il suo diciottesimo compleanno si avvicina, e con esso il momento in cui dovrà annunciare al popolo il nome del suo futuro sposo. La ragione di Stato le impone di cedere al corteggiamento serrato del prescelto, il nobile e coraggioso Steldor, ma Alera non riesce a rassegnarsi: vorrebbe rimanere fedele ai propri sogni e sposarsi per amore. Un giorno, a palazzo arriva Narian, un ragazzo dal passato oscuro e dal sorriso dolcissimo. Ad Alera basta uno sguardo per innamorarsi perdutamente e accantonare gli obblighi di corte. Nel corso di lunghe chiacchierate notturne, Narian le racconta di essere cresciuto in una terra governata da leggi molto diverse da quelle di Hytanica, una terra in cui le donne sono libere di scegliere il proprio destino senza sottomettersi alla guida e al volere degli uomini, e le mostra un modo nuovo di affrontare la vita. Tanto che la principessa ora è pronta a tenere testa al padre. Ma presto Alera deve fare i conti con un'amara verità: scopre infatti che Narian proviene dall'odiato regno di Cokyri e che il suo nome è legato a una terribile maledizione, capace di distruggere il futuro di Hytanica. Soltanto lei potrà salvare il suo mondo. E per farlo dovrà affrontare una dura battaglia interiore... Età di lettura: da 13 anni.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Legacy e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  3.5 (3.6 di 5 su 5 recensioni)

4.0 coinvolgente, ma... Un pò scontato, 22-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Una trama inizialmente molto classica, la ragazza che deve scegliere tra il cuore e la ragione, ma che, nel corso della narrazione, cambia dando spessore ai personaggi e profondità alla vicenda; nell'insieme carino. Particolarmemte bello il seguito.
Un libro indicato per le ragazze, che riescono ad immedesimarsi nel personaggio di Alera
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Una classica principessa, 17-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Finalmente un fantasy in cui la protagonista non deve fuggire, combattere, viaggiare, scovare manufatti... Alera è una principessa, nel bene e nel male, ed è una ragazza di 18 anni senza incredibili qualità. Trovo dunque che sia una protagonista in cui molte giovani possano riconoscersi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Adolescenziale, 02-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Si vede benissimo che questo libro è stato scritto da una quattordicenne: il linguaggio è molto semplice, i personaggi sono dipinti come degli sciocchi insulsi, così come le vicende narrate nel libro. Non un cattivo libro, ma neanche un capolavoro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Carino, 02-08-2010, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
La storia parla della principessa Alera che per salire al trono deve necessariamente sposare il partito che i suoi genitori considerano più idoneo, Steldor, nonostante i sentimenti di odio e repulsione che la ragazza prova nei suoi confronti, e quelli di affetto nei confronti di un altro ragazzo, Narian. Oltretutto, la principessa dovrà affrontare intrighi di corte e attentati alla sua incolumità, e sacrificarsi per il bene della corona.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Legacy, 21-07-2010, ritenuta utile da 2 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
La trama, benchè sotto alcuni aspetti sia molto simile a quella di altri fantasy già in circolazione, ha catturato la mia attenzione, soprattutto per quanto riguarda i vari intrighi di corte. L'unico elemento un po' fastidioso è la caratterizzazione dei personaggi, soprattutto dei due spasimanti della principessa Alera, Steldor e Narian, il primo imposto dalla famiglia di lei, il secondo scelto: Steldor viene ritratto all'inizio del libro come il classico fighetto figlio di papà presuntuoso che ama circondarsi di persone che lo ammirano, mentre Narian come un fighetto solitario dal passato difficile e travagliato, ma di buon cuore. Con l'evolversi della vicenda, però , il lettore si rende conto che Steldor tutto sommato è tranquillo, forse solo un pochino vanitoso, ma niente di più, mentre Narian è ancora più scialbo della protagonista Alera che, di punto in bianco, si ritrova innamorata di lui, anche se il poverino non ha fatto nulla per accaparrarsi i suoi sentimenti, poichè è fondamentalmente una marionetta. Probabilmente tutto ciò è dipeso dal fatto che la scrittrice, al momento della stesura, aveva 14 anni e quindi gli elementi e le vicende utilizzati per descrivere i personaggi sono altrettanto adolescenziali.
Ritieni utile questa recensione? SI NO