€ 14.98
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Il lato attivo dell'infinito

Il lato attivo dell'infinito

di Carlos Castaneda


Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Rizzoli
  • Collana: Saggi stranieri
  • Traduttori: De Vizzi A., Piccioli M. B.
  • EAN: 9788817859998
  • ISBN: 8817859990
  • Pagine: 296
Il lato attivo dell'infinito è la regione a cui accedono gli sciamani dopo la morte. Per prepararsi all'ultimo viaggio nell'ignoto, gli sciamani ripensano e rivivono gli atti e i momenti fondamentali della loro vita: il metodo più efficace per raccogliere la somma totale delle loro emozioni e conoscenza, della propria energia vitale. Per questo don Juan Matus, lo sciamano Yaqui che ha scelto Castaneda, lo esorta a mettere insieme l'"album" delle proprie esperienze. Questo libro è appunto l'album di un guerriero dello spirito.

Note su Carlos Castañeda

Carlos César Salvador Aranha Castañeda, nome che fu successivamente abbreviato in Carlos Castaneda, è nato a Cajamarca, in Perù. Per quanto riguarda la data di nascita, i registri per l’immigrazione degli Stati Uniti indicano il 25 dicembre del 1925, ma alcune fonti affermano che egli in realtà nacque nel 1935. Carlos Castaneda si trasferì negli Stati Uniti agli inizi degli anni Cinquanta e divenne formalmente cittadino statunitense nel 1957. Tre anni dopo, nel 1960, sposò Margaret Runyan, ma il loro matrimonio durò solo sei mesi, anche se il divorzio divenne ufficiale solamente nel 1973. Lo scrittore di origini peruviane si formò all’Università della California, dove conseguì la laurea in Arte nel 1963. Successivamente proseguì gli studi e nel 1973 ottenne anche un dottorato in Filosofia. La sua attività come scrittore iniziò nel 1968, quando era ancora uno studente universitario. Il suo primo libro si intitolava “Gli insegnamenti di Don Juan”, un volume in cui Castaneda racconta la sua esperienza sciamanica e il percorso di iniziazione spirituale da lui intrapreso sotto la guida di don Juan Matus, uno sciamano di etnia Yaqui che lo scrittore ha conosciuto nel 1960. Tutti i dodici libri scritti da Castaneda dal 1968 al 1998 raccontano le esperienze sciamaniche. Complessivamente l’autore peruviano ha venduto oltre otto milioni di copie e i suoi libri sono stati tradotti in diciassette lingue. Carlos Castaneda morì a Los Angeles il 27 aprile del 1998.

Altri utenti hanno acquistato anche: