€ 9.30
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Kitchen

Kitchen

di Banana Yoshimoto


Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Feltrinelli
  • Collana: I canguri
  • Edizione: 8
  • Traduttore: Amitrano G.
  • Data di Pubblicazione: settembre 1992
  • EAN: 9788807700149
  • ISBN: 880770014X
  • Pagine: 152

Prodotti correlati:

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Banana Yoshimoto:

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 43 recensioni)

3.0Una lettura nostalgica, ma profonda , 07-02-2017
di - leggi tutte le sue recensioni
Andrò sicuramente controcorrente, ma nonostante questo libro sia scritto bene e in modo profondo mi ha lasciato un senso di angoscia addosso. Un racconto che tratta molteplici argomenti come la morte, la sensazione di abbandono, la solitudine e la nostalgia. All'interno del libro troviamo due storie: la prima riguardante i lutti che colpiscono Mikage e Yuichi e la seconda che ha come protagonista Satsuki che affronta la morte del giovane fidanzato. Sicuramente è un racconto scritto per far riflettere il lettore sul senso della vita e sul goderci ogni momento al meglio, ma come vi dicevo l'ho trovata una lettura nostalgica e angosciante. Il modo di scrivere di Banana Yoshimoto mi ha colpita positivamente però e penso, quindi, che darò sicuramente un'altra opportunità a quest'autrice leggendo altre sue opere. Se siete orientati ad una lettura profonda e per niente superficiale questo è il libro che fa per voi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Onirico, 06-02-2017
di - leggi tutte le sue recensioni
Pochi autori sono in grado di portarti al di là del tempo e dello spazio, attraverso un turbinio di emozioni: Banana Yoshimoto è una di questi. La prosa è semplice, stilizzata, e questo la rende leggera e meravigliosamente chiara.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Fresco, diretto , 30-01-2017
di - leggi tutte le sue recensioni
Come primo libro letto di questa autrice molto famosa devo dire che mi è piaciuto parecchio! Il libro è suddiviso in due parti che hanno protagonisti differenti ma un tema centrale: la perdita di una persona cara. Pur affrontando un tema così delicato, l'autrice lo fa in maniera diretta ma allo stesso tempo leggera. Lettura molto veloce e scorrevole.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Stupendo, 25-08-2014
di - leggi tutte le sue recensioni
È stato il primo libro che ho letto di questa scrittrice, ma per ora rimane il mio preferito. Breve, leggero, veloce ma insuperabile nel modo in cui tratteggia alcuni aspetti della cultura e della società giapponese, come ad esempio il rapporto fra la vita e la morte, la famiglia e l'amicizia, l'uomo e il cibo, l'uomo e i luoghi. Anche se nel glossario la scrittrice descrive alcuni piatti giapponesi, dopo averlo letto vi verrà voglia non tanto di andare in un ristorante sushi, quanto di restare in casa con le persone a cui volete bene.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Consigliato, 18-04-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Un romanzo dai toni soavi e quasi surreali che evocano atmosfere intricate alla scoperta della sessualità umana, con un ritmo lento e intricato, attraverso una scrittura quasi pittoresca e riflessiva. Siamo dunque uomini donne o androgeni? Un libro abbastanza impegnativo che si interroga sulla tematica sessuale con attenti richiami e un linguaggio non sempre adeguato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Libro particolare, 17-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
"Non c'è posto al mondo che non ami più della cucina... " Così comincia il romanzo di Banana Yoshimoto.
E' un romanzo sulla solitudine giovanile. I suoi libri sono molto particolari, anche il modo che ha di scrivere è particolare. Secondo me o la si ama o la si odia! Devo dire che questo non mi dispiace, non mi avra' dato grandi emozioni, ma non e' nemmeno da considerare frivolo o inutile.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Perplessa..., 24-02-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
La prima impressione quando si passa dal primo al secondo racconto è quella di essersi persi qualche pezzo. Ci vuole un attimo per realizzare che la prima parte è finita. Forse perchè effettivamente non ha una fine. Il secondo racconto non l'ho capito molto. Non sono sicura se ho trovato più assurda la storia o i suoi protagonisti.
Lo stile in compenso risulta molto dolce, a tratti romantico.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Ma manca la conclusione?, 15-02-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Dopo aver finito il racconto "Kitchen" mi sono subito chiesta se mancasse qualche pagina alla mia copia. E invece no: la storia finisce in maniera brusca, come troncata. Il secondo racconto la conclusione ce l'ha, ma i personaggi sono tali e quali a quelli del primo! Un libretto insipido e largamente sopravvalutato. Una grossa delusione, perché non lascia davvero nulla!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Kitchen, 20-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Essendo il primo libro della Yoshimoto e avendo letto in precedenza altri suoi libri, ho subito notato un qualcosa di acerbo nella sua scrittura, non vi ho letto la maturità di un "delfini" o di un "abito di piume", non scende troppo nei particolari ed il racconto sostanzialmente è abbastanza brev, ma quello che vuole affrontare Banana è la solitudine delle nuove generazioni e a mio parere ci riesce perfettamente, trasportandoti in un mondo completamente sconosciuto a noi occidentali! Mi è piaciuto molto e lo consiglio a chi vuole uscire da qualche problema. I libri di Banana fanno bene allo spirito!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Non mi ha comunicato nulla, 28-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Nonostante sia un fenomeno letterario dei primi anni '90, ho letto "Kitchen" solamente l'anno scorso, consigliato da un'amica studiosa di giapponese. Contrariamente a quanto sia scritto nelle recensioni precedenti, questo testo non mi ha entusiasmato, i suoi personaggi non trasmettono nessun tipo di emozione e non si capisce il filo logico della storia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Mi aspettavo di meglio, 27-07-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Un caso letterario ultracelebrato, una scrittrice osannata da molta critica, eppure... Il libro non mi ha coivolto, ho trovato che rimanesse in superficie quando invece avrebbe dovuto calarsi più in profondità, nello sviluppo della trama, della narrazione, della vicenda in tutte le sue sfaccettature, che restano abbozzate, quasi controvoglia.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Molto carino, 18-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Primo libro letto di questa prolifica scrittrice. Mi piacque assai a suo tempo. Mi ha fatto conoscere la cultura giapponese fatta di riverenze, modi garbati e tantissima solitudine. UnaTokyo troppo grande che però fa incontrare gli animi simili per coincidenze e motivi futili. Insomma un bel romanzetto per affacciarsi a questa strana cultura.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Kitchen (43)