€ 29.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
L' Italia fascista e la persecuzione degli ebrei

L' Italia fascista e la persecuzione degli ebrei

di Marie-Anne Matard-Bonucci

4.0

Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Il Mulino
  • Collana: Biblioteca storica
  • Traduttore: De Ritis A.
  • Data di Pubblicazione: giugno 2008
  • EAN: 9788815125392
  • ISBN: 8815125396
  • Pagine: 514
  • Formato: rilegato
Il 14 luglio 1938 veniva pubblicato su un quotidiano di Roma un manifesto firmato da alcuni scienziati; in esso si proclamava la necessità di un razzismo italiano e si definivano gli ebrei come non appartenenti alla razza italiana. Quel manifesto segna l'avvio ufficiale di una campagna antisemita che il regime fascista aveva in realtà cominciato a orchestrare da mesi e che di lì a poco troverà il suo sbocco nelle leggi razziali che sancirono la discriminazione e la persecuzione degli ebrei. Con grande chiarezza e vigore espositivo, questo libro racconta come e perché il fascismo arrivò all'antisemitismo di stato, come fu orchestrata la propaganda e come fu realizzata la persecuzione dal 1938 fino al tragico epilogo della deportazione a opera dei tedeschi. A differenza di altri storici, che hanno messo in luce piuttosto le lunghe radici dell'antisemitismo fascista, l'autrice sostiene la forte rottura costituita dalla politica antisemita e ne individua l'origine nella necessità del regime di tenere il paese in stato di mobilitazione permanente.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 1 recensione)

4.0L' Italia fascista e la persecuzione degli ebrei, 17-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Seguendo l'esempio germanico, anche l'Italia nel 1938 si sentì in dovere di pubblicare un primo scritto a difesa della pura razza italiana. Quello che ne conseguì fu l'antisemitismo di stato. Questo libro ci spiega i meccanismi di tale processo culturale e sociale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO