Io speriamo che me la cavo. Sessanta temi di bambini napoletani

Io speriamo che me la cavo. Sessanta temi di bambini napoletani

4.0

di M. D'Orta (a cura di)


  • Prezzo: € 9.50
  • Nostro prezzo: € 8.93
  • Risparmi: € 0.57 (6%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Colorati, vitalissimi, spesso sgrammaticati e scoppiettanti di humour involontario i temi fatti dai bambini della scuola elementare di Arzano e raccolti dal maestro D'Orta sono ormai diventati un caso letterario e sociologico. Una cronaca che rappresenta meglio di tanti trattati la realtà sconcertante del nostro paese.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Io speriamo che me la cavo. Sessanta temi di bambini napoletani acquistano anche Guida essenziale ai vini d'italia 2016 di Daniele Cernilli € 20.40
Io speriamo che me la cavo. Sessanta temi di bambini napoletani
aggiungi
Guida essenziale ai vini d'italia 2016
aggiungi
€ 29.33


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  4.0 (3.9 di 5 su 12 recensioni)

3.0simpatici, 30-07-2015
di - leggi tutte le sue recensioni
È la raccolta di tanti piccoli temini scritti da alunni alle prese con le prime sfide della scuola: "lo svolgimento" di un tema.
È da questo libro che è stato tratto l'omonimo film con Villaggio.
Sgrammaticati, espressione di una sintassi a dir poco fantasiosa e un lessico a metà tra l'italiano e il dialetto.
Tutti intrisi della tipica cultura napoletana, ma anche di sincerità e di quell'ingenuità che caratterizza tutti i bambini, compresi quelli che vivono in condizioni di disagio che li obbligano a crescere più in fretta degli altri.
Un libro che si legge con facilità, e che a tratti porta il sorriso e a volte un po' di amarezza.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Divertente, 03-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo libricino è molto divertente, a tratti esilarante. L'incipit con la casa "sgarrupata" mi ha strappato una risata, ma dopo la risata è un libro che fa scaturire anche riflessioni sulle condizioni disagiate di tante famiglie e su quanto questo si rifletta sulle persone più innocenti come possono essere i bambini. La prosa è frizzante e alcune espressioni napoletane fanno sorridere di gusto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Io speriamo che me la cavo, 23-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro che, attraverso gli occhi ingenui di un gruppo di bambini di una scuola elementare in provincia di Napoli, mostra al lettore la realtà fatta di povertà e sottosviluppo di alcune zone del Sud Italia. Un modo per accostarsi a temi di viva attualità, ma in maniera semplice e col sorriso, magari accoppiando al libro, la visione dell'omonimo film.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Capolavoro di umorismo e spontaneità, 22-08-2011, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
A contatto diretto, grazie alla spontaneità dei bambini, con un 'modus vivendi' spesso non conosciuto profondamente nemmeno dagli italiani stessi... Una grammatica scorretta che, per contraddizione, ci da un'immagine così nitida della realtà del Sud. Beh un capolavoro così solo i bambini potevano metterlo in piedi. E' umorismo vero e come ci insegna Pirandello, dietro alla risata che inevitabilmente suscita questo testo, affiorano la malinconia e la durezza della realtà di quei luoghi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Divertente e riflessivo, 14-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
E' un libro leggero e divertente, ogni tema ha in sé, involontariamente, una nota comica che rende inevitabile farti ridere.
Eppure nell'ingenuità dei ragazzini, autori dei temi, emerge la brutta realtà che li circonda.
Una realtà fatta di delinquenza e povertà, ma che vengono viste, nella vivacità di questi ragazzini, sempre con in modo "divertente" !
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Divertente, 09-05-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Un bel libro, forse il primo della seria riguardanti gli strafalcioni scolastici. Per chi ha visto il film, questa è l'occasione per leggere anche tanti altri aneddoti non rappresentati, per chi non lo ha visto è l'occasione per scoprire una realtà amara ma di cui in casi come questi si ride di gusto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Divertente, 28-11-2010, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Non si finisce di ridere di fronte alla spontaneità e all'ingenuità dei bambini, la loro freschezza, a volte, commuove. Qui si tratta, ahimé, di bambini spesso poveri di istruzione, nel cui quotidiano la scuola è l'unica fonte di cultura e che spesso non hanno una guida che li aiuti a interpretare fatti, personaggi, avvenimenti, opinioni.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Un classico del sorriso, 19-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Simpatica e sempreverde raccolta di 60 temi di bambini napoletani. Una simpatica accozzaglia di strafalcioni, dialettalismi, storie curiose, raccontate con l'occhio del bambino, come si possono trovare nei temi di bambini di tutto il mondo.
Una divertente lettura che, di riflesso, fa ca capire l'importanza di una scuola primaria che educhi e istruisca...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0UNA SCUOLA DA LEGGERE, 08-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Il libro raccoglie sessanta temi di napoletani pieni di errori grammaticali e ortografici. Fa luce però su una realtà, una realtà orribile, che influisce nella vita
dei bambini di ieri e di oggi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Interessante, 02-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Di certo non è un imperdibile capolavoro letterario, eppure ho trovato "io speriamo che me la cavo" interessante; l'idea di raccogliere dei temi di scuola elementare è piuttosto originale e riesce, con tutti gli errori grammaticali e le assurdità del caso, ad evocare una realtà vissuta sotto gli occhi dei bambini. In alcuni passaggi ho avuto il sospetto che il professore ci abbia messo mano, ma voglio fidarmi di quello che ha scritto nella prefazione e credere fino in fondo che è tutto farina del sacco degli alunni.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Divertente, 20-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Il testo è di facile lettura (si tratta di una raccolta di temi brevi). Vi si ritrova l'ingenuità dei bambini di fronte alla vita. Le osservazioni dirette e sincere ma totalmente sgrammaticate fanno riflettere oltre che sorridere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Triste, 08-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Esilarante ma nello stesso tempo triste specchio della realtà di un paese in provincia di Napoli.Diffidate dal film, esaspera tutto in negativo il contentuto del libro.
Interessante
Ritieni utile questa recensione? SI NO