€ 12.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Innocente. Una storia vera

Innocente. Una storia vera

di John Grisham

4.0

Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Oscar grandi bestsellers
  • Traduttore: Biavasco A.
  • Data di Pubblicazione: giugno 2008
  • EAN: 9788804578390
  • ISBN: 8804578394
  • Pagine: 332
  • Formato: brossura
Ron Williamson lascia il natio Oklahoma nel 1971, poco più di un ragazzo, inseguendo il sogno di diventare un campione di baseball. Dopo sei anni nel campionato minore un incidente mette fine alle sue speranze di gloria. Torna a casa, cerca un lavoro stabile, ma un crescente disagio psichico ne farà presto un malato di mente. Qualche anno dopo, la tranquilla cittadina di Ron è scossa da un terribile evento: la giovane Debbie Carter viene stuprata e uccisa in circostanze poco chiare che vedono Williamson tra i principali sospetti. Comincia per Ron un'odissea che lo vedrà dapprima incriminato del delitto e poi condannato a morte. Dodici anni nel braccio della morte in cui continua a dichiararsi innocente. Ma quando mancano ormai cinque giorni all'esecuzione, l'estrema speranza di salvezza è rappresentata da un esame del DNA che non arriva mai. Il caso di Ron Williamson ha ossessionato John Grisham per anni, da quando il maestro del legal thriller ha letto incidentalmente la sua vicenda su un giornale locale, decidendo di raccontare per la prima volta un fatto realmente accaduto. Il risultato è una storia pervasa da una forte tensione morale che arriva a mettere in discussione il sistema legale americano.

Note su John Grisham

John Grisham nasce l'8 febbraio 1955 a Jonesboro, un piccolo paese dell'Arkansas. Proviene da una famiglia modesta, ha quattro fratelli e il padre ha lavorato come operaio e come coltivatore di cotone. Dopo numerosi spostamenti, la famiglia di John nel 1967 si stabilisce a Southaven, nel Mississippi. Grazie ai suggerimenti della madre, fin da piccolo nutre una passione molto forte per la narrativa. Legge moltissimo e ha modo di coltivare interesse per numerosi scrittori, in particolar modo apprezza le opere di John Steinbeck, per via della chiarezza che caratterizza la scrittura dell'autore. Ha studiato Legge presso la Mississippi State University. Durante gli studi all'università inizia a tenere un diario, uno strumento fondamentale per la sua creatività che gli ha concesso di muovere i primi passi nella narrativa. Dopo aver conseguito la laurea in Legge nel 1981, esercita la professione di avvocato per circa dieci anni, accumulando un notevole bagaglio di conoscenza del mondo giuridico che successivamente gli torna utile nell'attività di scrittore di romanzi giuridici. Scrivere è per John un hobby a cui dedicarsi nel tempo libero. Il primo romanzo nasce così, il risultato di un passatempo. Si intitola "Il momento di uccidere" e narra la storia di un padre che si fa giustizia sommaria, uccidendo i colpevoli dello stupro di sua figlia. Subito dopo, seguirà "Il socio", il romanzo più venduto nel 1991. Il regista Sydney Pollack ha trasposto il romanzo su una pellicola in cui hanno recitato Tom Cruise e Gene Hackman. A questo successo ne seguiranno altri, tra cui "Il rapporto Pelican", "Il cliente" e "L'uomo della pioggia". Oltre al socio, molti altri suoi romanzi sono diventati dei film che hanno incontrato il favore di pubblico e critica. John Grisham è oggi considerato il maestro del giallo giudiziario.
 

I libri più venduti di John Grisham:


Voto medio del prodotto:  4.0 (4.1 di 5 su 18 recensioni)

3.0Cronaca di ingiustizia legale, 16-07-2013
di - leggi tutte le sue recensioni
Difficile chiamarlo romanzo, è il riassunto delle varie fasi del calvario di un giovane innocente, dall'arresto alla soglia dell'iniezione letale e parimenti di altri giovani ingiustamente detenuti. La storia, o meglio dire la cronaca di un fatto realmente accaduto, viene attentamente riportata e pecca quindi un po' di prolissicità rendendo la lettura un po' ardua. Ma, al di là di ogni cosa, risulta sempre interessante l'attento studio del sistema giudiziario americano che porta a diverse considerazioni. Teniamoci ben stretta la nostra scassata, amata Italia, culla del diritto, dove non è possibile lasciare un giovane alla mercè di carrieristi senza scrupoli e custodi psicopatici, o lasciarne morire un altro soltanto perché non ha i soldi per curare la sua malattia (vds anche l'uomo di paglia dello stesso autore). Grisham con i suoi libri che denunciano sempre queste ingiustizie è diventato un accusatore feroce di un Paese che è la prima potenza mondiale, ma presenta qui un lato che non gli fa proprio onore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Innocente, 13-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Da sempre Grisham si è occupato di legal triller, raccontando storie immaginate dalla sua fervida fantasia, che traevano solo lo spunto da casi realmente accaduti. Innocente è invece una storia realmente accaduta: raccontandola lo scrittore vuole denunciare le storture del sistema giudiziario americano, soprattutto la pena di morte.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Emozionante!, 22-01-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro davvero emozionante, soprattutto se si pensa che si tratta di un fatto accaduto realmente! L'autore ha la capacità eccezionale di rendere il lettore totalmente partecipe nella storia e di farlo appassionare al protagonista al punto di "tifare" per lui durante tutta la lettura.
Veramente un bel libro, sicuramente consigliato!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Da leggere, 03-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo libro narra un fatto realmente accaduto. La trama è una storia pervasa da una forte tensione morale, stai accanto al protagonista fino alla fine tifando per lui. Grisham ci ha abituato a leggere storie del genere, ma pensando che questo è un fatto reale, fa diventare ancora più avvincente il libro. Consigliato
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Che delusione, 01-08-2011, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Ho letto questo libro subito dopo aver letto "L'avvocato di strada" e sono rimasta delusa, trovando i due testi simili... Questo mi è sembrato quasi una brutta copia dell'altro, che invece è appassionante e coinvolgente.
Anche se la storia racconda una vicenda forte, non ha saputo coinvolgermi ed appassionarmi per niente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Un romanzo da 10 e lode, 25-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Quando si legge Grisham si entra nel reale; questa storia, narrata in maniera esemplare, evidenzia come spesso l'uomo può sbagliare... E come talvolta sia difficile porre rimedio; un romando da 10 e lode che consiglio a chiunque abbia voglia di avventurarsi in una storia vera, e provare delle sensazioni uniche grazie alla grande capacità descrittiva dello scrittore; Grisham è un maestro nel far tenere il fiato sospeso fino all'ultima pagina.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Ron Williamson, 04-05-2011, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo libro è la cronaca di un fatto realmente accaduto da cui Grisham ha preso spunto per evidenziare le pecche del sistema giudiziario americano. Il campione di baseball Ron Williamson cade in disgrazia ed entra in depressione. Verrà ingiustamente accusato di un terribile delitto ed entrerà nel braccio della morte. Per 12 anni si autoproclamerà sempre innocente. Una cronaca descritta con l'appassionante stile del romanzo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Innocent, 02-04-2011, ritenuta utile da 4 utenti su 4
di - leggi tutte le sue recensioni
Diverse coincidenze mi hanno portato a leggere questo libro. Un perfetto legal thriller. La capacità di Scott Turow di definire storie e personaggi è grandissima.
Mi ha colpito soprattutto il trattare l'etica e l'onestà con toni seri ma reali.
E questo sia affrontando temi personali che professionali.
In un Italia come la nostra di oggi sembra il romanzo di un marziano... Da noi certi dubbi li buttiamo tirando lo sciacquone.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Interessante, 25-02-2011, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
Un ragazzo smette di giocare al suo sport preferito a causa di un infortunio. Da lì iniziano i suoi problemi: prima fisici e poi per essere coinvolto in un fatto molto spiacevole. Grisham ci presenta una storia vera condita da grande suspense come lui sa fare.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Che odissea, 24-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Che odissea questa storia vera che ha come protagonista un uomo accusato di aver commesso un crimine veramente difficile da far digerire all'opinione pubblica. Con una grande scrittura John Grisham ci presenta questo caso che ha tenuto gli americani con il fiato sospeso in attesa della sentenza.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Sconvolgente, 06-12-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Il miglior libro di Grisham, nonostante sia una storia vera. Una cronaca documentatissima e dettagliatissima, sconvolgente e terrificante.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1.0Innocente, 17-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
L'avvocato Grisham è un narratore di tutto rispetto, tuttavia quest'opera lascia il tempo che trova.
Non mi meraviglia che sia stato trattato con tutti i riguardi in Italia, questo romanzo, per il fatto che 1) è Grisham e 2) Grisham è commerciale. Tuttavia non vedo per quale motivo dovrei appassionarmi ad una storia tipicamente americana e tipicamente sotto la media.
Il romanzo tratta una storia vera, e già qui l'interesse (almeno per me) viene brutalmente abbattuto, per quanto sia a tratti interessante leggere romanzi di Grisham, sentir parlare di contadini dell'Oklahoma ingiustamente accusati di omicidio non ha alcuna attrattiva.
Per il resto sembra più che altro un manifesto all'ingiustizia di taluni sistemi penali, Grisham prende la storia la schiaffa su carta e in mezzo ci mette una serie appunti legali secondo la tradizione del sistema giuridico degli Stati Uniti, mostrando passo per passo ad un lettore a cui non importa davvero nulla, gli abusi e le violazioni consapevoli dei precedenti legali.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Innocente. Una storia vera (18)