Ricerca Veloce:    
Ricerca Avanzata
 

L' incontro indispensabile. Dialogo delle religioni

L' incontro indispensabile. Dialogo delle religioni

di Raimon Panikkar


  • Prezzo: € 9.30
Spedizione a 1€  Spedizione con Corriere a solo 1€ sopra i 24 euro! (Scopri come)
Voto medio del prodotto:
5.0
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro italiano sarà disponibile:
 

Dettagli del libro italiano

Altri utenti hanno acquistato anche:

 

Recensioni degli utenti


Scrivi una nuova recensione su L' incontro indispensabile. Dialogo delle religioni e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  5.0 (5 di 5 su 1 recensione)


5.0Ramon Pannikar è morto recentemente., 15-10-2010
di R. Matteucci - leggi tutte le sue recensioni

«Ramon Pannikar è morto recentemente.
Da tempo si era ritirato in Catalogna, dove era nato. Continuava a rimanere un punto fermo nel desiderio della gente di tutto il mondo di capirsi e di incontrarsi.
Questo desiderio ci appartiene, o meglio appartiene alle persone curiose. Ma non è facile intrecciare in modo pacifico e umile con altri il nostro pensiero; bisogna sforzarsi di capire il nostro vicino.
Pannikar ci detta dei principi fondamentali, non sono delle regole.
Nascono dall’esperienza, dai suoi tentativi, dalla sua grande conoscenza.
Convivono dentro di lui varie culture e filosofie, ma nessuna prevarica.
Per vivere insieme è necessario trovare un elemento in comune con cui poter tentare.
Per Pannikar è il “dialogo”.
Un rapporto interculturale, basato sul raccontarsi ed ascoltare, semplicemente, umilmente e senza nessuna volontà a vincere.
Nel parlare insieme non dobbiamo vincere altrimenti il dialogo è impossibile.
Non ci deve essere un fine, una ragione o il voler creare una unica religione.
Stare insieme per parlare della propria vita è l’unica possibilità ad evitare guerre.
Questo è possibile, perché Pannikar, rivaluta la figura della religiosità, rivitalizzando la sua funzione sociale: la religione è politica e sociale.
Pretendere una religione senza una sua forza politica attiva è volontà limitante e reazionaria.
La politica è la base del dialogo, se si escludesse sarebbe la fine dialogo e come estrema conseguenza la guerra.
In molti tentano di limitare la libertà di vivere della religione, tentandola di accantonare in una funzione meramente liturgica.
Se così fosse non ci sarebbe la possibilità di parlare insieme, il dialogo morirebbe e ci sarebbe solo il vuoto e incapacità di vivere.
»

Ritieni utile questa recensione? SI  NO