Inchiesta sul cristianesimo. Come si costruisce una religione

Inchiesta sul cristianesimo. Come si costruisce una religione

3.0

di Corrado Augias, Remo Cacitti


  • Prezzo: € 6.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Che cosa è accaduto dopo la morte di Gesù e com'è nata la religione che da lui ha preso il nome? Fino a che punto gli storici, esaminando fatti e testi e prescindendo da ogni considerazione di fede, possono ricostruire gli avvenimenti che hanno trasformato quel profeta umiliato, ucciso su un patibolo romano, nel fondatore di una delle più grandi religioni? Gesù non ha mai detto di voler fondare una Chiesa che portasse il suo nome, né di dover morire per sanare con il suo sangue il peccato di Adamo ed Eva, ristabilendo l'alleanza tra Dio e gli uomini. Non ha mai detto di essere nato da una vergine che lo aveva concepito per intervento di un dio. Da dove viene allora tutto il complesso apparato di norme, cariche, vestimenti, liturgie, formule, che caratterizza la Chiesa che a lui si richiama? Corrado Augias si confronta e dialoga sulla storia del cristianesimo delle origini con lo studioso Remo Cacitti. Una complessa avventura umana che ha il suo punto di svolta nella figura dell'imperatore Costantino, il primo a trasformare il cristianesimo in uno strumento di potere, opera che sarà poi completata, al termine del IV secolo, da un altro imperatore, Teodosio, che lo renderà religione imperiale. Grazie a questa documentata ricostruzione si giunge a comprendere perché la fede cristiana, che inizialmente era soltanto una corrente minoritaria del giudaismo, sia riuscita a sopravvivere per oltre venti secoli e a imporsi come una delle religioni più diffuse sull'intero pianeta.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Dettagli del libro

  • Titolo: Inchiesta sul cristianesimo. Come si costruisce una religione
  • Editore: Mondadori
  • Collana: I miti
  • Data di Pubblicazione: settembre 2009
  • ISBN: 8804590963
  • ISBN-13: 9788804590965
  • Pagine: 367
  • Reparto: Religione > Cristianesimo
  • Formato: brossura

Voto medio del prodotto:  3.0 (3.2 di 5 su 13 recensioni)

4.0Come sempre arguto e interessante, 12-08-2014
di - leggi tutte le sue recensioni
Apprezzo l'irriverenza di Augias perché è proficua e interessante, mai fine a se stessa. Mi piacciono i suoi riferimenti ad altri fatti storici, che arricchiscono l'argomento in questione e stimolano altre domande. Come sempre il suo modo di scrivere rende la lettura scorrevole e mai noiosa. Leggerlo per me è sempre un grande piacere.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Riflessioni sul cristianesimo, 06-09-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Ho comprato questo libro di Augias dopo aver letto "Disputa su Dio e dintorni" e "Inchiesta su Gesù. Chi era l'uomo che ha cambiato il mondo"
A differenza del primo, che mi è piaciuto di più, in questo il pensiero di Augias è meno evidente e contrapposto a quello del suo interlocutore, ovvero Augias si comporta da "semplice" intervistatore. Comunque interessante.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Inchiesta sul cristianesimo, 02-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Me lo ha consigliato una persona molto esperta in materia. Utile riassunto della costruzione del cristianesimo e del suo divenire religione di Stato. Augias domanda con pignoleria, Cacitti risponde senza mai complicare più del dovuto le cose. Insomma, vera divulgazione. Manca solo un po' di approfondimento sul lato politico del cattoolicesimo di qualche secolo fa, che forse ci farebbe capire meglio anche i tempi attuali.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Interessante ma..., 25-03-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Sicuramente un libro ben documentato, con solide conoscenze dell'argomento ma devo dire la verità: non sono riuscito ad arrivare in fondo. Mi ha annoiato a morte. Augias è un intellettuale raffinato e gli altri libri che ho letto mi sono piaciuti molto, ma questo per me non riesce ad andare a segno. Molto meglio il precedente, Inchiesta su Gesù.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Un punto di vista prezioso, 02-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Una ricostruzione storica della vicenza di Gesù che, per una volta, nulla sacrifica sull'altare della fede e dei misteri. Pur nel pieno rispetto di chi crede Augias analizza (assieme al Prof. Remo Cacitti) in modo laico e scientifico una vicenda che ha cambiato il mondo. Un testo che mi ha arricchito.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0inchiesta sul cristianesimo, 08-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Mi è piaciuto più del precedente "Inchiesta su Gesù".
Molto stimolante, fornisce molti spunti su quel fitto sottobosco che furono i "cristianesimi".
Il ruolo di Paolo di Tarso e l'opera Costantiniana.
Inoltre gli autori pur realizzando un confronto scientifico, mostrano massima delicatezza nel trattare la questione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Mi aspettavo di più, 04-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Un libro che lascia molto a desiderare, rispetto agli altri testi stilati da Augias. Molti sono gli spunti che possono emergere da una lettura un po' noiosa, come la rivelazione dello stesso storico Cacitti a pag. 113. Mi sarei aspettato da Augias una domanda più diretta sul perché Gesù, colto e saggio, non abbia lasciato lui stesso un vangelo come guida, o forse, come ricordato a pag. 154, l'ha fatto, ma qualcuno dei suoi discepoli lo tradì, non comprendendo a pieno l'operato del Messia. Quasi come se si pensasse più ai bisogni dei sacerdoti che all'insegnamento di Gesù. A pag. 171 viene confessata una sorte di forzatura per approvare e far primeggiare la religione cristiana e che Pietro (pag. 257) viene indicato come il successore dei vescovi. E qui la domanda sorge spontanea: chi è il vero erede successore di Gesù? Per caso è suo figlio stesso?
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Illuminante. , 30-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Illuminante.
Augias entra senza tanti timori reverenziali con la giusta curiosità nel dibatto secolare tra verità storica e fede e lo fa con il dovuto rispetto, senza scadere nei toni, ma attenendosi a documentate riprove storiografiche e filologiche. Ci restituisce una dimensione antropologica autentica del cristianesimo con le conseguenti luci ed ombre.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Da leggere, 14-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
La forma dell'intervista rende la lettura gradevole anche se non è proprio la forma migliore per l'approfondimento del tema complesso e affascinate della creazione di una religione. Non credo che gli autori cercassero l'approfondimento ma la diffusione di idee anticonformiste e che scuotessero un po' le consolidate e spesso ingiustificate opinioni della gente. Da leggere
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Ottimo libro, 25-03-2009, ritenuta utile da 4 utenti su 6
di - leggi tutte le sue recensioni
Ho letto vari libri sul cristianesimo.
Questo è uno dei migliori sulla storia dell'evoluzione della religione cristiana e cattolica. Molto migliore dell'Inchiesta su Gesù che avevo trovato poco coraggioso. Questo è davvero un ottimo libro, critico e pieno di informazioni documentate e interessanti.
Capisco che chi crede che il cristianesimo si sia evoluto secondo gli insegnamenti di Gesù possa rimanere infastidito dall'apprendere quale sia la realtà storica.
Ma non si può raccontare il falso per compiacere le ideologie. Questo è un libro di storia. Bravi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1.0Facile a dirsi che a farsi, 16-09-2008, ritenuta utile da 10 utenti su 35
di - leggi tutte le sue recensioni
Non concordo con Augias, rispettando comunque la sua cultura, con quanto scrive. Sembra che non conosca bene il Nuovo Testamento, o che comunque le sue ricerche vertino piuttosto a screditare il Cristianesimo che a dare voce alla storia. Non ho trovato interessante il contenuto di questo libro, a mio avviso troppo polemico e poco concreto. Angela.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1.0Dico la mia.., 05-09-2008, ritenuta utile da 18 utenti su 57
di - leggi tutte le sue recensioni
La presunzione latente non fa gustare il "sapore" di quella che si potrebbe credere una ricerca storica. Dissimulato da subito, si capisce qual è il motivo che spinge Augias a scrivere: il presunto potere sulle coscienze della autorità ecclesiastica. Io credo che non ci meritiamo di essere trattati come burattini, chi ha una sana passione per la ricerca storica e scientifica non può sorbirsi pagine e pagine di lamentele sostenute da una ideologia ancor più fondamentalista dei musulmani che si fanno esplodere. Con tutto il rispetto per i musulmani, logicamente.
Segnalo piuttosto il libro "Gesù." di Armand Puig i Tarrech, mi sembra molto serio, per quanto possa essere intriso di fede. A che serve ascoltare qualcuno che parla di Dio, quando, di Dio, costui non se ne frega un bel niente?
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Inchiesta sul cristianesimo. Come si costruisce una religione (13)