€ 8.50€ 10.00
    Risparmi: € 1.50 (15%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Harry Potter e il prigioniero di Azkaban

Harry Potter e il prigioniero di Azkaban

di J. K. Rowling

4.5

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
  • Editore: Salani
  • Collana: Biblioteca economica Salani
  • Traduttore: Masini B.
  • Data di Pubblicazione: febbraio 2012
  • EAN: 9788862561709
  • ISBN: 8862561709
  • Pagine: 392
  • Formato: brossura

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Salani ragazzi
Tra colpi di scena, mappe stregate e ippogrifi scontrosi, zie volanti e libri che mordono, Harry Potter conduce il lettore nel terzo capitolo delle sue avventure. Harry, giovane studente della prestigiosa Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts, è questa volta alle prese con un famigerato assassino che, evaso dalla terribile prigione di Azkaban, gli sta dando la caccia per ucciderlo. Forse questa volta nemmeno la scuola di magia, nemmeno gli amici più cari potranno aiutarlo, almeno fino a quando si nasconderà tra di loro un traditore... Età di lettura: da 8 anni.

Note su J. K. Rowling

Joanne Rowling nasce il 31 luglio 1965 a Chipping Sodbury, un piccolo paesino nei pressi di Bristol, in Inghilterra. Già durante l'infanzia aveva dimostrato capacità e fantasia nello scrivere racconti. A soli 6 anni scrive “Rabbit”, la storia di un coniglietto con il morbillo. Dopo il liceo studia Francese all'Università di Exeter. Dopo l'università è a Londra dove lavora per Amnesty International. E' durante questo periodo, tra un viaggio in treno e la pausa pranzo, che inizia a prendere forma il personaggio di Harry Potter. A 26 anni si trasferisce in Portogallo per fare l'insegnante di inglese. Qui conosce il marito, con il quale divorzierà poco dopo la nascita di una bambina. Dopo il divorzio, si trasferisce con la figlia ad Edinburgo, dove, essendo disoccupata, vive grazie ai sussidi statali. Per far fronte allo stato depressivo che la attanaglia, cerca conforto nella fantasia, continuando a scrivere con passione. Nel 1997 la piccola casa editrice Bloomsbury pubblica il suo romanzo, dal titolo "Harry Potter e la pietra filosofale", avviando uno degli eventi letterari più importanti degli ultimi anni. Il successo travolgente del primo romanzo ha spinto l'autrice a proporre altre nuove avventure di Harry Potter, le quali sono state trasposte per il grande schermo. “Harry Potter e i Doni della Morte”, settimo e ultimo episodio della serie, uscito nel luglio 2007, ha venduto 72 milioni di copie in tutto il mondo solo nel primo fine settimana, diventando il libro più venduto nella storia dell'editoria. Dalla necessità di ricevere sussidi statali, l'autrice è diventata più ricca della Regina, grazie ai diritti d'autore, cinematografici e d'immagine. Joanne Rowling è inoltre nota per il suo impegno nelle opere di beneficenza in aiuto dei poveri.
 

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Harry Potter e il prigioniero di Azkaban acquistano anche Harry Potter e la camera dei segreti vol.2 di J. K. Rowling € 9.35
Harry Potter e il prigioniero di Azkaban
aggiungi
Harry Potter e la camera dei segreti vol.2
aggiungi
€ 17.85


Voto medio del prodotto:  4.5 (4.6 di 5 su 88 recensioni)

5.0Magicamente bello, 17-12-2014
di - leggi tutte le sue recensioni
Adoro particolarmente il film tratto da questo volume, ma anche le novità che in questo capitolo vengono rivelate. Sirius Black, noto assassino e seguage di Voldemort, è scappato dalla prigione di Azkaban e vuole vendicarsi su Harry, uccidendolo. La scuola è circondata dai Dissennatori, guardie del carcere dei maghi. Un nuovo professore arriva ad Hogwarts ed eserciterà molto fascino su Harry, a causa degli intimi rapporti che questi aveva con i suoi genitori. Si scoprirà molto sul passato di James e Lily, scopriremo che Sirius non è in realtà la persona che tutti credono che sia..
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Ritorno a Hogwrts, 28-11-2014
di - leggi tutte le sue recensioni
Sirius Black è fuggito da Azkaban, la prigione di massima sicurezza del mondo magico, e il signor Weasley avverte Harry che Sirius gli sta dando la caccia. Ad Hogwarts, invece, Silente informa gli studenti che i Dissennatori faranno la guardia alla scuola per impedire al criminale di avvicinarsi. A causa dei dissennatori, che invadono il campo alla ricerca di Sirius, Harry perde la prima partita di Quidditch della stagione, ma poi che Sirius era in realtà amico dei suoi genitori, e che non è stato lui a tradirli provocandone la morte. I dissennatori alla fine catturano Sirius e stanno per ucciderlo, ma Hermione ed Harry torneranno indietro nel tempo per salvarlo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Harry Potter and the Prisoner of Azkaban , 07-03-2014
di - leggi tutte le sue recensioni
A mio modesto parere, questo terzo libro è il più bello della saga, a pari merito con l'ultimo. La storia inizia sempre nella casa dei Dursley, e questa volta viene introdotto un nuovo personaggio, la sorella dello zio Vernon, Marge. Harry gonfia accidentalmente (si intende) il corpo di Marge, e dopo questo incidente decide di fuggire dalla casa degli zii. Si trova così per strada, e in suo soccorso arriva il Nottetempo, che lo condurrà fino al Paiolo Magico, dove ad attenderlo ci sarà il Ministro della Magia Caramell. Tutto il mondo magico, infatti, è in confusione per la fuga da Azkaban di un assassino, Sirius Black. La trama diventa più complessa, i nuovi personaggi sono molto interessanti e a tutto tondo. I protagonisti stanno crescendo, e i libri con loro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Sempre più intrigante..., 31-10-2013
di - leggi tutte le sue recensioni
Nuovo episodio della saga di Harry Potter in cui Harry riuscirà sempre di più a capire il perché del suo passato.
Questa volta il nostro piccolo maghetto si trova a confronto con colui che ha ucciso effettivamente i suoi genitori, anche se le sorprese non mancano. Noto che la scrittrice inizia sempre i libri con un racconto apparentemente tranquillo, per poi arrivare ai capitoli finali con maggior suspense. Quello che un po' non mi è piaciuto è il continuo riprendere dei concetti della vita di Harry già scritti nei precedenti libri: lo ritengo superfluo, in quanto il lettore al terzo libro conosce bene le vicende del protagonista.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Terzo capitolo, 29-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
La resa cinematografica di questo terzo capitolo della saga è addirittura superiore al libro, che comunque rimane un gioiellino. La story line dello zio di Harry fa commuovere, soprattutto quando parla dell'affetto che lo legava ai suoi genitori. Mi è piaciuto molto l'aspetto "temporale" legato a questo capitolo, con Hermione che è onnipresente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Terzo capitolo, 24-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Harry Potter e il prigioniero di Azkaban è il terzo capitolo della saga ideata da j. K. Rowling. In questo libro vi è la definitiva maturazione della scrittura che abbandona un pò i toni fanciulleschi dei precedenti capitoli per catapultare il protagonista in problemi famigliari legati al suo passato tormentato. Come per gli altri acquisto consigliato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Harry Potter e il prigioniero di Azkaban commento, 23-05-2012, ritenuta utile da 2 utenti su 2
di - leggi tutte le sue recensioni
è per il giovane mago il terzo anno di scuola. Gia sul treno incontrarà pericoli con i dissennatori, che sono a hogwarts per un prigioniero della prigione di Azkaban fuggito. Qualcuno aiuterà Harry nel corso dell'anno, ma intanto tutti predicono su di lui cose malefiche. Lui, stavolta, non sarà infastidito da Voldemort da da altre persone che si riveleranno il contrario di ciò che sono in realtà.
Nel corso della storia, i fatti saranno sempre più inquietanti, e la lettura sarà totalmente coinvolgente e assolutamente scorrevole.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Terzo capitolo, 23-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Harry Potter e il prigioniero di Azkaban è il terzo capitolo della saga ideata da j. K. Rowling. In questo libro vi è la definitiva maturazione della scrittura che abbandona un pò i toni fanciulleschi dei precedenti capitoli per catapultare il protagonista in problemi famigliari legati al suo passato tormentato. Come per gli altri acquisto consigliato.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Nuovi personaggi in arrivo!, 09-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
In questo libro la trama si fa più cupa e sicuramente non adatta ai lettori più piccoli. Tra inquietanti dissennatori e condanne a morte, fa capolino una nota horror che d'ora in poi non abbandonerà mai il resto della saga. Harry si trova costretto a crescere interiormente per riuscire a salvare coloro che ama da un tragico destino e a fare i conti con la realtà: il futuro roseo che si era immaginato accanto al padrino Sirius non ci sarà mai..
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Il migliore della saga, 23-04-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Ritengo questo il miglior libro della Rowling. Mi ha emozionato la relazione tra Harry e Sirius che tutti definscono criminale, ma lui lo vede come un grande punto di riferimento, perchè amico dei genitori scomparsi.

Come in ogni avventura della Rowling non mancano poi gli intriganti incontriscontri dell'ormai famoso trio HermioneHarryRon.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.03 anno, 31-03-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Un pericoloso criminale di nome Sirius Black è fuggito dalla prigione di massima sicurezza Azkaban, sorvegliata da orribili creature che si nutrono della felicità chiamati dissennatori. Intanto Harry prosegue con le sue avventure a Hogwarts con i suoi due migliori amici Ron e Hermione, fin quando non scopre chi è realmente Sirius e la verità sulla morte dei suoi genitori.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Il vero carattere di Sirius Black, 29-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Naturalmente i libro è buono, non fosse altro per il fatto che è una pietra miliare della saga. Secondo me, il passo più importante è spiegare a fondo il carattere di Sirius Black, personaggio chiave, che denota un'eleganza e una quasi morbosa "dipendenza" dal ricordo del padre di Harry, James Potter. Non vi resta che leggere i dettagli!
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Harry Potter e il prigioniero di Azkaban (88)