€ 9.77€ 11.50
    Risparmi: € 1.73 (15%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Hammerstein o dell'ostinazione

Hammerstein o dell'ostinazione

di Hans M. Enzensberger

4.5

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Einaudi
La sera del 3 febbraio 1933, a Berlino ebbe luogo una cena a suo modo storica: Adolf Hitler incontrò per la prima volta nella sua veste di neo-cancelliere i maggiori esponenti della Reichswehr. Fra questi, discendente di un'antica famiglia aristocratica, il generale Kurt von Hammerstein-Equord, che durante la Repubblica di Weimar aveva fatto una brillante carriera sino a diventare nel 1930 - capo di stato maggiore dell'esercito tedesco. Un uomo di destra, che considerava Hitler un confusionario non particolarmente pericoloso. Nel corso della cena, tuttavia, il Führer espose senza mezzi termini quali erano i suoi veri obiettivi: instaurazione di una dittatura all'interno del paese, ricerca di "spazio vitale" a oriente. Il discorso di Hitler fece radicalmente cambiare opinione a Hammerstein che un anno dopo rassegnò le dimissioni: da quel momento in poi divenne - pur nella più assoluta segretezza - il punto di riferimento della resistenza anti-hitleriana che condusse al fallito attentato del 20 luglio 1944. La moglie e i sette figli sono gli altri protagonisti di questa straordinaria vicenda non solo tedesca: i maschi sono tutti coinvolti in forme di resistenza, vivono in clandestinità, le figlie si legano al Partito comunista. Nell'ultima parte del libro l'autore accosta narrazioni, "chiacchierate" postume con i protagonisti, commenti su fatti storici, documenti d'archivio in gran parte inediti.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  4.5 (4.3 di 5 su 3 recensioni)

4.0Vita di un eroe, 27-03-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Hammerstein, generale di famiglia aristoscratica si considera un conservatore di destra.
Nel corso di una cena con il Fuhrer apprende i veri obiettivi di Hilter (eppure erano già chiari in Meimn Kampf) e date le dimissioni dall'esercito inizia ad essere il punti di riferimento di quel poco di opposizione anti hitleriana in Germania. Muore però nel 1943 senza aver inciso nella realtà della resistenza. Una vicenda storica che si legge come un romanzo, in cui si sa però dall'inizio che si vorrebbe cambiare il finale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Hammerstein o dell'ostinazione, 25-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Ci regaal ancora una volta un gioiello, come al solito tra il biografico e il romanzato. Appena terminato, ma sento il bisogno di rileggerlo perchè densissimo di elementi, di verità diverse, e di sguardi altri sulla storia...
Il che, secondo me, depone decisamente a favore di questo libro.
Mi riservo il commento definitivo, appena terminata la rilettura.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Hammerstein o dell'ostinazione, 20-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Mi ha interessato molto la struttura con cui è costruito il libro. I diversi piani narrativi restituiscono bene cosa voleva dirsi essere tedeschi, e non piegarsi ad hitler, nella germania tra le 2 guerre.
Ritieni utile questa recensione? SI NO