€ 10.20€ 12.00
    Risparmi: € 1.80 (15%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Great Jones street

Great Jones street

di Don DeLillo

3.5

Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
  • Editore: Einaudi
  • Collana: Super ET
  • Traduttore: Pensante M.
  • Data di Pubblicazione: febbraio 2009
  • EAN: 9788806189846
  • ISBN: 8806189840
  • Pagine: 242
  • Formato: brossura

 Questo prodotto appartiene alla promozione  Einaudi
La rockstar Bucky Wunderlick, all'apice della fama, decide di abbandonare il suo gruppo mentre è in corso una tournée. Si rifugia in un angolo nascosto di New York, in un appartamento di Great Jones Street, per sfuggire al culto della personalità di cui è oggetto e a un successo in cui non crede più. L'esilio del protagonista, però, è continuamente disturbato dalle visite più disparate: giornalisti a caccia di scoop, agenti interessati a certe sue incisioni inedite, emissari di una misteriosa comune agricola che tentano di coinvolgerlo nel commercio di una nuova e potente droga carpita ai laboratori federali.

Prodotti correlati:

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Don DeLillo:


Voto medio del prodotto:  3.5 (3.3 di 5 su 3 recensioni)

3.0da rileggere, 24-08-2010, ritenuta utile da 2 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
confesso: è stato il 1° romanzo del Nostro subito dopo underworld (capolavoro assoluto) e, data la trama, visto che anche io sono un rocker, mo aspettavo molto di più. Si, la solitudine dell'artista, si lo show-business, si le droghe ma... che altro. Devo rileggerlo. Per adesso 3 stelle di stima.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Da DeLillo mi aspettavo di più, 08-07-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
La storia di un fulminato, famosissimo cantante rock, che si da per morto e si barrica in un appartamento dove vive con la follia di un paranoico, senza mai uscire. Un personaggio che attribuirei più alla mente di Paul Auster che a quella di DeLillo e, considerando che i due sono amici, può anche darsi che si siano ispirati l’un l’altro. Il risultato è che non mi ha fatto impazzire.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Don DeLillo - Great Jones Street , 06-07-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Una rock star di successo, Bucky Wunderlick, abbandona improvvisamente il tour del suo gruppo e va a vivere a New York in un modesto appartamento di Great Jones Street.
Il racconto della sua solitudine, tuttavia, è costellato dalla visita di numerosi personaggi: la ragazza proprietaria dell'appartamento dedita a dottrine orientali, il suo produttore, il numero due del suo gruppo, un mediocre scrittore che abita al piano di sopra e passeggiando avanti e indietro, concepisce nuovi generi come la pornografia infantile e la narrativa finanziaria.
Great Jones Street è il racconto della crudeltà di ogni successo e dello smarrimento d'identità di chi cerca di incarnarne una effimera per gli altri.
E forse per questo indaga anche gli eccessi di un mondo legato al successo. Bucky sa - e gli viene ripetuto - che il suicidio è una via di uscita dalla sua condizione che lo consacrerebbe eternamente ai suoi fan come un'icona. La sua amica fa costante uso di droghe. E proprio un anonimo pacchetto contenente una nuova droga molto potente gli viene consegnato da una misteriosa comune agricola. Di fronte all'apatia di Bucky si sviluppa così l'intrigo per il conseguimento della droga da parte - oltre che della comune - di una ex rock star che si dedica a operazioni finanziarie e di un cinico medico tossicologo.
Nel finale Bucky proverà anche la droga e l'esito, l'unico possibile, sarà la metafora estrema della sua fuga dal mondo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO