€ 16.92€ 18.00
    Risparmi: € 1.08 (6%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 25 euro!Scopri come
Il grande fuoco

Il grande fuoco

di Shirley Hazzard


Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
  • Editore: Einaudi
  • Collana: Supercoralli
  • Traduttore: Guglielmino D.
  • Data di Pubblicazione: giugno 2005
  • EAN: 9788806171056
  • ISBN: 8806171054
  • Pagine: 329
  • Formato: rilegato
Un soldato trentaduenne inglese, decorato per atti eroici, porta con sé gli orrori della guerra e la tristezza di un divorzio. Dopo due anni trascorsi a scrivere un libro in Cina, nella primavera del 1947 si sposta nel Giappone occupato per compiere dei rilievi topografici che documentino gli effetti della bomba atomica. A Kure, un remoto avamposto vicino ad Hiroshima, si innamora di Helen, figlia di un tirannico funzionario australiano. La ragazza, diciassettenne, vive in simbiosi con il fratello, affetto da un'incurabile malattia degenerativa.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Il grande fuoco acquistano anche Esercizi di matematica finanziaria di Alessandro Di Lorenzo € 45.53
Il grande fuoco
aggiungi
Esercizi di matematica finanziaria
aggiungi
€ 62.45


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Il grande fuoco e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  3.0 (3 di 5 su 1 recensione)

3.0Fuoco grande, 25-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Bel romanzo sentimentale, anche se mi ha lasciato un certo senso di incompiuto.
E' raro che questo tipo di progetto dia frutti eccezionali. C'è inevitabilmente un po' di disomogeneità e c'è, di contro, il tentativo di adeguarsi all'altro, di andargli incontro perdendo un po' di sè.
Pavese non è al suo meglio ma la sua voce amara e dolorosamente scontrosa è inconfondibile.
La Garufi non sarebbe diventata scrittrice e nelle sue parti, come succede ai principianti, trapela forse troppo di sè ( è di Bianca il tema principale della narrazione, ne aveva già scritto in un libro mai pubblicato) .
Però il limite di questo libro è anche ciò che lo rende prezioso, tanto più parlando di Pavese. E' infatti una delle rare volte in cui questo autore mette da parte la sua amarezza e sfiducia nel rapporto con l'altro sesso, anche se solo per il tempo breve di un progetto incompiuto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO