I giorni dello scandalo

I giorni dello scandalo

3.0

di Penny Vincenzi


  • Prezzo: € 19.50
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Perdere tutto. Soldi, casa, lavoro, amicizie, affetti. È questo il dramma che da un giorno all'altro si trovano a vivere Nigel Cowper, ricco possidente che ritiene a torto di poter contare sulla fedeltà assoluta della moglie Lucinda; Simon Beaumont, uomo carismatico e potente che vede il proprio patrimonio ridursi in cenere; Flora Fielding, matura ed eccentrica aristocratica che sa affrontare la disfatta a testa alta. Come molti altri, Nigel, Simon e Flora sono vittime del crack finanziario dei Lloyds di Londra che, alla fine degli anni Ottanta, colpisce piccoli e grandi investitori trascinandoli sul lastrico. Tutto ruota intorno al denaro: strumento di potere, discriminante sociale, garanzia di benessere, motore vitale. Sarà proprio la perdita improvvisa e imprevista di interi patrimoni a scardinare meccanismi apparentemente inattaccabili, sconvolgendo le esistenze dei protagonisti in un succedersi incalzante di tradimenti, separazioni, riconciliazioni e nuovi amori. Penny Vincenzi narra l'ascesa e la caduta di un gruppo di personaggi estremamente credibili nelle loro debolezze e contraddizioni, intrecciandone i destini attraverso un sapiente dosaggio di passioni e intrighi.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Dettagli del libro

  • Titolo: I giorni dello scandalo
  • Traduttore: Reali L.
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Omnibus
  • Data di Pubblicazione: 2008
  • ISBN: 8804574410
  • ISBN-13: 9788804574415
  • Pagine: 657
  • Reparto: Narrativa

Voto medio del prodotto:  3.0 (3 di 5 su 1 recensione)

3.0ATTUALE., 31-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
ROMANZO LA CUI TRAMA E' ESTREMAMENTE ATTUALE IN QUANTO A CHIUNQUE PUO' CAPITARE DI PERDERE TUTTO QUELLO CHE SI HA, CHI PIU' CHI MENO. GNERALIZZANDO SI PUO' ESTENDERE IL PENSIERO PENSANDO DI PERDERE IN PROPRIO TENORE DI VITA QUALUNQUE SIA. QUALSIASI SIA IL MOTIVO PERDERE TUTTO DEVE ESSERE DEVASTANTE PER LA PSICHE DELL'UOMO, MA NON BISOGNA PERDERSI D'ANIMO E REAGIRE COME IL PROTAGONISTA.
Ritieni utile questa recensione? SI NO