Il gioco dell'angelo

Il gioco dell'angelo

3.5

di Carlos Ruiz Zafón


  • Prezzo: € 14.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 


Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Nella tumultuosa Barcellona degli anni Venti, il giovane David Martín cova un sogno, inconfessabile quanto universale: diventare uno scrittore. Quando la sorte inaspettatamente gli offre l'occasione di pubblicare un suo racconto, il successo comincia infine ad arridergli. È proprio da quel momento tuttavia che la sua vita inizierà a porgli interrogativi ai quali non ha immediata risposta, esponendolo come mai prima di allora a imprevedibili azzardi e travolgenti passioni, crimini efferati e sentimenti assoluti, lungo le strade di una Barcellona ora familiare, più spesso sconosciuta e inquietante, dai cui angoli fanno capolino luoghi e personaggi che i lettori de "L'ombra del vento" hanno già imparato ad amare. Quando David si deciderà infine ad accettare la proposta di un misterioso editore - scrivere un'opera immane e rivoluzionaria, destinata a cambiare le sorti dell'umanità -, non si renderà conto che, al compimento di una simile impresa, ad attenderlo non ci saranno soltanto onore e gloria.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Dettagli del libro


Voto medio del prodotto:  3.5 (3.4 di 5 su 208 recensioni)

5.0Stupendo, 20-03-2014, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Dopo aver letto "L'ombra del vento" non potevo evitare di comprare "Il gioco dell'angelo". Premetto subito che nessuno dei due libri successivi è all'altezza del primo, ma ad ogni modo questo risulta essere un libro carico di sorprese ed emozioni. È il solito Zafon, con il suo impeccabile stile. L'atmosfera gotica e "noir" in questo romanzo si accentua molto, il ritmo diventa (come per "L'ombra del vento") incalzante mano a mano che ci si avvicina alla fine, cosa che ti porta letteralmente a divorare le ultime pagine. Uno Zafon consigliatissimo, come al solito.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Ben fatto Zafòn!, 29-09-2013
di - leggi tutte le sue recensioni
Ancora una volta il genio di Zafòn si fa strada nel mondo della letteratura; questa volta il romanzo, anche se strettamente "imparentato" con il precedente best seller "L'ombra del vento", ha come protagonista un altro giovane David Martin che a tratti ci ricorda il curioso protagonista de "L'ombra del vento" Daniel Sempere; la storia, ambientata nella Barcellona misteriosa degli anni Venti, è narrata alla perfezione, i personaggi si muovono tra le strade di una Barcellona ricca di misteri, ancora una volta Zafòn crea dei compagni di viaggio ideali per gli amanti della buona letteratura.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Un libro meraviglioso, 10-08-2013
di - leggi tutte le sue recensioni
Scritto con estrema maestrìa, il libro ci riporta nella Barcellona di inizio secolo in un giallo elegante e appassionante in cui si vive, attraverso il racconto del protagonista, la sua travagliata e delicata storia d'amore.
Ci si ritrova a passeggiare tra i vicoli della fumosa città, percepirne gli odori ed i sapori, completamente immersi in quell'atmosfera cupa da cui, grazie alla tensione creata dall'autore, si vorrebbe uscire per arrivare a trovare le sisposte cercate fin dall'inizio.
Assolutamente da leggere!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Difficile interpretazione, 23-05-2013
di - leggi tutte le sue recensioni
Sempre la splendida Barcellona fa da sfondo ad una storia in bilico tra il reale ed il fantastico, come solo Zafon può narrare. Il libro mi è sembrato bellissimo fino a metà, bello fino a tre quarti, meno che mediocre nel finale piuttosto deludente. Resta comunque quello stile speciale dell'Autore nel descrivere luoghi e soprattutto gli stati d'animo ed i pensieri più intimi dei suoi personaggi. Ho letto tutti i libri di Zafon e lo consiglio con grande entusiasmo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Il gioco dell'angelo, 27-04-2013, ritenuta utile da 3 utenti su 3
di - leggi tutte le sue recensioni
Ho letto questo romanzo dopo "L'ombra del vento" di cui è idealmente l'antefatto. L'ambientazione, l'atmosfera, lo stile ed anche alcuni personaggi sono identici, ma questo non basta a rendere ugualmente belli i due romanzi. "L'ombra del vento" è coinvolgente, misterioso, emozionante. "Il gioco dell'angelo" è criptico, insensatamente ambiguo. La seconda parte del romanzo ha una trama talmente intrigata che mette in difficoltà lo stresso autore che non sempre, infatti, riesce a gestire con criteri logici l'evoluzione dei vari eventi. Il finale, proprio per la sua eccessiva ambiguità, è deludente. L'impressione è che dietro tutto quel mistero non si celi qualche arcano significato... Ma il nulla, una sorta di "non senso" che accompagna tutto l'epilogo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
1.0Noioso, 30-07-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Sono circa sei mesi che cerco di finire questo libro... Lento e noioso. Non mi piace abbandonare la lettura di un libro, ma questo mi sta mettendo veramente alla prova.
Dopo circa 6 mesi sono riuscita a finirlo, forzandomi, perchè non mi piace lasciare le cose a metà, ma è stata davvero dura. A lettura ultimata posso confermare che è noioso dall'inizio alla fine.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Meraviglioso stile zafoniano, 29-06-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Il libro, come tutti i libri di Zafòn, affascina e cattura il lettore sin dalle primissime pagine. Gli ingredienti ci sono tutti: mistero, amore, passione, amicizia e suspence. L'unica cosa che mi ha lasciata un pò perplessa è il tocco surreale di quest'opera zafoniana ed il fatto che la conclusione lascia spazio a numerose interpretazioni del lettore. Tuttavia, è un libro che merita di essere letto.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Piacevole, 29-05-2012, ritenuta utile da 1 utente su 4
di - leggi tutte le sue recensioni
Personalmente non vado oltre le tre stelle poichè l ho trovato abbastanza confusionario e molto poco chiaro. Infatti molte cose sono sparse durante la lettura ma Zafòn certamente non si appresta a muovere qualche dettaglio, lasciando tutto completamente al caso e all'immaginazione del lettore. Insomma.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Incerto, 27-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Zafòn non muta stile e bisogna riconoscere che questo è un tratto positivo. Tuttavia, rispetto a L'OMBRA DEL VENTO, ho trovato nel GIOCO DELL'ANGELO un testo che mi ha appassionato ma che al contempo mi ha protato a ricredermi su tutto. La trama decolla molto facilmente e piacevolmente oserei dire ma dirama in una confusione di eventi poco chiari e molto incerti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Piacevole, 22-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Il gioco dell'angelo è un titolo alquanto complicato da recensire. Devo dire che mi è piaciuto ma non mi ha fatto certamente impazzire, infatti la trama per quanto sia bella e strutturata secondo il modello di L OMBRA DEL VENTO, è abbastanza confusionaria e non tutti i nodi vengono al pettine. Comunque valido!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Piacevole, 22-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Un testo diabolico e ingegnoso. Il gioco dell'angelo è sicuramente un caolavoro incompreso, dove Zafòn non ha dato prova soltanto di una fervida immaginazione, ma anche della capacità di costruire un nesso logico con precedenti racconti. Lo stile è certamente fluido, mentre il ritmo è incalzante e avvincente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Piacevole, 19-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Non ai livelli di L OMBRA DEL VENTO, tuttavia un testo che si contraddistingue sicuramente per lo stile di Zafòn, così conciso e immediato che la trama si mostra fin da subito dirompente, piena e appagante in ogni suo aspetto. I personaggi sono descritti e inseriti con particolare precisione all'interno del racconto, con uno stile incalzante e avvincente!
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su Il gioco dell'angelo (208)