€ 13.50
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Germinale

Germinale

di Émile Zola

4.0

Prodotto momentaneamente non disponibile
Il giovane Stefano Lantier va a cercare lavoro in una miniera e trova un mondo di sofferenza e di miseria, in cui tutti i valori della dignità umana sono calpestati: l'onesto Maheu, il volgare Chaval, il macchinista russo Suvarin, cupo e sognatore, la giovane e contesa Caterina e molti altri personaggi, buoni e malvagi, assurgono a simbolo di una società e di una condizione in cui il male sembra prevalere su tutto, anche sull'amore. Il soffio epico che accompagna le fosche vicende di questa folla di "miserabili" travolge ogni pretesa oggettiva per trasformarsi in visione, incubo, allegoria: la rivolta è possibile, ma la corruzione dell'animo umano sembra compromettere il sogno di una definitiva redenzione.

Prodotti correlati:

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Émile Zola:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Germinale e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.0 (4 di 5 su 2 recensioni)

4.0Germinale, 30-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
L'autore francese dell'Ottocento Emile Zola è celebre per essere esponente della corrente del Naturalismo in letteratura. Pubblicato a una decina d'anni dall'inizio del '900, è la storia di un devastante sciopero generale e in particolare l'obiettivo è centrato su un gruppo di minatori. Lo sciopero non troverà ovviamente uno sfogo utile ai lavoratori e la miseria rimarrà una triste conferma. Da leggere. Più che 'social'.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Germinal, 19-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Realistico, inquietante e realistico, e amaro: la condizione dei lavoratori della miniera viene tratteggiata senza mezzi termini o eufemismi, e fin troppo bene viene delineato lo stupore e l'incapacita' della massa dinnanzi all'idea della "rivoluzione".
Ritieni utile questa recensione? SI NO