€ 8.93€ 9.50
    Risparmi: € 0.57 (6%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Generazione mille euro

Generazione mille euro

di Antonio Incorvaia, Alessandro Rimassa

3.5

Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Nella giungla metropolitana della Milano di oggi, dove gli affitti sono insostenibili e i giovani laureati condividono piccoli appartamenti in una sorta di eterna adolescenza, il ventisettenne Claudio, venuto in città dalla provincia emiliana, cerca disperatamente di stare a galla nell'ambiente ipercompetitivo della multinazionale in cui ha trovato lavoro (precario, "a progetto") come junior account nel settore marketing. Con lui abitano Rossella, che si arrabatta come babysitter e hostess nelle fiere, il timido Alessio, che ha rinunciato a una possibile carriera di giornalista per un "posto fisso" alle Poste, e Matteo, ricco e palestrato, che non arriverebbe a fine mese senza l'aiuto della famiglia.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Voto medio del prodotto:  3.5 (3.3 di 5 su 3 recensioni)

3.0Secondo me..., 01-04-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Alla larga se vi aspettate un libro con ambizioni letterarie, perché "Generazione 1000 euro" è scritto proprio alla buona, ma vale la pena di leggerlo come documento-testimonianza sulle condizioni di vita e di lavoro delle nuove generazioni. E' stata una delle prime opere "giovaniliste" e si può arrogare il merito di aver acceso i riflettori sul problema.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Realistico, 15-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Il libro narra le vicende di alcuni giovani precari, gli scrittori stessi, che devono fare i coti con una vita incerta e insicura e uno stipendio troppo basso per poter vivere in modo dignitoso e soprattutto ridotto rispetto al carico di studi alle spalle. Libro realistico.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0un'amara realtà, 22-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Uno spaccato sulla realtà precaria del mondo giovanile..i protagonisti condividono le loro ansie lavorative e non in un appartamento a Milano, cercando in modi rocamboleschi di arrivare a fine mese e nel contempo, industriandosi per sopravvivere..un libro sui giovani "dimenticati" da una società che li ha relegati ai margini..
Ritieni utile questa recensione? SI NO