€ 7.52€ 8.00
    Risparmi: € 0.48 (6%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
General SS

General SS

di Sven Hassel

3.5

Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano General SS acquistano anche Colpo di mano a Mosca di Sven Hassel € 7.52
General SS
aggiungi
Colpo di mano a Mosca
aggiungi
€ 15.04

Prodotti correlati:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su General SS e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  3.5 (3.7 di 5 su 3 recensioni)

4.0General SS, 19-05-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
I libri di questo scrittore si somigliano un po' tutti, a dire la verità. In questo caso però abbiamo una duplice differenza rispetto alle altre opere dell'autore danese: una minore attinenza alla realtà da una parte, con una rivisitazione della figura di Paulus, e della gestione della capitolazione, e dall'altra invece un liet motive costante, che verte sulla dicotomia uomo - soldato, portando con se anche le polarizzazioni estreme di onore -disonore e potere- morte.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0General SS, 09-01-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
La guerra, per chi la combatte, non è diversa: orrore, morte, stenti e distruzione sono in comune a tutti i soldati, a prescindere dalla divisa che indossano e per quale parte combattono. Per i soldati tedeschi c'è anche un altro spietato nemico: l'ordine dell'ideologia nazista, dettato dal Fuhrer in persona, che impone di combattere sino alla morte, di non arrendersi e di non ritirarsi mai, anche se non vi è alternativa che la morte certa. Ai gerarchi delle SS spetta vigilare sul rispetto di questo ordine, anche sul fronte di Stalingrado, con esecuzioni più o meno sommarie di un impressionante numero di soldati e ufficiali, rendendo quella battaglia una vera ecatombe per la VI armata della Wermacht.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0General SS, 18-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
I libri di Sven Hassel non variano molto l'uno dall'altro, se non per l'ambientazione. In questo caso però abbiamo una duplice differenza rispetto alle altre opere dell'autore danese: una minore attinenza alla realtà da una parte, con una rivisitazione della figura di Paulus, e della gestione della capitolazione, e dall'altra invece un liet motive costante, che verte sulla dicotomia uomo - soldato, portando con se anche le polarizzazioni estreme di onore - disonore e potere - morte.
Ritieni utile questa recensione? SI NO