€ 10.50
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Il gene egoista

Il gene egoista

di Richard Dawkins

4.5

Fuori catalogo - Non ordinabile
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Oscar saggi
  • Data di Pubblicazione: gennaio 1995
  • EAN: 9788804393184
  • ISBN: 8804393181
  • Pagine: 372

Note su Richard Dawkins

Clinton Richard Dawkins è nato il 26 marzo del 1941 a Nairobi, in Kenya. I suoi genitori erano di origini inglesi. Suo padre, che durante la seconda guerra mondiale faceva parte delle forze alleate, era di stanza in Africa. Nel 1949 la famiglia Dawkins ritorna in Inghilterra, dove Richard compie i suoi studi. Nel 1962 consegue la laurea in Biologia presso l’Università di Oxford. Dopo la laurea svolge un dottorato di ricerca. Dopo essersi trasferito negli Stati Uniti, dal 1967 al 1969 ha lavorato in California, presso l’Università di Berkeley, dove è stato assistente del dipartimento di Zoologia della facoltà di Biologia. Nel 1970 ritorna in Inghilterra, dove ottiene la cattedra di Zoologia dell’Università di Oxford. Autore di numerosi saggi e pubblicazioni scientifiche, la sua prima opera è stata pubblicata nel 1976 e si intitola “Il gene egoista”. Grazie ai suoi approfonditi studi relativi alla teoria dell’evoluzione, gli è stata assegnata la prima cattedra di Public Understanding of Scienze dell’Università di Oxford. Nel 1997 è entrato a far parte della Royal Society of Literature. Nel 1992 si è sposato con l’attrice Lalla Ward, conosciuta grazie al comune amico Douglas Adams. Richard Dawkins sostiene il Progetto Grandi Scimmie Antropomorfe che prevede l’estensione di alcuni diritti Umani ai primati antropomorfi.

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Richard Dawkins:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Il gene egoista e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.4 di 5 su 5 recensioni)

4.0Interessante visione, 15-03-2012, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Indirizzato a tutti, dall'esperto al profano passando per lo studente, il libro di Dawkins esplica come l'intera nostra vita non sia regolata e indirizzata da altro se non dal gene. La selezione naturale non agisce più a livello di macrostrutture sugli individui, ma a livello di microstrutture sui geni: sono i geni che combattono per la sopravvivenza del più forte.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Il gene egoista, 26-07-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Può essere una buona introduzione al tema complesso e contraddittorio dell'evoluzionismo. La teoria evoluzionista non basta a contenere la complessità dei comportamenti umani, ma è una buona base di partenza.
D'altra parte in questa complessità c'è posto, fra le altre cose, anche per l'evoluzionismo.
Libro di facile lettura e adatto anche ai non addetti.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Geniale., 14-09-2010, ritenuta utile da 9 utenti su 9
di - leggi tutte le sue recensioni
Libro meraviglioso: l'autore argomenta la tesi secondo cui tutti gli esseri viventi sono macchine programmate per la sopravvivenza dai loro geni egoisti.
Interessantissimi i riferimenti alla teoria dei giochi, le riflessioni sul paradosso del prigioniero e i il secondo e l'ultimo capitolo in cui si spiega che l'unica entità che deve esistere affinchè esista la vita, in qualunque parte dell'universo, è il replicatore immortale.
Consiglio anche dello stesso autore "Il fenotipo esteso".
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Pietra miliare, 15-07-2010, ritenuta utile da 3 utenti su 4
di - leggi tutte le sue recensioni
La consacrazione eterna per Richard DAWKINS, la rivoluzione copernicana delle regole che dominano l'evoluzione
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Un ottimo libro, 06-07-2010, ritenuta utile da 6 utenti su 8
di - leggi tutte le sue recensioni
In questo libro Dawkins riesce, con maestria e straordinario acume, a gettare nuova luce sulla teoria dell'evoluzione elaborata da Darwin due secoli fa. Questo libro non dovrebbe essere letto solo dai biologi, dagli etologi e dai genetisti, ma da chiunque si interessi alle principali dinamiche sociali umane. Alcuni brani, come quello sulle colombe e sui falchi, sono assolutamente imperdibili.
Ritieni utile questa recensione? SI NO