€ 20.00
Fuori catalogo - Non ordinabile
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Gargoyle

Gargoyle

di Andrew Davidson

3.5

Fuori catalogo - Non ordinabile
Una vita senza sentimenti, una carriera come famoso attore porno, serate dedicate al più assoluto edonismo, nessun legame. È tutto ciò che l'anonimo protagonista di questo romanzo si trova alle spalle, mentre giace in un letto d'ospedale a seguito di un terribile incidente stradale, completamente sfigurato dalle ustioni. Ora che non può più in alcun modo fare affidamento sul suo corpo egli attende in solitudine, senza nessun amico, il giorno in cui sarà abbastanza forte da alzarsi dal letto e uccidersi. Durante una delle sue interminabili giornate, tuttavia, una ragazza di nome Marianne entra nella sua stanza e comincia a parlargli come se lo conoscesse da sempre. Si tratta di una paziente psichiatrica dell'ospedale, una geniale scultrice di gargoyle di pietra affetta però da profonde crisi maniacali. Nonostante l'iniziale diffidenza del narratore Marianne tornerà anche nei giorni successivi, raccontandogli ciò che lei dice essere stata la loro prima storia d'amore, avvenuta nella Germania del tredicesimo secolo. Di lì, a cadenze regolari, tornerà al suo capezzale per narrargli, come nelle Mille e una notte, di storie d'amore avvenute tra loro in altre epoche.

Altri utenti hanno acquistato anche:


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Gargoyle e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  3.5 (3.6 di 5 su 5 recensioni)

5.0Creativo..., 19-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Se dovessi trovare un termine adatto per questo romanzo direi "sconvolgente e creativo" allo stesso modo... Il mischiare tante storie col comune denominatore l'amore, fa si che che tutti possono cambiare, possono capire che la vita non è fatta solo di potere ed eccessi... Ma che basta la presenza di una persona che ti ama per quel che sei a farti capire che l'amore "è una cosa meravigliosa...".
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Gargoyle, 13-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Son rammaricata, sì.
Ho cominciato questo libro armata dalle migliori intenzioni, mi aspettavo di leggere un qualcosa di creatvo, particolare, accativante. E sono stata delusa, molto.
Questo libro ha grandi potenzialità, ma si perde.
Il protagonista è - più volte - insopportabile e se in un primo momento mi ero detta che questo dimostrava la bravura dell'autore, via via che scorreva la storia mi sono dovuta ricredere: era proprio un personaggio tratteggiato male, vanesio al limite del ridicolo e falsamente stucchevole quando comincia ad incamminarsi lungo "la retta via".
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Forte come la morte è l'amore, 15-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Indecisa tra 3 e 4 stelline, scelgo di dargli il massimo, perché il romanzo è scritto divinamente, ci sono alcune parti storiche davvero molto curate (in alcuni punti mi è sembrato di leggere Ken Follet), le storie d'amore narrate da Marianne Engels sono stupende ed ho sempre adorato l'Inferno dantesco! Il vero unico difetto forse è l'aver messo "troppa carne al fuoco"!!! ;P Un libro che mi ha coinvolta dalla prima all'ultima pagina, non vedevo l'ora che arrivasse sera per reimmergermi nelle sue atmosfere! Magico!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0"CUORE NELLA PIETRA", 08-10-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Ho acquistato questo libro soprattutto per il suo titolo, un po' particolare, che credevo racchiudesse una storia gotica ed oscura, invece vi ho trovato un'intensa storia d'amore; che ha saputo conquistarmi nel profondo.
Una scrittura forte, a tratti cruda ma vera pur articolandosi tra passato e presente, follia e realta'.
Ho amato, pianto e sofferto insieme al protagonista.
Libro caldamente consigliato...
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Gargoyle, 04-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Credevo fosse un libro interessante e coinvolgente, ma non mi ha preso, mi ha annoiato, appesantito e portato ripetutamente sul punto di abbandonare il libro.
Solo Marianne e i suoi racconti si salvano in un intero romanzo di troppe pagine.
Ritieni utile questa recensione? SI NO