€ 7.52€ 8.00
    Risparmi: € 0.48 (6%)
Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativiMetti nel carrello
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
I fratelli. Testo latino a fronte

I fratelli. Testo latino a fronte

di P. Afro Terenzio

3.0

Normalmente disponibile in 2/3 giorni lavorativi
Adelphoe, i fratelli. E di fratelli, in questa che è l'ultima delle commedie di Terenzio, rappresentata verso il 160 a.C., ce ne sono ben quattro, divisi in coppie simmetriche: la generazione anziana e quella giovane. Dei giovani, Ctesifone è stato allevato in campagna, con metodi all'antica, dal padre Demea, mentre Eschino è cresciuto in città sotto la guida indulgente e comprensiva dello zio Micione. Tema portante della commedia è proprio il confronto tra i due differenti modelli di educazione e di vita. E se gli intrighi amorosi dei giovani mostreranno che la severità non dà frutti migliori della dolcezza, il matrimonio finale del tranquillo Micione sembra adombrare l'assoluta relatività di ogni sistema di valori. L'introduzione di Dario Del Corno arricchisce la lettura del testo illustrando gli aspetti strutturali e stilistici del teatro terenziano.

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano I fratelli. Testo latino a fronte acquistano anche Anfitrione di T. Maccio Plauto € 8.50
I fratelli. Testo latino a fronte
aggiungi
Anfitrione
aggiungi
€ 16.02


Voto medio del prodotto:  3.0 (3 di 5 su 1 recensione)

3.0Migliore edizione del libro, 24-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
E' una commedia svolta ambientata Grecia ma rappresentata a Roma. La peculiarità di questa opera è che esistono due visioni della vita. Quella austera e quella elastica. In particolare due padri danno i propri modelli di educazione ai figli i quali conoscendosi combinano guai. Comunque alla fine il padre 'aperto' viene sorpassato in affetto dall'altro non perchè sia più elastico, ma bensì perchè si comporta con maniere più garbate. E' una lettura per chi ha tempo di leggersela. Raccomando se interessati a questa opera di leggere anche di Plauto il 'Soldato Fanfarono' e di fare dei paragoni fra i modi diversi di fare teatro. Plauto: manda la commedia più sul ridere, mentre Terenzio più su una visione morale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO