€ 12.00
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
Frammenti di un discorso amoroso

Frammenti di un discorso amoroso

di Roland Barthes


Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Einaudi
  • Collana: Einaudi tascabili. Saggi
  • Traduttore: Guidieri R.
  • Data di Pubblicazione: aprile 2005
  • EAN: 9788806174316
  • ISBN: 8806174312
  • Pagine: 258
  • Formato: brossura
Un vocabolario che comincia con un "abbraccio" e prosegue con "cuore", "dedica", "incontro", "notte", e "piangere" in cui Barthes interviene con il suo sottile ingegno di linguista a collezionare tutti questi discorsi spuri in un unico soliloquio. Per il grande pensatore francese l'amore è un discorso sconvolgente ed egli lo ripercorre attraverso un glossario dove recupera i momenti della "sentimentalità", opposta alla "sessualità", traendoli dalla letteratura occidentale, da Platone a Goethe, dai mistici a Stendhal. Si realizza così un repertorio suffragato da calzanti riferimenti letterari e da obbligati riferimenti psicanalitici sul lessico in uso nell'iniziazione amorosa.

Note su Roland Barthes

Roland Barthes nacque a Cherbourg, in Francia, il 12 novembre del 1915. Il padre morì nel corso di una battaglia navale l’anno successivo alla nascita di Roland. La madre, Henriette Binger Barthes, decise di trasferirsi a Bayonne, dove Roland trascorse l’infanzia. Nel 1924 Roland si trasferì assieme alla madre a Parigi. Qui studiò prima al liceo Montaigne e poi il Louis-le-grand. Quando Henriette diede alla luce un figlio illegittimo, i nonni paterni cessarono di aiutarla economicamente. La donna lavorò come rilegatrice di libri per mantere i figli. Nel 1934 contrasse la tubercolosi, e si trascinò la malattia per diversi anni a causa di continue ricadute. Dopo le scuole superiori, Roland studiò alla Sorbona, dove ottenne due lauree, una in Letteratura Classica (1939) e una in Grammatica e Filologia (1943). Negli anni Cinquanta e Sessanta insegnò in numerosi istituti, sia in Francia sia all’estero e collaborò con alcune testate giornalistiche. Fu direttore degli studi presso l'École pratique des hautes études dal 1962 al 1976 e dal 1976 al 1980 insegnò Semiologia al Collège de France. Nel 1953 scrive il suo primo libro: “Le degré zéro de l'écriture”, un volume in cui studiava l’incidenza del parlato nella narrativa contemporanea. Questo volume lo consacrò come degli dei più acuti e attenti critici del dopoguerra. Pubblicò numerose opere, in particolar modo nell’ambito dello strutturalismo e della semiologia. Le teorie da lui proposte sul linguaggio sono state un punto di riferimento per la semiologia e hanno fornito un notevole contributo nell’affermazione della nouvelle critique. Morì a Parigi il 26 marzo 1980, investito da un furgone.
 

I libri più venduti di Roland Barthes:

Voto medio del prodotto:  4.5 (4.6 di 5 su 5 recensioni)

4.0Un libro speciale, 07-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Interessante e coinvolgente disamina delle molte sfaccettature dell'amour-passion, attraverso citazioni da letterati, filosofi e psicoanalisti, con una predilezione per " I dolori del giovane Werther" chiamato da Barthes "l'archetipo stesso dell'amore-passione". Apprezzate anche le tre interviste all'autore riportate al termine, utili per comprendere ulteriormente quello che Barthes voleva analizzare scrivendo questo libro.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Frammenti di un discorso amoroso, 25-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Non ci si inganni circa il titolo! Non è una raccolta di pensieri amorosi. Barthes indaga qui con divertente minuziosità sul sentimento amoroso e, come un prestigiatore di buona volontà, ci svela il trucco, ci fa vedere " come funziona".
La reazione che più spesso ho provato leggendo questo libro è stato il divertimento. Si ride perchè se è vero che sentirsi unici è esaltante, scoprirsi invece uguali agli altri è sempre un sollievo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0I frammenti dell'amore, 16-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Analisi dell'amore che, come un diamante, brilla in tutte le svariate sfaccettature in questa stupenda raccolta di "voci" costituente il discorso amoroso. "E' dunque un innamorato che parla e che dice: nell'amorosa quiete delle tue braccia".
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Frammenti di un discorso amoroso, 29-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Piccole pagliuzze d'oro unite a formare l'immagine di un sentimento inevitabile quanto misconosciuto dall'intellighenzia moderna.
Una recita in cui il soggetto che cerca "l'altro" è l'unico spettatore della propria, triste e un po' incomprensibile sconfitta.
Davvero un gran testo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Barthes, 25-09-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Da leggere quando si ha il cuore spezzato da qualche amore infelice, per sottolineare tra le lacrime i passi che più ci sembrano adatti a rappresentare la nostra sofferenza....
Ritieni utile questa recensione? SI NO