Forte movimento

Forte movimento

3.5

di Jonathan Franzen


  • Prezzo: € 19.00
  • Nostro prezzo: € 16.15
  • Risparmi: € 2.85 (15%)
Normalmente disponibile in 1/2 giorni lavorativi
 Questo prodotto appartiene alla promozione  Einaudi

Spedizione a 1€ Spedizione con Corriere a 1€ sopra i 24 euro!   Scopri come

Descrizione

Louis Holland, un esponente radicale della "Nowhere Generation", arriva a Boston per lavorare in una radio durante un'estate molto strana: la zona è devastata dai terremoti, scossa dalle manifestazioni degli antiabortisti e infestata da numerosi membri della famiglia da cui cerca di fuggire. Incontra Renée Seitchek, una geniale e appassionata sismologa: la loro già nevrotica relazione si complica quando la donna comincia a sospettare che la prima causa dei terremoti non sia da cercare nella natura, ma fra gli uomini...

Acquistali insieme:

Gli utenti che comprano Forte movimento acquistano anche L' utopia e il terrore. Mosca 1937. Nel cuore della Russia di Stalin di Karl Schlögel € 25.50
Forte movimento
aggiungi
L' utopia e il terrore. Mosca 1937. Nel cuore della Russia di Stalin
aggiungi
€ 41.65

I libri più venduti di Jonathan Franzen:


Dettagli del libro


Recensioni degli utenti

Scrivi una nuova recensione su Forte movimento e condividi la tua opinione con altri utenti.

Voto medio del prodotto:  3.5 (3.4 di 5 su 7 recensioni)

3.0CONVULSO E COMPLICATO, 30-08-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Sicuramente non mi ha convinto come gli altri romanzi di Franzen è comunque scorrevole e si legge con curiosità soprattutto per capire dove vuole andare a parare l'autore. Interessante comunque l'analisi della vita nella città americana e dei difficili rapporti sociali e umani. Uno spacccato ancora attuale e moderno.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Forte movimento, 20-07-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Incredibilmente inferiore al suo capolavoro universalmente riconosciuto, si vede che l'autore era più acerbo e dominava meno la materia, e soprattutto, gli strumenti del mestiere. Al di là della flebilissima e pretestuosa trama pseudo-thriller ecologico, resistono i soliti e feroci spaccati di ambienti borghesi in disfacimento e corrispondenti caratteri.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Non un Franzen minore., 14-07-2011, ritenuta utile da 3 utenti su 4
di - leggi tutte le sue recensioni
Non concordo con chi dice che è un'opera minore. Sicuramente diverso dalle correzioni. Vi è l'esigenza dell'amore, quello vero. Louis Holland, arrivato a Boston per lavorare in una radio, si ritrova in una zona devastata da terremoti di tutti i tipi: della terra, dell'amore e delle manifestazioni. Segno dei tempi.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Mi è piaciuto, 24-03-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Distante dalla perfezione di "le correzioni", è comunque una buona lettura; qui Franzen sembra più interessato a sottolineare situazioni ambientali e caratteristiche caratteriali dei personaggi, piuttosto che seguire il filo conduttore della trama, per cui a tratti sembra di leggere un'altra storia: lo definirei il romanzo nel romanzo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Forte movimento, 05-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Si tratta di un'opera composita ed articolata, forse troppo, poiché la complessità dell'intreccio e la ricchezza di personaggi tende talora a diluire l'immediatezza della scrittura dell'autore in una prolissità a volte un po' eccessiva soprattutto per quanto riguarda storie e personaggi in fondo marginali ed in una mole di pagine che sarebbe agevolmente potuta essere più snella, senza che la qualità della narrazione ne risentisse. Comunque, a parte questa certa ridondanza narrativa, Franzen tratta, con il consueto tono ironico e dissacrante, diverse problematiche delle società odierne, sia di carattere personale e umano, sia politico e di rilevanza generale.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Forte movimento, 09-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Non indimenticabile, però non male. Le prime duecento pagine sono le più faticose, perché non capisci bene dove voglia andare a parare (un problema di Franzen, secondo me, l’ho riscontrato anche ne La ventisettesima città), poi diventa più veloce. Sempre descrizioni piacevoli e intelligenti, molto emozionante il discorso sull’aborto (soprattutto le cose che la protagonista grida nel megafono), però le solite famiglie schifose
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Non convince, ma..., 25-07-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Non convince ma tutto sommato si fa leggere abbastanza bene. Vorrebbe essere una critica al capitalismo americano, ma non riesce ad andare a segno. Giallo ambientalista e analisi sociale? Si, ma non convince lo stesso.
Ritieni utile questa recensione? SI NO