€ 15.49
Prodotto momentaneamente non disponibile
Inserisci la tua e-mail per essere informato appena il libro sarà disponibile:
 
Spedizione a 1€Spedizione con Corriere a 1€sopra i 24 euro!Scopri come
La figlia della fortuna

La figlia della fortuna

di Isabel Allende

4.0

Prodotto momentaneamente non disponibile
  • Editore: Feltrinelli
  • Collana: I narratori
  • Edizione: 10
  • Traduttore: Liverani E.
  • Data di Pubblicazione: maggio 2000
  • EAN: 9788807015625
  • ISBN: 8807015625
  • Pagine: 336
Eliza, la protagonista del romanzo, viene abbandonata ancora neonata sulla soglia di casa di tre fratellli inglesi - Jeremy, John e Rose - da tempo trasferitisi a Valparaiso, che decidono di adottarla. La giovane Rose impartisce una perfetta educazione anglosassone a Eliza, nella speranza di offrirle un sereno futuro, coronato da un buon matrimonio. Ma la ragazza si innamora perdutamente di Joaquin Andieta, un giovane scapestrato, anch'egli figlio illegittimo. Alla notizia che in California è stato scoperto l'oro, Joaquin decide di salpare in cerca di fortuna. Eliza decide quindi di seguire Joaquin, imbarcandosi clandestinamente su una nave diretta a San Francisco.

Note su Isabel Allende

Isabel Allende nasce in Perù nel 1942 e cresce con la madre e i due fratelli nella casa del nonno materno a Santiago, in Cile.
Nel 1956 la madre si risposa con un diplomatico, che per il suo lavoro è costretto a spostarsi spesso. La famiglia Allende, quindi, lascia il Cile e comincia a viaggiare tra Bolivia, Europa e Libano. All'età di vent'anni, una volta tornata in patria, Isabel si sposa con Michael Frìas con cui ha due figli, Paula e Nicolàs. Qui inizia la sua attività giornalistica, collaborando con la rivista femminile Paula e con quella per ragazzi Mampato.
Dopo il colpo di stato guidato da Pinochet dell'11 settembre 1973, la scrittrice lascia il Cile e si trasferisce a Caracas, in Venezuela, dove comincia a scrivere anche per il giornale El Nacional.
Nel 1983 viene pubblicato a Buenos Aires il suo romanzo d'esordio, La casa degli spiriti, in cui gli orrori della guerra fanno da sfondo e si mescolano con le vicende e gli amori di una famiglia cilena; una storia così emozionante e commovente da essere paragonata, nella narrativa sudamericana, a Cent'anni di solitudine di Gabriel Garcìa Màrquez. A questo capolavoro, seguono poi D'amore e ombra, Eva Luna e Eva Luna racconta.
Nel 1988 si trasferisce in California con il secondo marito, William Gordon, conosciuto durante un viaggio a San José. La vita del marito diviene spunto per un nuovo romanzo, Il piano infinito, così come lei stessa rivela in Il mio paese inventato. Nel 1991 la Allende perde la figlia Paula, morta dopo un lungo periodo in coma a causa di una malattia rara e gravissima, la porfiria. Pochi anni dopo, la Allende dedica alla figlia il libro Paula, in cui le dà il suo personalissimo saluto.
Tra le sue numerose pubblicazioni, è presente anche una trilogia per ragazzi dedicata ai suoi nipoti , costituita da La città delle bestie, Il Regno del Drago d'Oro e La foresta dei pigmei.
Insignita della Laurea Honoris Causa in Lingua e Letteratura, la Allende ha insegnato Letteratura presso l'University of Virginia, il Montclair College e l'University of California. Ha, inoltre, ricevuto numerose riconoscenze, tra cui il Premio Nazionale cileno per la Letteratura nel 2010.

Prodotti correlati:

Altri utenti hanno acquistato anche:

I libri più venduti di Isabel Allende:


Voto medio del prodotto:  4.0 (4.1 di 5 su 14 recensioni)

3.0Tra due mondi, 05-05-2012
di - leggi tutte le sue recensioni
Ancora una volta la Allende riesce a creare dei personaggi femminili di grande poesia e storie romantiche difficili da dimenticare. Come Eliza, in bilico tra due mondi, quello rigidamente vittoriano della sua educazione e quello magico e vitale del popolo cui appartiene. Una splendida ricostruzione d'ambiente con i personaggi che hanno più l'evanescenza di un acquerello che la consistenza di un olio.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Donne invincibili, 28-09-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
La protagonista e' una donna forte, decisa, pronta ad affrontare ogni situazione pur di portare a termine i propri progetti. Donna forte in un paese e in un'epoca dove il mondo e' solo maschile e le donne troppo intraprndenti sono viste con sospetto ed aspramente criticate. Trama avvincente, una vera avventura resa ancora piu' affascinante da paesaggi incantati.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Fantastico, 26-08-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Questo libro me l'hanno regalato ed è stato il primo libro che ho letto di questa autrice e vi posso assicurare che è stato il primo di una lunga serie. Incredibilmente avvincente ed emozionante solo come pochi libri sanno essere. Si fa leggere tutto d'un fiato per sapere come andrà a finire. Apprezzatissimo e consigliatissimo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Ha scritto di molto meglio, 19-02-2011, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
Con questo romanzo dell'Allende, veniamo a conoscenza della storia di Eliza, una bambina cilena dall'olfatto acuto, che viene abbandonata in una cassa di cartone davanti alla porta di casa Sommers, dove viene accolta come una figlia da Miss Rose, immigrata in Sudamerica dall'Inghilterra e desiderosa di diventare madre. In Cile Eliza impara a vivere secondo gli insegnamenti di Miss Rose e una volta raggiunta l'età da marito si innamora di un giovane uomo che dopo poco fuggirà in California per la febbre dell'oro.
Fino a questo punto la storia è stata un po' noiosa e tediante, ho trovato poco dello stile avvincente dell'Allende, ma da qui in avanti il percorso si fa sempre più curioso e lo si legge d'un fiato.
Dell'autrice apprezzo molto la capacità di riuscire sempre a collocare i personaggi giusti al momento giusto, procurando così dei colpi di scena emozionanti. E' un'autrice che leggo molto volentieri per tanti motivi, primo fra tutti quello di dare alla donna una marcia in più e una capacità di gestire le situazioni più improbabili in maniera superba. Un bel romanzo, ma sicuramente non il migliore.
Vi lascio con un interrogativo: riuscirà Eliza a ricongiungersi con l'amato nella lontana California? Leggetelo!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
3.0Surreale , 09-02-2011
di - leggi tutte le sue recensioni
Eliza abbandona la famiglia per inseguire un amore adolescenziale. La storia è romantica e avventurosa ma sicuramente irreale soprattutto rispetto all'epoca in cui il romanzo è ambientato. Non mi è piaciuta la fine perché non c'è una vera e propria conclusione.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Da leggere prima di Ritratto in seppia, 14-12-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Purtroppo ho letto questo libro DOPO aver letto Ritratto in seppia, sarebbe stato bello fare il contrario ed è quello che consiglio a chiunque voglia leggerli, facendo il contrario sapevo già il finale della storia, ma l'ho trovato comunque un bellissimo libro. L'Allende è stata bravissima nel descrivere il progresso sociale e culturale della California. Stupendo il personaggio di Eliza con la sua intraprendenza e quello di Tao Chi' en che trasmette una tale calma da far riflettere su come affrontare le quotidiane difficoltà. Consigliato!
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Romanzo d'amore e d'avventura, 29-11-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
La "Figlia della fortuna" è una meravigliosa storia d'amore e di avventura. L'amore è il motore profondo di innumerevoli romanzi della Allende e questo non fa eccezione. Accanto all'impellente passione che mette in moto Eliza, spingendola alla ricerca del suo bel Jeremy, è l'avventura a regnare sovrana. Quel genere di avventura che fa ripensare ai grandi narratori dell'Ottocento, ma che le capacità di questa scrittrice riescono a rendere in chiave moderna. Mi è piaciuto moltissimo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
2.0Non mi è piaciuto, 19-11-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
La Allende ha un modo di scrivere che mi piace molto tuttavia con questo romanzo ha toppato. Peccato perchè nelle ultime 80 pagine la storia di solleva ma leggere le prime 250 è stato un tormento.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Storia d'amore, 17-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
Eliza è il tipico personaggio femminile dell'Allende: forte e passionale , segue l'amore perchè è la cosa più importante della vita. Bellissima storia che vi appassionerà e vi farà leggere il libro tutto d'un fiato perchè l'Allende non delude mai i suoi lettori.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0la figlia della fortuna, 08-10-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
romanzo originale e appassionante. Si tratta del viaggio della protagonista alla ricerca del suo amore. Il finale sicuramente non è scontato e saprà sorprendere il lettore.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
4.0Mi è piaciuto tantissimo, 18-08-2010, ritenuta utile da 1 utente su 1
di - leggi tutte le sue recensioni
L'ho letto tutto d'un fiato. L'ho trovato avvincente e originale, mi sento di consigliarlo vivamente.
Ritieni utile questa recensione? SI NO
5.0Romanzo appassionante, 04-08-2010
di - leggi tutte le sue recensioni
La storia di una ragazza che attraverso mille illusioni e difficoltà insegue il grande amore. E' il primo romanzo di una trilogia ideale che comprende anche "Ritratto in seppia" e "La casa degli spiriti", sebbene quest'ultimo romanzo sia stato scritto per primo.
Romanzo appassionante, avvincente e ricco di sorprese. Uno stile di scrittura impeccabile, peotico, mai pesante o superfluo.
Ritieni utile questa recensione? SI NO

Leggi anche le altre recensioni su La figlia della fortuna (14)